Home Rimedi Naturali Fibromi penduli: come rimuoverli con l’aceto di mele (e non solo)

Fibromi penduli: come rimuoverli con l’aceto di mele (e non solo)

177002
4
CONDIVIDI

Problemi di fibromi penduli? Ecco come eliminarli con i rimedi naturali.

I fibromi penduli sono delle escrescenze peduncolate e benigne della pelle, molto comuni. Possono comparire in diverse zone del corpo: ascelle, collo, inguine e persino sul viso.

In genere hanno lo stesso colore della pelle, o leggermente più scuro, si presentano singolarmente o come escrescenze multiple, nella stessa area.

Il fibroma pendulo è benigno e non è contagioso. È un’escrescenza che non desta preoccupazioni da un punto di vista clinico.

Non si conosce ancora la causa particolare che porta alla formazione dei fibromi penduli. Si pensa che siano ricollegati a una componente genetica, visto che nella stessa famiglia più soggetti hanno la tendenza a veder sviluppare queste escrescenze benigne. Al tempo stesso, c’è chi sostiene che tra le cause della loro comparsa possa anche esserci il virus del papilloma umano (HPV), composto da oltre cento varietà diverse di virus. La maggior parte degli HPV causa lesioni benigne, come le verruche, che colpiscono viso, piedi o mani, o i papillomi che interessano le mucose genitali e orali.

In base alla loro localizzazione, alla grandezza, al numero, il dermatologo decide il metodo migliore per eliminare i fibromi penduli

Tra i trattamenti più diffusi ci sono: l’asportazione tramite laser, la crioterapia, l’elettrocoagulazione. Uno dei metodi più semplici può essere anche la rimozione con forbici o bisturi effettuata dal medico.

È molto comune che il fibroma pendulo si stacchi, del tutto o in parte, a seguito di un trauma o uno sfregamento. Questo crea una ferita che è meglio disinfettare, per evitare l’insorgenza di un’infezione batterica.

Oltre ai metodi più comuni proposti dalla medicina tradizionale, esistono anche alcuni rimedi naturali che possono aiutare a eliminare questo problema prettamente estetico.

Filo di seta (o di cotone)

Le nostre nonne, ad esempio, usavano legare i fibromi penduli con un filo di seta. Questo consente di strozzare il capillare che nutre l’escrescenza. Privato dell’irrorazione e dell’ossigenazione garantite dal circolo del sangue, il fibroma pendulo si secca e dopo un po’ di tempo cade.

Se l’escrescenza è di grosse dimensioni, però, strozzarla con il filo può essere complicato, lungo e doloroso.




Aceto di mele

Un altro rimedio naturale che può venire in nostro aiuto allora è quello di adoperare l’aceto di mele. L’aceto di mele è conosciuto per le sue importanti proprietà antibatteriche e antinfiammatorie. Non solo. Ha infiniti campi di applicazione ed è utile a trattare anche i problemi cutanei.

Per i fibromi penduli, c’è chi consiglia di immergere un batuffolo di cotone nell’aceto di mele e applicarlo sulla zona interessata circa due volte al giorno. Il fibroma inizierà a diventare scuro, per poi seccarsi e staccarsi completamente dalla pelle.

Ci vogliono tra le 2 e le 4 settimane per completare il trattamento. Naturalmente, non versate aceto di mele sui fibromi che si trovano vicino agli occhi o in bocca.

In linea generale, comunque, per le escrescenze che si formano sul viso, contattate sempre uno specialista.

Tea tree

Un altro rimedio naturale ricco di proprietà benefiche è l’olio essenziale di tea tree. Quest’olio miracoloso è indicato nel trattamento di tantissimi disturbi, tra cui anche diverse problematiche della pelle.

Nel caso dei fibromi penduli, procedete come avete fatto con l’aceto di mele, imbevendo un batuffolo di cotone di olio e applicando l’impacco tra le 2 e le 3 volte al giorno, fino a quando il fibroma non si seccherà e non verrà via.

 

Se il vostro problema, invece, sono le verruche, al link trovate alcuni consigli e rimedi naturali per trattarle in base alle loro forme e caratteristiche: http://ambientebio.it/10-rimedi-naturali-per-eliminare-le-verruche/

(Foto)

4 COMMENTI

  1. vorrei cortesemente sapere per quanto tempo bisogno tenere il batuffolo di cotone imbevuto di aceto sulla zona interessata. ringrazio in anticipo

  2. Funziona!Io Io sono soggetta a questi fibromi, a volte escono sul collo,a volte sulle ascelle.Tutta la mia famiglia ne ha qualcuno.L’unico neo dell’aceto è che poi si sente l’odore…per i più grandini uso il filo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here