Home Rimedi Naturali Onicomicosi: questi rimedi naturali risolveranno i tuoi problemi

Onicomicosi: questi rimedi naturali risolveranno i tuoi problemi

3456
0
CONDIVIDI
onicomicosi rimedi naturali

Onicomicosi: come riconoscerla, quali sono i sintomi e come trattarla utilizzando dei rimedi naturali.

L’onicomicosi è una malattia delle unghie causata da funghi patogeni. Le alterazioni più comuni prodotte dall’infiltrazione e dallo sviluppo dei miceti sulle unghie sono rappresentate da cambiamenti del colorito, ispessimento, irregolarità del bordo, friabilità ed erosioni varie.

Come riconoscere l’onicomicosi

L’onicomicosi può interessare una sola o diverse unghie, sia delle mani che dei piedi. Si può presentare come una chiazza bianco-giallastra, irregolarmente circolare, localizzata al centro o ai margini dell’unghia, oppure come un ispessimento formato da un accumulo di materiale grigiastro, friabile, che si polverizza e lascia una cavità nella lamina ungueale.

La cura si basa sull’impiego di antimicotici, per uso locale e generale e deve essere proseguita a lungo (almeno due mesi).

Come curare l’onicomicosi in modo naturale

È un’affezione che in alcuni casi può diventare difficile da trattare e ritornare, anche se è stata curata. È importante comunque intervenire in tempo, anche perché l’onicomicosi può diventare molto dolorosa e diffondersi in altre parti.

Esistono diversi rimedi naturali che possono aiutarvi a ridurre o eliminare del tutto i fastidi derivanti da questa problematica.

1. Tea Tree Oil

Il primo e più efficace è, naturalmente, il tea tree oil. Adoperato per il trattamento di tantissimi disturbi, quest’olio ha ottime proprietà antifungine e antibatteriche che in questo caso possono tornarci utili.

Basta utilizzare pochissime gocce (2 o 3) sull’unghia interessata dall’onicomicosi, più volte al giorno, fino a quando il problema non si risolve. In via preventiva, invece, se frequentate ad esempio palestre o piscine, mettete qualche goccia nel vostro bagnoschiuma e ricordate sempre di utilizzare delle ciabatte quanto entrate negli spogliatoi.

2. Bicarbonato

Accanto al Tea tree oil, troviamo il bicarbonato. Va bene sia in fase preventiva, che nel trattamento del disturbo, per alleviarne i sintomi. Create una pastella aggiungendo qualche goccia di acqua in un cucchiaio di bicarbonato e posizionate l’impasto sull’unghia colpita. Lasciate in posa qualche minuto per più volte al giorno. In alternativa, per prevenire, potete realizzare dei pediluvi diluendo un cucchiaio di bicarbonato in acqua calda.

3. Aceto

Disinfettante per eccellenza per la casa, l’aceto può essere adoperato anche contro l’onicomicosi. Utilizzatelo per realizzare un pediluvio, mettendo in ammollo per 15 minuti la parte interessata.

Alcuni consigli da seguire in caso di onicomicosi

In linea generale, comunque, ci sono una serie di accorgimenti che potete prendere per evitare che il disturbo si ripresenti.

  • Prestate attenzione alla cura e pulizia delle unghie corte
  • non “mangiate” la pelle intorno alle unghie e non tiratela
  • tenete mani e piedi accuratamente asciutti
  • cambiare spesso le calze
  • pulite e disinfettate di tanto in tanto le calzature, soprattutto le scarpe sportive
  • lasciate respirare l’unghia
  • lavatevi le mani dopo aver toccato un’unghia infetta

LEGGI ANCHE: Come curare l’onicolisi in modo naturale

(Foto)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here