Home Rimedi Naturali Come favorire il microcircolo naturalmente

Come favorire il microcircolo naturalmente

4663
0
CONDIVIDI

Problemi di microcircolo? Ecco come risolverli attraverso l’alimentazione e l’uso di alcuni rimedi naturali.

 Il microcircolo è costituito da una fittissima rete di piccoli vasi posti tra i sistemi arterioso e venoso e svolge funzioni di rifornimento delle sostanze nutritive e di smaltimento delle sostanze tossiche, nei confronti dei tessuti di tutto l’organismo.

È molto comune, però, avere problemi di microcircolo, soprattutto agli arti inferiori. Capita spesso, infatti, di sentire persone che lamentano gambe e piedi gonfi con l’arrivo dell’estate (ma non solo) e problemi di vene varicose e capillari.

Le cause sono in parte da ricercarsi in uno stile di vita più sedentario, o a lavori particolari che ci portano a stare molto tempo fermi in piedi o a rimanere seduti per lunghi periodi. Questo provoca una diminuzione della capacità di drenaggio dei liquidi e l’insorgenza di piccoli problemi quali cellulite, sensazione di dolore e gonfiore e stanchezza agli arti inferiori.

Un microcircolo che non funziona al meglio porta all’accumulo di sostanze di scarto e alla diminuzione della normale ossigenazione dei tessuti.

Come dicevamo, i sintomi di un problema al microcircolo sono diversi: gambe pesanti, sensazione di formicolio agli arti inferiori, crampi, edemi, emicrania, a volte anche prurito e comparsa di vene varicose o capillari spezzati.

Rimedi

Per fortuna, la natura ci ha messo a disposizione diverse piante e alimenti utili a rafforzare il microcircolo. Affinché abbiano effetto, però, è necessario partire dal presupposto di adottare uno stile di vita e un’alimentazione corretti. Svolgere una moderata attività fisica, evitare i tacchi, le cattive abitudini come il fumo e l’alcol, e il cibo spazzatura sono tutte cose essenziali affinché la circolazione del sangue riprenda la sua naturale funzionalità.




Partiamo dall’alimentazione. Il consumo di alimenti ricchi di vitamina C aiuta la circolazione sanguigna e migliora la salute delle pareti venose. Tra i frutti che assolvono meglio a questa funzione troviamo gli agrumi, naturalmente, ma anche le fragole, i mirtilli (anche sotto forma di infuso), i pomodori, gli spinaci e i peperoni.

Vitamina E ed Omega 3 sono un altro prezioso alleato del microcircolo: sì quindi a olio evo, noci, mandorle.

I cibi da evitare, invece, sono quelli ricchi di grassi saturi, i prodotti trasformati e confezionati che non solo “affaticano” il nostro apparato circolatorio, ma invecchiano anche l’aspetto della pelle.

Veniamo adesso ai rimedi naturali veri e propri.

La pianta maggiormente indicata per i problemi di microcircolo è la centella asiatica. Questo rimedio naturale, infatti, rafforza le pareti dei vasi sanguigni, con una naturale ripercussione sulla circolazione. Tutto merito dei triterpeni, che aiutano la sintesi del collagene, determinando un aumento della resistenza delle pareti capillari.

Il melitoto è un altro rimedio naturale indicato per lenire il dolore e la pesantezza degli arti inferiori. Può essere adoperato per uso topico.

Ancora, una pianta molto utile in caso di insufficienza venosa e pesantezza alle gambe è l’ippocastano, ricco di flavonoidi, sostanze con spiccate proprietà antiossidanti, antinfiammatorie e vasoprotettive.

La vite rossa rafforza vene e capillari, favorendo la vasodilatazione.

Sulle gambe, per favorire la circolazione, potete applicare degli impacchi di argilla, utili anche in caso di edemi e vene varicose.

Infine, potrebbero essere utili anche dei pediluvi alternati tra acqua fredda e calda.

(Foto)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here