Home Cosmesi Bio Olio di Neem: usi e controindicazioni

Olio di Neem: usi e controindicazioni

15928
2
CONDIVIDI

Spremuto dai frutti e dai semi dell’albero, l’olio di neem (noto anche come lillà indiano) è un diffuso rimedio naturale evergreen, utilizzato da secoli nella medicina ayurvedica.

In india e in Bangladesh questo particolare olio è stato utilizzato comunemente per la cura della pelle e dei capelli, ma è anche conosciuto per le sue proprietà antibatteriche, antivirali, antimicotiche e antisettiche.

L’olio di Neem, infatti, può lenire la pelle irritata, aiutare a rendere meno visibili le cicatrici o le macchie della cute, idratare la pelle secca e screpolata, addirittura, controllare e regolarizzare la produzione di sebo, in patologie della pelle come l’acne, l’eczema e la psoriasi.

Questo ingrediente è presente spesso in prodotti naturali.

L’albero da cui è ricavato l’olio può vivere per oltre 100 anni e i processi di estrazione del prodotto, effettuati a partire dai semi e dai frutti, possono facilmente essere condotti in maniera sostenibile.

Abbiamo visto come quest’olio possa essere usato anche per trattare i pidocchi, le ferite e le ulcere cutanee. Oltre che come rimedio naturale per allontanare le pulci dal pelo dei nostri animali domestici.

olio di neem

Può essere usato come olio vettore, come ad esempio l’olio di jojoba o di mandorle, per la creazione di lozioni.

Vediamo quali usi possiamo fare di questo fantastico olio.

Olio di neem come sapone antibatterico. Basta aggiungere qualche goccia di olio di neem a un normale sapone liquido neutro, per aumentarne le proprietà antibatteriche. Potete anche pensare di aggiungere l’olio durante la realizzazione del vostro sapone fatto in casa.

Come shampoo antiforfora. Aggiungete qualche goccia di olio di neem al vostro shampoo naturale, questo lo renderà più efficace nella cura della forfora. Un prodotto così potenziato va bene anche nella prevenzione dei pidocchi nei bambini in età scolare, visto che l’olio di neem è un ottimo deterrente per questi parassiti.

Per curare cicatrici e smagliature. Viste le sue proprietà idratanti, ma anche rigeneranti, l’olio di neem può essere usato anche per migliorare l’aspetto delle cicatrici e delle smagliature. Basta effettuare dei massaggi, con qualche goccia, sulle zone interessate. Se siete costanti nel tempo, riuscirete a ottenere dei notevoli benefici.

Contro l’herpes e le malattie della pelle. Herpes e psoriasi possono essere alleviati attraverso l’olio di neem puro, che funge da vero e proprio coadiuvante al trattamento di queste condizioni. Per l’herpes labiale, basta mettere una goccia sul dito e massaggiare la parte interessata. Attenzione a non ingoiare: è amaro.

Per allontanare insetti e parassiti. Come abbiamo già accennato prima, quest’olio può essere un sostituto  naturale all’antipulci dei nostri amici a quattro zampe, ma anche un ottimo repellente contro le zanzare. In più, può essere applicato sulle punture di insetto per diminuire il gonfiore e il prurito.

Contro il mal di orecchie. Nella tradizione delle nostre nonne, per placare il dolore veniva fatta scivolare una goccia di olio d’oliva riscaldato nelle orecchie. Nella tradizione Orientale, l’olio d’oliva veniva sostituito con l’Olio di neem.

In caso di ferite. Tamponata la ferita e bloccata la fuoriuscita di sangue, massaggiando la parte con dell’olio di neem si otterrà l’attenuazione del dolore  e una più veloce cicatrizzazione.

Per placare i nervi. In questo caso l’olio funge da base per l’aromaterapia, visto che il suo odore agisce come calmante del sistema nervoso centrale.

In caso di emorroidi. Basta spargere con delicatezza l’olio sulla parte e far assorbire. Si attenueranno progressivamente i dolori e i gonfiori e si avrà un rinforzo delle mucose, che lacereranno con meno frequenza.

Vene varicose. C’è chi usa l’olio di Neem anche contro le vene varicose: sembra che massaggiare delicatamente la parte, aiuti ad attenuare i dolori, a ridare spessore alla pelle e a rinforzare la superficie capillare.

Controidicazioni

L’olio di Neem è un olio molto versatile, raccomandato, come abbiamo visto, per i problemi della pelle, ma non solo: può essere adoperato infatti anche per uso interno contro i parassiti intestinali e la candida. Tuttavia non va usato dai bambini e dalle donne in gravidanza o in allattamento. Particolare attenzione deve essere prestata anche da persone che soffrono di malattie autoimmuni o sono state appena sottoposte a interventi chirurgici.

(Foto in evidenza: satvikshop.com; foto interna: geekybodhi)

2 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here