Home Fai da Te Acqua di rose: proprietà usi e autoproduzione

Acqua di rose: proprietà usi e autoproduzione

1707
0
CONDIVIDI
acqua di rose

L’acqua di rose è utilizzata nei cosmetici non solo per la sua profumazione ma anche per le sue delicate proprietà astringenti, viene spesso usata come tonico per la pelle chiara e secca.

Le sue proprietà astringenti e opacizzanti la rendono ideale per le pelli miste e con tendenza acneica, le proprietà lenitive la rendono perfetta per le pelli delicate e arrossate, inoltre l’efficacia antirughe dell’estratto di rosa rende questo prodotto un valido aiuto per le pelli mature.

L’acqua di rose può essere utilizzata anche per ridurre borse e occhiaie applicando i batuffoli direttamente nella zona periorbitale e lasciando in posa per uno – due minuti.

E’ inoltre un ottimo struccante per la pelle, delicato e purificante. Aiuta anche ad alleviare i rossori e le irritazioni dopo la depilazione, fissativa dopo il make up e profuma in modo delicato la pelle e i capelli.

Per preparare un’acqua di rose in casa, senza conservanti e totalmente naturale, possiamo procedere in questo modo:

Ingredienti per Acqua di Rose Fai da Te

300 gr di rose fresche o petali di rosa selvatica 
500 ml di acqua distillata
Cubetti di ghiaccio o ghiaccio tritato 

In una pentola smaltata versare tutti i petali di rosa e nel mezzo appoggiate un piccolo spessore, un mattoncino o una tazza, per tenere sollevato il piatto fondo che andrete a collocarci sopra. Versate sopra le rose e non sul piatto, l’acqua distillata.

Coprite bene la pentola con un coperchio capovolto e un pò concavo. Fate bollire il tutto e abbassate poi il fuoco, tenendo sempre coperto. A questo punto versate sopra al coperchio del ghiaccio. Questo procedimento favorirà una condensa più veloce.

Controllate ogni tanto l’acqua sul piattino e se inizia ad essere troppa travasatela in un altro contenitore. Continuate rimettendo il piatto finchè l’acqua non sarà tutta distillata. Versatela in boccette di vetro scuro e potete anche decidere di congelarla, oppure tenetene una boccetta in frigo pronta all’uso.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here