Home Cosmesi Bio Pelle a buccia d’arancia? Combattila così

Pelle a buccia d’arancia? Combattila così

2505
0
CONDIVIDI

Quattro modi per combattere la pelle a buccia d’arancia in maniera del tutto naturale.

La pelle a buccia d’arancia è l’incubo di ogni donna. È un inestetismo che colpisce il 78% delle donne, a prescindere dal peso. Che siate magre o in sovrappeso, non conta: la pelle a buccia d’arancia è espressione di uno stile di vita poco salutare e sedentario.

Si tratta di un problema a livello di tessuto connettivo, ovvero di un accumulo di liquidi localizzato per lo più su glutei, cosce e addome. Lo riconoscete subito: dà alla pelle un aspetto poco uniforme, con affossamenti più o meno visibili. Si  verifica quando avete un’alimentazione scorretta, ricca di grassi e cibi fritti, fate poco sport e non bevete a sufficienza. Tutti stili di vita che causano la ritenzione idrica che, aggravandosi nel tempo, porta alla cellulite e alla pelle a buccia d’arancia.  Come risolvere il problema? Rivoluzionare le proprie abitudini a favore di comportamenti più salutari.

Pelle a buccia d’arancia: l’alimentazione

Per eliminare la pelle a buccia d’arancia, innanzitutto dovete migliorare la vostra alimentazione. Provate a evitare i cibi molto grassi e calorici e preferite alimenti drenanti e ricchi d’acqua, come frutta e verdura. Evitate alimenti troppo ricchi di sodio e sale come salumi, formaggi, patatine confezionate e quelli con zuccheri aggiunti. Integrate soprattutto cetrioli, carciofi, funghi, asparagi, pomodori, finocchi, ananas, kiwi, mele e mirtilli (che vi aiutano nelle funzionalità del micro-circolo).

Pelle a buccia d’arancia: bere è fondamentale

Come si combatte la ritenzione idrica? Idratandosi in modo adeguato, ovviamente. Per ridurre la pelle a buccia d’arancia è importante abituarsi a bere almeno due litri di acqua al giorno.




Se proprio non riuscite a bere acqua, preparatevi delle tisane o dei centrifugati. Gli infusi a base di finocchio e carciofo sono quelli più indicati perché molto drenanti. Altro alleato è il verde, perché ha proprietà antiossidanti, contiene piccole quantità di manganese (importante per la rigenerazione del tessuto connettivo) e aiuta il controllo dello zucchero nel sangue.

Pelle a buccia d’arancia: addio alla vita sedentaria

L’attività fisica è un altro ottimo rimedio per combattere la buccia d’arancia. Fate allenamenti mirati sulla zona dei glutei per tonificare la muscolatura del sedere. Gli esercizi ideali sono gli squat e gli stacchi. Se non riuscite a frequentare una palestra, provate almeno a fare delle passeggiate. Magari evitate di prendere l’auto e andate a lavoro in auto o in bicicletta. Se siete costretti a stare troppo tempo seduti, evitate di tenere per tutto il tempo le gambe accavallate e cercate di muoverle di tanto in tanto.

Pelle a buccia d’arancia: piccole buone abitudini

Ci sono infine delle piccole attenzioni che potete adottare per risolvere il problema della pelle a buccia d’arancia.

  1. Quando fate la doccia, alternate dei getti d’acqua calda e fredda sulla zona interessata, così da riattivare la circolazione.
  2. Non indossate vestiti troppo attillati su glutei, cosce e addome.
  3. Cercate di evitare fumo, alcol e caffè che aumentano la ritenzione idrica e peggiorano la circolazione.
  4. Provate il potere dell’argilla con questo semplice rimedio. Diluite alcuni cucchiai di argilla verde con dell’acqua ricca di magnesio, fate una pastella compatta e applicatela sulle zone interessate. Avvolgete con una pellicola trasparente per almeno 30 minuti (per mantenere il fango umido) e poi risciacquate con acqua tiepida.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here