I migliori usi dell’echinacea (e dove trovarla)

Anche le persone che non sanno nulla di erboristeria hanno probabilmente sentito parlare di echinacea. Le popolazioni indigene usano l’echinacea per una varietà di malattie e l’hanno da centinaia di anni. Gli erboristi commerciali vendono ogni anno integratori di echinacea per decine di milioni di euro!

Dove cresce l’echinacea?

Esistono dieci specie di echinacea originarie del Nord America, l’unico continente dove questa pianta cresce spontaneamente. Due specie sono usate in medicina, E. angustifolia ed  E. purpurea.

Tutte le piante di echinacea crescono in ecosistemi simili a praterie. Le più alte concentrazioni di echinacea si trovano nelle praterie di erba alta incontaminate nella regione delle Grandi Pianure degli Stati Uniti e del Canada.

E. angustifolia ed E. purpurea preferiscono entrambi praterie aperte e rocciose. E. purpurea cresce anche in gruppi sporadici lungo torrenti e corsi d’acqua. Poiché non cresce in grandi gruppi, è più difficile da raccogliere rispetto a E. angustifolia . E. angustifolia si trova spesso in grandi popolazioni, facilitando la raccolta in grandi quantità per la medicina.

Sfortunatamente, la facilità di raccolta, insieme alla perdita di habitat, ha causato il declino delle popolazioni di E. angustifolia  negli ultimi decenni. Anche se attualmente non è minacciato, il continuo raccolto di questo fiore potrebbe presentare un triste futuro per queste piante in natura.

La maggior parte dell’echinacea, tuttavia, viene coltivata nelle fattorie piuttosto che raccolta allo stato selvatico. Dal punto di vista di un ecologista, se trovi l’echinacea in natura, è meglio godertela come un bellissimo fiore di campo piuttosto che raccoglierla per il tuo armadietto dei medicinali.

L’echinacea può aiutare le infezioni delle vie respiratorie

Gli scienziati amano essere in disaccordo. Questo disaccordo è evidente in tutte le ricerche in competizione sull’uso dell’echinacea per il trattamento delle malattie polmonari. Gli erboristi credono che l’echinacea sia un’erba potente per prevenire e curare le infezioni polmonari. Ma cosa dice la scienza?

Un meta-studio del 2015 ha esaminato sei diversi studi scientifici sugli effetti dell’echinacea sulle infezioni polmonari. Hanno trovato alcune prove per supportarla come efficace nel ridurre la ricorrenza di queste infezioni.

Gli scienziati hanno scoperto che gli estratti alcolici di echinacea sono più efficaci dei succhi pressati della pianta. Hanno anche scoperto che dosi più elevate di echinacea hanno prodotto risultati migliori. Questo suggerisce che ci sono composti attivi nella pianta. Se non ci fossero composti utili nella pianta, il dosaggio non farebbe alcuna differenza.

Nel 2007, un diverso meta-studio ha rilevato che l’ echinacea riduceva del 58% la possibilità di contrarre un raffreddore . La pianta ha anche accorciato la durata della malattia da un raffreddore di 1,5 giorni. Dal momento che non abbiamo grandi cure per il raffreddore comune, tutto questo potrebbe essere molto utile!

LEGGI ANCHE:

Echinacea – Immunostimolante e antibiotico naturale

Combattere la fame nervosa con l’echinacea

Più di recente, un terzo meta-studio nel 2019 ha scoperto che “l’echinacea potrebbe avere un effetto preventivo sull’incidenza delle infezioni del tratto respiratorio superiore, ma è discutibile se questo effetto sia clinicamente significativo”. In parole povere, gli scienziati hanno bisogno di più ricerche su questo argomento per giungere a solide conclusioni.

Vale la pena notare che molti altri studi non hanno trovato alcun effetto dell’echinacea sulle infezioni respiratorie. Tuttavia, la maggior parte degli studi concorda sul fatto che l’echinacea è sicura da assumere per una malattia polmonare a breve termine. Non ostacolerà il recupero.

impollinatore, echinacea
Un calabrone visita un fiore di echinacea. La parola “echinacea” deriva da una parola greca che significa “riccio di mare”. [Foto di Daniela Britti via Pixabay ]

Echinacea e diabete

Studi recenti mostrano effetti significativi di questo fiore portentoso per l’iperglicemia nei ratti. Quando somministrato a dosi più elevate, i ratti trattati con echinacea avevano a indice glicemico inferiore rispetto ai ratti trattati con i comuni farmaci per il diabete.

Gli autori dello studio hanno testato tre diversi prodotti a base di echinacea disponibili in commercio. Tuttavia, hanno scoperto che solo uno di questi era efficace nel combattere il diabete. Poiché i medicinali a base di erbe non sono sottoposti allo stesso controllo dei medicinali fabbricati, contengono quantità variabili di composti medicinali.

Ciò significa che potrebbe essere difficile acquistare il giusto integratore di echinacea per una determinata condizione senza una grande conoscenza della pianta e del produttore. Per questi motivi, è sempre meglio consultare un medico prima di assumere integratori a base di erbe per qualsiasi condizione.

paesaggistica, fiori di campo
Un esempio di varietà di Echinacea usata come pianta da giardino. [Foto di Alicja Polski via Pixabay ]

Eczema ed Echinacea

La ricerca sull’echinacea come cura per le malattie della pelle è solo all’inizio. Un recente studio ha trovato ottimi risultati per il trattamento dell’eczema . L’eczema è una condizione della pelle che rende la pelle rossa e pruriginosa. Ci sono pochi trattamenti efficaci per questa condizione, rendendo questi risultati di grande interesse.

Gli autori hanno scoperto che una crema con composti di echinacea aveva “notevoli azioni antinfiammatorie”. Ha anche contribuito a ripristinare uno strato di grasso nella pelle. Entrambi questi risultati hanno portato a una grande riduzione dell’eczema per i pazienti.

I prodotti naturali consigliati con echinacea

Echinacea Complex
Echinacea Complex
11,80 €
Trovalo su SorgenteNatura.it
Echinacea - Estratto Idroalcolico da Pianta Fresca
Echinacea – Estratto Idroalcolico da Pianta Fresca
15,00 €
Trovalo su SorgenteNatura.it
Echinacea - Integratore Alimentare
Echinacea – Integratore Alimentare
20,52 €
Trovalo su SorgenteNatura.it
Echinacea Extra
Echinacea Extra
22,90 €
Trovalo su SorgenteNatura.it

Altri usi medicinali dell’echinacea meno provati

Oltre alle malattie respiratorie, gli erboristi usano l’echinacea per una vasta gamma di disturbi. Alcune di queste condizioni sono infezioni dell’orecchio, nuclei freddi, HIV e AIDS, guarigione delle ferite e vaginite. Non ci sono prove scientifiche per dimostrare l’efficacia dell’echinacea in queste aree.

impollinatore, echinacea
Una farfalla monarca impollina il fiore di echinacea. [Foto di YREA tramite Pixabay ]

Insetti impollinatori e giardinieri la adorano

È una pianta da giardino preferita negli Stati Uniti e in Europa. I suoi fiori attraenti sbocciano per tutta l’estate. È anche perenne, il che significa che ritorna ogni anno. Questo lo rende uno dei preferiti per i giardinieri a cui piace piantare qualcosa e semplicemente lasciarlo stare.

I grandi fiori rosa attirano importanti impollinatori, come i bombi e le farfalle monarca. La pianta può fare bene in condizioni asciutte. Questo lo rende uno dei fiori più grandi e migliori per i giardinieri attenti all’acqua.

Come ulteriore vantaggio, puoi provare a raccogliere le radici di echinacea dal tuo giardino! La pianta impiega circa 3-4 anni per sviluppare radici abbastanza grandi da poter essere raccolte. Se hai intenzione di raccogliere, assicurati di verificare con il vivaio per ottenere una varietà medicinale piuttosto che una varietà orticola.

Goditi l’echinacea come tè

A molti appassionati piace bere il tè all’echinacea per scongiurare il raffreddore. Altri lo bevono semplicemente come bevanda calda a tarda notte. La pianta stessa non è particolarmente saporita. Fa un po ‘pizzicare la lingua ma altrimenti non ha molto sapore. La maggior parte dei tè di echinacea contiene anche menta, citronella o altre erbe gustose per renderlo più attraente. Questi tè affermano di “accendere il sistema immunitario“. Perché non provarci?

Ad alcune persone piace aggiungere zenzero fresco, limone o peperoncino al loro tè di echinacea per aumentare le proprietà antinfiammatorie.

Mentre scienziati ed erboristi non sono d’accordo sull’efficacia dell’echinacea, la pianta è senza dubbio una delle più iconiche. Ora che ne sai un po ‘di più, lo vedrai nei giardini, nei negozi di alimentari, nei mercati contadini e forse anche in natura.

Articolo aggiornato il 19/9/2020


Gino Favola

Laureato in Scienze Politiche, da sempre sono stato appassionato dai temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità. Da sempre convinto che l'economia debba essere ricondotta sotto le leggi della società civile, mi sono interessato a letture come quelle di Tiziano Terzani, Simone Perotti, Michael Pollan. Mi occupo nello specifico della sezione " ecoreati" per dare uno strumento in più, una sentinella attiva nel territorio, che da voce a tutte le segnalazioni dei nostri lettori che condividono con noi la sensibilità per la difesa dell'ambiente e della natura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.