Home Prodotti naturali Le proprietà delle olive

Le proprietà delle olive

470
0
CONDIVIDI

Siamo nel periodo della raccolta delle olive e nella produzione dell’olio nuovo. Da secoli l’uomo coltiva ulivi e ha scoperto molte proprietà terapeutiche, con poteri di guarigione contro alcune malattie. Tutte le parti della pianta sono usati per trattare: frutta, foglia, fiore e corteccia.

I nostri antenati dell’antica Grecia usavano l’olio d’oliva come unguento per il trattamento di dolori, ulcere e perfino colera.

Le foglie dell’olivo hanno proprietà astringente e depurativa, i preparati a base di foglie e olio d’oliva hanno un effetto curativo per tutti i tipi di infiammazione. Le foglie dell’olivo possiedono un forte effetto ipotensivo.

Olio di oliva è un colagogo, vale a dire, esso favorisce il drenaggio della bile, fornisce inoltre potenti antiossidanti attraverso la vitamina E e polifenoli.

E ‘ormai riconosciuto che il consumo regolare di olio d’oliva è un ottimo modo di prevenzione contro le malattie cardiovascolari, invecchiamento, cancro, ecc.

Gli Egiziani hanno reso popolare l’uso di olio d’oliva per la cura del corpo, molto efficace in applicazione dopo il bagno per evitare gli effetti di essiccazione di acqua dura sulla pelle, è noto anche che Greci e Romani erano devoti seguaci di frizione in olio di oliva dopo il bagno. In effetti, l’olio ammorbidisce la pelle, lenisce le irritazioni ed esegue emolliente per la pelle.

Gli atleti dell’antichità strofinavano con l’ olio i muscoli per riscaldarli prima dell’esercizio, ma anche per proteggere contro il freddo e il sole. Dopo l’esercizio, un massaggio con olio d’oliva è stato consigliato per rilassare i muscoli e ammorbidire la pelle.

Il consumo regolare di olio d’oliva favorisce la crescita ossea, ha un effetto lassativo, guarisce ulcere e previene senilità. L’olio d’oliva contiene le vitamine A, B, K ed E e molti minerali, proteine vegetali e acidi grassi monoinsaturi. La virtù principale di olio d’oliva è la prevenzione delle seguenti malattie: malattie cardiovascolari, colesterolo, alcuni tipi di cancro, disturbi senili degli anziani, la pressione arteriosa e l’osteoporosi.