Home Alimentazione Biologica I mirtilli il cibo della bellezza e della salute

I mirtilli il cibo della bellezza e della salute

1938
0
CONDIVIDI

Il mirtillo è un piccolo arbusto, molto diffuso nelle zone boscose, che arriva a raggiungere i 50 cm di altezza. In genere fiorisce in primavera e i suoi frutti vengono raccolti ad agosto.

Le piccole bacche che produce sono molto apprezzate, non solo per il loro sapore, ma anche e soprattutto per le loro proprietà curative.

Esistono diverse specie di mirtillo: nero, rosso e blu. Il maggior quantitativo di proprietà vengono in genere riconosciute alla specie nera. Questo perché il tipico colore scuro è dato dagli antociani, dei pigmenti che svolgono diverse funzioni protettive per la pianta, come difenderla dall’invecchiamento e dai raggi ultravioletti. Altre sostanze principali che troviamo in questi frutti di bosco sono: acido citrico, acido idrocinnamico, vitamina B9, tannini e acido ossalico.

PROPRIETÀ

Come abbiamo accennato in precedenza, i mirtilli sono uno dei frutti migliori per il benessere del nostro organismo, ma anche per la nostra bellezza.

Per favorire la circolazione

Il primo più importante beneficio da essi posseduto è quello che coinvolge il sistema circolatorio. Mangiare mirtilli, infatti, è generalmente indicato per chi soffre di gambe gonfie, fragilità capillare e couperose. Questo perché le proprietà in essi contenute rafforzano le pareti venose, migliorando la circolazione sanguigna e la conseguente ossigenazione dei tessuti. Una migliore circolazione porta inoltre a una più efficace eliminazione dei liquidi in eccesso e a un senso generalizzato di benessere.

mirtilli proprietà

Contro le infezioni del tratto urinario

Questa proprietà riguarda in particolar modo il mirtillo rosso e quello nero, ricchi di flavonoidi e antocianine. Le antocianine hanno un effetto antisettico, utile a inibire l’adesione dei colibacilli alle pareti dell’intestino e della vescica, fornendo appunto una barriera protettiva nei confronti di infezioni urinarie e intestinali. A tal proposito sono utili anche le proprietà antibiotiche di questo frutto.

Per la salute degli occhi

Sembra che il consumo di mirtilli rossi vada a beneficio anche della salute degli occhi. Questo perché i principi in essi contenuti andrebbero a stimolare la produzione di rodopsina, o porpora retinica, il pigmento della retina che aiuta l’occhio ad adattarsi in condizioni di scarsa luce.

Come cibo antitumorale

E ancora una volta è merito delle antocianine! Diverse ricerche, infatti, avrebbero dimostrato che queste sostanze, contenute in abbondanza nei mirtilli, hanno delle proprietà antitumorali, utili soprattutto in fase di prevenzione. Incidendo sul sistema immunitario, lo aiutano nella sua attività di difesa.

Per combattere l’arsura estiva

Oltre a essere un frutto rinfrescante, i mirtilli assicurano al nostro organismo anche un’ottima dose di vitamine, soprattutto vitamine C, A E e quelle appartenenti al gruppo B, come l’acido folico. Non dimentichiamo poi il suo contributo in potassio.

COME USARE I MIRTILLI

Esistono diversi rimedi naturali in cui impiegare i mirtilli. Il primo utilizzo, il più semplice, è quello di consumarli freschi.

In alternativa, potete creare:

  • succo di mirtilli freschi. Vi serviranno 100 g di mirtilli freschi, mezzo limone e un cucchiaino di miele. Frullate i frutti e aggiungete il succo si mezzo limone. Dolcificate e, se lo volete più diluito, aggiungete dell’acqua. Consumate subito. In alternativa potete frullare i mirtilli, senza aggiungere niente, e berne un bicchiere la mattina appena svegli: è un ottimo rimedio per la circolazione;
  • infuso di foglie. Lasciate in infusione, per 15 minuti in acqua calda, 20 g di foglie di mirtillo;
  • decotto di mirtilli. Si ottiene facendo bollire per circa 5-6 minuti 70 grammi di bacche in 1 litro di acqua.

Oltre a questi rimedi, in erboristeria potete trovare anche l’estratto secco e la tintura madre; il primo funge da diuretico, il secondo è utile come antisettico e per stimolare le funzioni gastriche.

(Foto in evidenza: schopie; foto interna: Pen Waggener)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here