fbpx
pulizia del forno

Pulizia del forno: rimedi casalinghi più efficaci dei prodotti chimici

Non hai bisogno di sostanze chimiche tossiche per pulire il forno. Puoi pulire rapidamente il tuo forno con rimedi casalinghi come sale, limone e bicarbonato.

La pulizia del forno non è certo uno dei lavori preferiti, ma a un certo punto deve esserlo: se non rimuovi macchie di grasso, avanzi di cibo e cibi bruciati subito dopo la cottura, devi pulire a fondo il tuo forno regolarmente.

Rimedi casalinghi per la pulizia del forno

Un forno pulito non necessita di detergenti per forno aggressivi o tossici e spray dannosi per la salute, l’ambiente e il portafoglio. Anche con rimedi casalinghi come sale, limone e bicarbonato di sodio , il forno brilla rapidamente di nuovo splendore, senza sfregare e graffiare.

Pulisci il forno con il sale 

Quasi nessuna famiglia può fare a meno del sale. Non solo ha un bell’aspetto nelle zuppe e nei contorni, ma è anche ideale per pulire il forno. Ecco come si fa:

  • Distribuire il normale sale da cucina sulla teglia umida o sulla base del forno anche umida.
  • Fate lavorare il sale a 50 gradi per circa 45 minuti.
  • Appena il sale diventa marrone, puoi pulire il fornello con una spugna e acqua tiepida.

Bicarbonato di sodio: rimedi casalinghi per un forno pulito

Il bicarbonato di sodio in polvere risolve molti problemi domestici ed è anche il prodotto ideale per lo sporco ostinato nel forno. Come procedere:

  • Mescolare due cucchiai di bicarbonato di sodio in polvere con 100 ml di acqua per formare una pasta.
  • Distribuire il composto di bicarbonato di sodio in polvere sulle macchie sporche del forno con una spugna.
  • Dopo un tempo di esposizione di due ore, puoi pulire il forno con acqua tiepida.

Leggi anche—>Detersivi naturali fai da te per le pulizie di casa economici e non inquinanti: le ricette passo per passo

Come pulire il forno con il succo di limone

Il succo di limone è anche un ottimo aiuto in cucina. Aiuta a decalcificare la macchina del caffè o il bollitore e può anche garantire un forno pulito. Ed è quello che devi fare per questo:

  • Mescolate il succo di un limone con l’acqua e mettete in una pirofila nel forno.
  • Lasciate funzionare il forno per un’ora a 120 gradi: il vapore scioglierà le incrostazioni unte.
  • Dopo il raffreddamento, è sufficiente strofinarlo con un panno umido, il limone fornisce anche un gradevole profumo.

Pirolisi in forno

I modelli di forno più recenti hanno una funzione di pirolisi autopulente. Durante questo processo di autopulizia , il forno viene riscaldato a temperature estreme (circa 500 gradi Celsius).

Lo sporco è carbonizzato; puoi rimuoverlo facilmente dopo la pulizia pirolitica. È possibile determinare autonomamente la durata in base al grado di sporco. Se il forno non è stato pulito per molto tempo, possono essere necessarie dalle due alle tre ore.

Leggi anche—->9 consigli che possono aiutarti a pulire la cucina in meno di 10 minuti

Ma: L’autopulizia della pirolisi consuma molta elettricità, il che non deve necessariamente avere un effetto positivo sull’equilibrio ecologico, anche se puoi fare a meno dei detergenti chimici allo stesso tempo.

Importante: dovresti assolutamente ventilare bene dopo la pirolisi!

Per un forno sempre pulito

Affinché il tuo forno lampeggi e lampeggi il più a lungo possibile dopo questa pulizia di base, d’ora in poi dovresti evitare sporco e croste. Stendere una teglia da forno riutilizzabile ed è meglio pulire le teglie sporche subito dopo l’uso.

Il nostro consiglio espresso: mentre il forno è ancora caldo, mettete nel forno una ciotola con acqua tiepida ed essenza di aceto. Dopo il raffreddamento, puliscilo semplicemente e il forno sembra nuovo!

pulizia del forno


Gino Favola

Laureato in Scienze Politiche, da sempre sono stato appassionato dai temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità. Da sempre convinto che l'economia debba essere ricondotta sotto le leggi della società civile, mi sono interessato a letture come quelle di Tiziano Terzani, Simone Perotti, Michael Pollan. Mi occupo nello specifico della sezione " ecoreati" per dare uno strumento in più, una sentinella attiva nel territorio, che da voce a tutte le segnalazioni dei nostri lettori che condividono con noi la sensibilità per la difesa dell'ambiente e della natura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente Bio è una risorsa informativa che affronta le tematiche relative a uno stile di vita sano e virtuoso in ogni senso.

Contattaci: [email protected]

Iscrizione Newsletter