Home Rimedi Naturali Grasso addominale: 9 ragioni per cui, nonostante gli sforzi, è ancora lì

Grasso addominale: 9 ragioni per cui, nonostante gli sforzi, è ancora lì

8209
0
CONDIVIDI

Un po’ di pancetta non è la fine del mondo, ma troppo grasso addominale può non essere buono per la nostra salute.

Sembra, infatti che il grasso addominale in eccesso (grasso viscerale) contribuisca ad aumentare il rilascio di sostanze che causano stati infiammatori e stimolano la produzione di trigliceridi.

Un eccesso di grasso addominale, quindi, può non far bene alla salute, favorendo l’insorgenza di fattori di rischio per malattie cardiovascolari, diabete, insulino-resistenza.

La buona notizia è che una volta che le donne iniziano a perdere peso, in genere perdono il 30% di grasso addominale, rispetto ai grassi totali presenti nel corpo.

Eppure, alcune volte, nonostante ci mettiamo di impegno a togliere i rotolini presenti sulla nostra pancia, questi non vogliono proprio andare via.

A far allargare il girovita possono contribuire l’età, gli ormoni e alcuni fattori genetici o, semplicemente, degli errori che commettiamo quotidianamente. Eccone alcuni.

1 Mangiate i grassi sbagliati

Esistono grassi “buoni” e grassi “meno buoni”. Quelli che dovreste consumare sono gli acidi grassi monoinsaturi: saziano e aiutano a consumare un numero minore di cibi di scarsa qualità. Sono ricchi di questi grassi l’olio d’oliva, l’avocado, ottimo alleato delle diete, e lenoci.

2 Avete il morale a terra

Le donne che presentano sintomi depressivi hanno molte più probabilità di accumulare grasso sulla pancia (e non solo). La depressione, infatti, è spesso collegata a una ridotta attività fisica e a cattive abitudini alimentari. La soluzione è fare esercizio, che non solo aumenta i livelli di sostanze chimiche del cervello che regolano il metabolismo dei grassi, ma migliora anche lo stato d’animo.

3 Mangiate cibi trasformati o in scatola

I carboidrati semplici (come le patatine) e l’eccesso di zuccheri (come le bevande zuccherate) non solo vi spingono a mangiare di più, ma portano il vostro organismo ad accumulare grasso. Invece di concentrarvi sul cibo spazzatura, dunque, preferite cibi sani, che possono aiutarvi a contrastare la fame in modo più intelligente.

4 Non assumete abbastanza minerali

Come abbiamo visto varie volte, il magnesio è un minerale molto importante per la nostra salute, capace di regolare oltre 300 funzioni del nostro corpo. Almeno due volte al giorno, dovreste consumare alimenti ricchi di magnesio come verdure a foglia verde, banane e soia. Questo perché il consumo di magnesio è molto efficace per equilibrare i livelli di zucchero e insulina nell’organismo.



5 Bevete troppe bevande dietetiche

In un nostro articolo abbiamo parlato degli effetti sull’organismo generati dal consumo di bevande dietetiche. In quell’occasione, abbiamo visto che  le bevande light attivano un desiderio di dolce che non viene soddisfatto, innescando il desiderio di scegliere prodotti poco sani e un maggior rischio di diabete.

6 Pancetta da birra

Birra, vino e alcolici in generale favoriscono l’accumulo di grasso addominale tanto per gli uomini quanto per le donne. Pensateci!

7 Questione di ormoni

I cambiamenti ormonali legati alla menopausa rendono più difficile perdere il grasso addominale in eccesso. Lo yoga può aiutare a ridurre notevolmente la pancetta, anche se dovuta agli sbalzi ormonali. In ogni caso, se non amate lo yoga, prendetevi un’ora di tempo per fare qualcosa di piacevole per voi, in modo, almeno, di controllare gli ormoni dello stress.

8 I vostri pasti hanno colori spenti

I nostri piatti dovrebbero essere colorati e gioiosi, arricchiti dei colori che ci offre la natura. Rosso, arancione, verde scuro, sono colori che indicano la presenza di antiossidanti, vitamine, tra cui la vitamina C. Non c’è niente meglio della vitamina C per tenere a bada il cortisolo, lo stress e, quindi, il grasso addominale.

9 Sbagliate allenamento

Per bruciare il grasso addominale è necessario aumentare l’intensità degli allenamenti. Sedute anche lunghe ma a bassa intensità, al contrario, non sembrano avere effetti significativi sulla riduzione dei rotolini. L’esercizio ad alta intensità, invece, sembra essere più efficace nel ridurre l’insulina, i trigliceridi, il cortisolo. Se vi piace andare in bicicletta, ad esempio, accelerate fino a raggiungere un ritmo che rende difficile parlare per due minuti; poi rallentate per un minuto e ripetete ancora.

 

Questi sono alcuni degli errori più comuni che ci impediscono di eliminare il grasso in eccesso dalla pancia. In natura, però, esistono delle piante che possono aiutarci nel nostro compito. Andate al link per scoprire quali sono… http://ambientebio.it/3-erbe-che-aiutano-a-eliminare-il-grasso-addominale-e-non-solo/

(Foto: healthyceleb.com)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here