Home Rimedi Naturali Glucosio e salute: 3 piante che prevengono i picchi glicemici

Glucosio e salute: 3 piante che prevengono i picchi glicemici

22940
0
CONDIVIDI
piante glucosio

Glucosio nel sangue: ecco tre piante che possono aiutarci a tenere sotto controllo i livelli, prevenendo i picchi glicemici e proteggendo il pancreas.

Il glucosio è uno zucchero che ricopre un ruolo essenziale nel metabolismo energetico cellulare. Viene assimilato attraverso l’alimentazione, dai carboidrati alimentari, può essere trasformato in glicogeno e immagazzinato nel fegato e nei muscoli, come scorta di energia immediatamente disponibile per l’organismo.

Questo elemento è importante per dare energia a cervello e globuli rossi. Il suo livello nel sangue, tuttavia, deve essere tenuto sotto controllo, affinché rimanda nella soglia ottimale.

Diversi ormoni, tra cui l’insulina, esercitano una funzione di controllo del flusso di glucosio nel sangue, aiutando l’organismo a mantenere i livelli stabili.

In genere, quando viene consumato un alimento a base di carboidrati, si verifica un innalzamento di questa sostanza nel sangue, seguito poi da una più o meno improvvisa diminuzione. Questo fenomeno è noto come risposta glicemica e indica la velocità di digestione e di assorbimento del glucosio e gli effetti dell’azione dell’insulina ai fini della normalizzazione dei suoi livelli nel sangue.

Quando il livello di glucosio nel sangue è troppo alto, il pancreas è sottoposto a uno stress eccessivo che può infiammarlo. Esistono però alcune piante e rimedi naturali che possono contribuire ad abbassare i valori.

Gymnema

La gymnema è una pianta rampicante originaria dell’India e dell’Africa. Al suo interno sono presenti diverse sostanze, utili alla nostra salute. Tra le più importati troviamo: acidi gimnemici, aminoacidi, colina, saponine, fitosteroli e pectine. In particolare, è agli acidi gimnemici che viene attribuito il potere ipoglicemizzante, capace, cioè, di ridurre l’assorbimento intestinale del glucosio e, quindi, di tenere a bada l’iperglicemia.

Non solo: questa pianta è inoltre utile nel tenere sotto controllo i trigliceridi, contribuendo a proteggere il pancreas.

Per alleggerire l’attività del pancreas, Riza suggerisce la creazione di un composto da bere, realizzato associando la gymnema ad altre erbe ad azione ipoglicemizzante come ortica e mirtillo. Va preparata una miscela di queste tre erbe in parti uguali. Basta un cucchiaino di questo composto per preparare una tisana e tenere sotto controllo i picchi glicemici.




Galega

La Galega Officinalis è una pianta appartenente alla famiglia delle Fabaceae. Conosciuta soprattutto per la sua attività galattogena, è impiegata anche come coadiuvante nella terapia contro il diabete.

Tra le sue proprietà, infatti, c’è anche quella di ipoglicemizzante, utile a potenziare gli effetti dell’insulina. Sembra che agisca a livello del pancreas inibendo la produzione di glucagone ed aumentando la sensibilità all’insulina. L’azione ipoglicemizzante della Galega è attribuita alla galegina e ai sali di cromo in essa contenuti, che riducono l’assorbimento intestinale degli zuccheri nel sangue e la produzione di glucosio.

Va adoperata solo sotto stretto controllo medico, evitando il fai da te.

Cannella

La cannella è tra le piante maggiormente adoperate per combattere il diabete. Studi scientifici, ad esempio, hanno confermato il suo ruolo nel ridurre i livelli di glucosio plasmatico a digiuno, in soggetti affetti da diabete mellito. Contribuisce a prevenire il diabete di tipo 2 nelle persone a rischio e aumenta l’efficienza dell’insulina. Può essere adoperata tranquillamente su frutta e tisane. Ne basta un grammo al giorno.

Alcuni consigli

Vediamo alcuni ulteriori consigli su come tenere sotto controllo i livelli di glucosio nel sangue.

  • Limitate la quantità di carboidrati, soprattutto quelli semplici, come zucchero, dolci, prodotti derivati da farine raffinate, che determinano un picco glicemico, seguito da un calo improvviso e un aumento del senso di fame;
  • limitate il consumo di snack poco sani;
  • attenti a indice glicemico e carico glicemico degli alimenti;
  • non fate pasti troppo abbondanti;
  • leggete bene le etichette, prestando attenzione a quei cibi o bevande che contengono sciroppo di glucosio, di fruttosio, o amido di mais.

(Foto)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here