Home Rimedi Naturali Spina calcaneare: rimedi naturali ed esercizi per alleviare i disturbi

Spina calcaneare: rimedi naturali ed esercizi per alleviare i disturbi

5460
0
CONDIVIDI

Spina calcaneare: come si forma, quali sono i sintomi che indicano la sua comparsa e alcuni rimedi naturali ed esercizi che possono aiutarci ad alleviare i fastidi.

La spina calcaneare è una neoformazione ossea, situata nella zona inferiore del tallone. Generalmente, si forma a livello mediale del calcagno.

La causa della sua formazione è spesso ricollegabile a un’infiammazione della fascia plantare e al deposito di sali di calcio. Con il passare del tempo, l‘accumulo di calcio a livello del tallone provoca quindi la formazione della spina calcaneare.

La struttura interna della spina è osso, la porzione più sporgente è fatta per lo più di cartilagine.

La spina calcaneare altera i tessuti circostanti, generando una dolorosa infiammazione e, nei casi più gravi, anche infiltrazioni calcaree.

I sintomi che fanno sospettare la presenza di una neoformazione ossea nella zona del tallone sono principalmente fitte o punture. Il dolore viene avvertito quando si appoggia il piede a terra o il peso è caricato sulla parte. Camminare o stare in piedi diventa quindi difficile.

Come dicevamo, una delle principali cause legate alla formazione della spina calcaneare è l’infiammazione della fascia plantare. Il disturbo è comunque spesso ricollegato a un’errata postura, all’uso di calzature sbagliate, a lavori pesanti o a sport che sollecitano particolarmente la zona.

Se trascurata, questa condizione può portare a una fascite plantare o una borsite del tallone.




La prima cosa che va fatta è assicurarsi un buon periodo di riposo, utile soprattutto a ridurre l’infiammazione. In particolare, devono essere limitati gli sport o i comportamenti che caricano eccessivamente la parte e che possono essere tra le cause della comparsa del problema.

Un’altra cosa che potete fare è provare a mettere del ghiaccio nella zona dolorante.

Una pomata a base di antidolorifici naturali, come ad esempio l’arnica o l’artiglio del diavolo, potrebbe aiutarvi ad alleviare il dolore.

Per la sera, potete effettuare dei pediluvi caldi e freddi o impacchi caldi di semi di lino sulla parte.

Oltre a questi rimedi naturali, esistono degli esercizi di stretching che potete eseguire per rafforzare la fascia plantare e i tessuti circostanti.

Ecco il primo. Appoggiatevi a una parete, allontanando verso dietro una delle due gambe. Fate in modo che rimanga ben dritta, con il tallone appoggiato a terra. Piegatevi leggermente in avanti, mantenendo la posizione delle gambe. Mantenete la posizione per qualche secondo, rilassatevi e raddrizzatevi. Ripetete l’esercizio una decina di volte.

Il secondo. Mettete i piedi in modo tale che uno sia davanti all’altro, poi, piegate le ginocchia e cercate di accovacciarvi, tenendo i talloni a terra e distendendo bene i tendini dei piedi. Mantenete la posizione per qualche secondo, poi rilassatevi e ripetete dieci volte.

(Foto)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here