difesa pelle inquinamento

Quali sono i danni che l’inquinamento può provocare alla pelle?

L’inquinamento presente nell’aria delle grandi città, una delle cause principali dei problemi di salute che però può compromettere anche la bellezza della pelle.

Le polveri sottili, i gas di scarico, i fumi industriali possono infatti essere un mix micidiale per l’epidermide, l’organo più esteso del corpo e, per sua conformazione e funzione, una barriera proprio contro l’aggressione degli agenti esterni.

Lo smog, attraverso l’umidità presente nell’aria, riesce a depositarsi sulla pelle rendendola spenta, opaca, danneggiandola e facendola invecchiare precocemente; le particelle inquinanti sotto forma di particolato, possono infatti favorire la produzione dei radicali liberi degradando collagene ed elastina, alterando il naturale rinnovamento cellulare, distruggendo la barriera protettiva dell’epidermide che perde tonicità, elasticità, idratazione e aumentando del 20% l’insorgenza di rughe.

La cute, sottoposta a queste sostanze diventa quindi decisamente più vulnerabile, fragile e soggetta ad arrossamenti che possono provocare prurito e desquamazione.

Il viso appare più opaco, spento e subisce la comparsa di discromie e macchie cutanee; se l’esposizione alle sostanze inquinanti si prolunga nel tempo, anche la detersione e l’idratazione della pelle possono diventare più difficili e perdere di efficacia, in quanto, la pelle non riesce più ad assorbire correttamente i principi attivi contenuti nei prodotti cosmetici.

Per questo motivo, se si vive in un luogo ad alto tasso di inquinamento, è necessario seguire delle accortezze specifiche e mirate nella cura della pelle, in modo da aumentarne le difese.

Leggi subito

10 alimenti per avere una pelle luminosa

Le proprietà benefiche per il benessere della pelle

Come mandar via i brufoli sottopelle

Effetti dell’inquinamento ambientale sulla pelle

I trucchi per difendere la pelle dall’inquinamento

Vivere in città o zone particolarmente inquinate significa proteggere il più possibile la pelle del viso per poter prevenire i danni causati dallo smog. L’attenzione si concentra pertanto tutta sulla beauty-routine che diventa un aspetto fondamentale per rendere davvero efficace la battaglia contro gli inestetismi cutanei provocati dall’inquinamento.

È importante utilizzare prodotti specifici sia per il giorno che per la sera. Il primo step per una pelle perfetta è curare particolarmente la pulizia, la detersione è importante soprattutto la sera quando l’epidermide ha bisogno si liberarsi di tutte le impurità accumulate durante la giornata; utilizzare un detergente schiumogeno ma allo stesso tempo delicato è un ottimo modo per aprire i pori e pulire la pelle in profondità, magari con l’ausilio di una spazzolina morbida specifica per il viso.

Una volta effettuata la pulizia è consigliabile utilizzare una crema notte che abbia una funzione detox e rigenerante, che possa riparare i danni causati dallo smog, grazie a sostanze nutritive, lenitive e antiossidanti.

Al mattino, invece, è sufficiente preparare la pelle passando sul viso un dischetto di cotone imbevuto di acqua micellare che contenga ingredienti lenitivi e antiossidanti, evitando il risciacquo, i principi attivi riescono a rimanere sulla superficie cutanea per tutto il giorno; subito dopo è importante utilizzare la migliore crema viso per le proprietà altamente nutrienti e idratanti.

Le particelle inquinanti sotto forma di polveri sottili aderiscono alla cute, se la pelle è disidratata è anche più vulnerabile alle aggressioni; oltre a idratare la crema antismog deve contenere quelle sostanze che riescono a neutralizzare i radicali liberi, creando uno scudo altamente efficace contro l’ambiente circostante per tutto il giorno.

FOTO


Gino Favola

Laureato in Scienze Politiche, da sempre sono stato appassionato dai temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità. Da sempre convinto che l'economia debba essere ricondotta sotto le leggi della società civile, mi sono interessato a letture come quelle di Tiziano Terzani, Simone Perotti, Michael Pollan. Mi occupo nello specifico della sezione " ecoreati" per dare uno strumento in più, una sentinella attiva nel territorio, che da voce a tutte le segnalazioni dei nostri lettori che condividono con noi la sensibilità per la difesa dell'ambiente e della natura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente Bio è una risorsa informativa che affronta le tematiche relative a uno stile di vita sano e virtuoso in ogni senso.

Contattaci: [email protected]

[ginger_reset_cookie class="uk-button uk-button-default uk-button-small" text="Reset Cookie" redirect_url="/"]
Iscrizione Newsletter
Per favore inserisci un indirizzo email valido
Questo indirizzo è già in uso
The security code entered was incorrect
Grazie per esserti iscritto