Il vino diventerà prodotto ecosostenibile

Il vino trasformato in un “prodotto eco sostenibile“. E’ questo l’obiettivo principale del ministro dell’Ambiente Corrado Clini che oggi, a Palermo, ha presentato a Villa Tasca il progetto per la valutazione della sostenibilità nella produzione vitivinicola italiana. “Stiamo sperimentando l’applicazione di metodologie per fare in modo che il vino diventi un prodotto eco sostenibile e che diventi un marchio da sperimentare sul mercato per identificare poi un marchio di qualità”, ha spiegato il ministro incontrando i giornalisti. Riferendosi agli ultimi sviluppi sull’Ilva di Taranto, Clini ha sottolineato: “il ministro dell’Ambiente non vive di solo acciaio…”. Sono diversi i partner del progetto presentato oggi a Palermo e che vuole valorizzare la vitivinicoltura per la difesa dell’ambiente: Castello di Monte Vibiano Vecchio, Fratelli Ganci, Masi Agricola, Marchesi Antinori, Mastroberardino, Michele Chiarlo, Planeta, tasca D’Almerita e Venica&Venica.

“Mi aspetto i numeri, cioè i valori del consumo di ambiente nella produzione del vino e gli impegni che le imrese prendono per risurre questo consumo. Questo ci consentirà di avere un marchio di qualità ambientale per la produzione del vino italiano”, ha spiegato il ministro Clini. Al progetto collaborano anche le università di Perugia, Torino e Piacenza. In Europa la sperimentazione del vino ‘eco sostenibile’ è stata provata in Francia e Spagna. Lo stesso accordo tra il Ministero dell’Ambiente è già stato siglato in passato con aziende italiane, come Gucci nel settore dell’abbigliamento e Illy Caffè. “La rivoluzione del progetto – ha spiegato Clini – è raccogliere ciò che oggi è frammentato”.

Fonte “www.adnkronos.com”

 

ecosostenibile, vino biologico


Gino Favola

Laureato in Scienze Politiche, da sempre sono stato appassionato dai temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità. Da sempre convinto che l'economia debba essere ricondotta sotto le leggi della società civile, mi sono interessato a letture come quelle di Tiziano Terzani, Simone Perotti, Michael Pollan. Mi occupo nello specifico della sezione " ecoreati" per dare uno strumento in più, una sentinella attiva nel territorio, che da voce a tutte le segnalazioni dei nostri lettori che condividono con noi la sensibilità per la difesa dell'ambiente e della natura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente Bio è una risorsa informativa che affronta le tematiche relative a uno stile di vita sano e virtuoso in ogni senso.

Contattaci: [email protected]

Iscrizione Newsletter

[newsletter_signup_form id=1]