Home Alimentazione Biologica Stop a gambe e caviglie gonfie con i rimedi naturali!

Stop a gambe e caviglie gonfie con i rimedi naturali!

702
0
CONDIVIDI

Gambe e caviglie gonfie sono un problema che coinvolge tutti, o quasi, soprattutto al termine di una giornata pesante, passata senza sedersi un attimo, spesso su tacchi vertiginosi.

Eppure, gambe e caviglie gonfie possono comparire anche a inizio giornata. Alcune persone, infatti, appena alzate dal letto sentono gli arti inferiori pesanti, doloranti, oltre ad avvertire una sensazione di spossatezza generalizzata. In questo caso, la problematica può avere un’altra origine che non implica solo un problema di circolazione, ma un vero e proprio rallentamento del metabolismo, dovuto ad abitudini alimentari errate e una vita sedentaria.

Cosa fare in questo caso?

Sicuramente la prima risposta è racchiusa nelle nostre scelte alimentari. Una dieta carica di zuccheri, grassi o sale favorisce la ritenzione idrica, le tossine si accumulano nei canali linfatici, nelle vene e nei capillari, dove i liquidi fluiscono a fatica e tendono a ristagnare.

La prima cosa da fare, quindi, è cercare di eliminare i cibi che ci fanno stare male, preferendo una colazione che fluidifica la circolazione del sangue.

Potreste decidere, come suggerisce Riza, ad esempio, di sostituire il caffè col tè verde e con una bella macedonia di frutta, fatta con cibi antiossidanti. Cercare di evitare o limitare le carni rosse e, cosa importantissima, eliminare il sale e i cibi confezionati. Banditi infine gli alcolici.

Come abbiamo accennato, scegliere gli alimenti giusti, come ad esempio cibi ricchi di vitamina C, flavonoidi, rutina, potassio e magnesio può contribuire a rinforzare le pareti di vene e capillari, per renderle più elastiche e favorire il flusso del sangue.

Queste sostanze sono contenute soprattutto in frutta e verdura fresca. Al link trovate un elenco: http://ambientebio.it/combattere-le-gambe-gonfie-con-lalimentazione/

Oltre all’alimentazione, esistono dei rimedi naturali utili a sgonfiare gambe e caviglie.

Centella asiatica

Oltre a essere un ottimo rimedio contro la cellulite (si possono fare delle ottime tisane drenanti), la centella asiatica rafforza il connettivo a livello vascolare, migliorando il microcircolo.




Karkadè

Dal sapore acidulo e dal colore rosso, il Karkadè è un’ottima bevanda, utile non solo a trattare gli sbalzi di pressione e le infezioni alle vie urinarie, ma anche a stimolare la diuresi e a tonificare cuore e circolo, riducendo i ristagni di liquidi.

Acqua fresca e pediluvi

Questo è il rimedio più immediato e veloce per sgonfiare gambe e caviglie gonfie: metterle a bagno in acqua fresca, o praticare delle brevi docce, direzionando il getto d’acqua nelle zone maggiormente interessate. Se praticate il pediluvio, potete aggiungere all’acqua delle erbe rinfrescanti, come la menta e il rosmarino.

Potete effettuare i getti d’acqua al mattino e alla sera rilassarvi con un pediluvio.

Massaggi

Semplici massaggi effettuati con poche gocce di olio essenziale di limone o rosmarino, diluito in un olio vettore, a fine giornata, possono aiutarvi ad alleviare il gonfiore alle gambe. Procedete con movimenti circolari delle mani da compiere a partire dalle caviglie e procedendo verso l’alto.

Impacchi al tè verde

Oltre a berlo durante la vostra colazione, potete usare il tè verde per degli impacchi da applicare direttamente su gambe e caviglie. Vi daranno un’immediata sensazione di leggerezza.

Impacchi all’aceto

Oltre al tè verde, potete adoperare per i vostri impacchi anche l’aceto, soprattutto per le caviglie. Diluite una parte di aceto in dieci parti di acqua. Immergete delle bende nel liquido e avvolgete le vostre caviglie, senza stringere. Applicate la sera e tenete in posa per una quindicina di minuti.

Infine, al link trovate qualcosa che sarà apprezzata dagli appassionati di omeopatia… http://ambientebio.it/rimedi-omeopatici-per-gambe-gonfie-e-pesanti/

(Foto: www.msfootandankle)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here