Home Rimedi Naturali Rimedi naturali: le piante che ci proteggono durante l’estate

Rimedi naturali: le piante che ci proteggono durante l’estate

987
0
CONDIVIDI

Durante il periodo estivo è molto comune che una prolungata esposizione al sole, la salsedine o altri fattori mettano a repentaglio la salute della nostra pelle e dei nostri occhi.

Esistono però delle piante che possono aiutarci a proteggere e a intervenire per tempo, disinfiammando gli occhi arrossati, ad esempio, o lenendo le scottature della pelle.

Vediamo insieme cosa mettere nel nostro kit di rimedi naturali di questa estate.

Camomilla e malva per occhi e pelle arrossati

Come abbiamo spiegato prima, la salsedine, i raggi solari, possono non solo far arrossare la nostra pelle, ma anche i nostri occhi.

A questi fattori si possono aggiungere la polvere, il cloro delle piscine. Ci sono due piante lenitive che in questo caso possono venire in nostro aiuto: la malva e la camomilla.

La malva, in particolare, ha proprietà antinfiammatorie, antisettiche e lenitive che consentono di sgonfiare gli occhi congestionati. La camomilla lenisce il bruciore causato dalla congiuntivite.

Per i lavaggi oculari, potrebbe essere utile preparare un infuso, mettendo in mezzo litro di acqua bollente 15 grammi di fiori di camomilla e 15 grammi di foglie e fiori di malva. Lasciate in infusione per 20 minuti, filtrate, lasciate raffreddare. Con l’aiuto di due dischetti o del cotone, lasciate la soluzione sugli occhi per circa 15 minuti, cambiando di volta in volta l’applicazione.

Per la pelle

Per lenire la pelle arrossata dal sole, ma anche come rimedio naturale contro le punture di zanzara, la calendula potrebbe essere il fiore che fa per voi! Potete far macerare in olio d’oliva, per 5 giorni, 10 grammi di fiori di calendula. Ricordatevi di mettere la soluzione in un barattolo di vetro, tenuto al sole e agitato di tanto in tanto.

Questa specie di pomata può essere applicata sulla parte precedentemente lavata.

Un’alternativa per placare i fastidi di una pelle arrossata e calda dal sole è un impacco di lattuga. Basta far scaldare in acqua bollente 2-3 foglie di lattuga. Tritatele e riponetele su due garze. Applicate in questo modo l’impacco sulla parte interessata per almeno 20 minuti. Poi, risciacquate con acqua fresca.


In caso di eczemi e foruncoli

In questo caso, è la violetta la pianta che può aiutarci maggiormente. In particolare, il suo olio essenziale è molto utilizzato per combattere diversi disturbi della pelle. È un antisettico e antinfiammatorio, per questo, va bene per trattare gli arrossamenti e la couperose.

Non va utilizzato puro, ma vanno diluite 3 gocce di olio essenziale in un cucchiaio di olio vettore, l’olio di mandorle ad esempio. Con questo unguento, vanno massaggiate delicatamente le zone interessate, due volte al giorno.

 

Queste sono soltanto alcune delle piante che possono aiutarci durante l’estate, diventando parte essenziale del nostro kit di rimedi naturali.

Ricordate che prevenire è sempre la migliore scelta: cercate quindi di esporvi correttamente al sole.

Se siete interessati, al link trovate alcuni utili suggerimenti per proteggere il contorno occhi dai raggi del sole: http://ambientebio.it/come-proteggere-il-contorno-occhi-dai-raggi-del-sole/

(Foto: drop.ndtv.com)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here