Home Cosmesi Bio 5 esercizi di ginnastica facciale per combattere le rughe

5 esercizi di ginnastica facciale per combattere le rughe

12137
1

Palpebre cadenti, angoli della bocca che non stanno su, zigomi che hanno perso il loro tono, i segni dell’invecchiamento possono essere vari. La buona notizia? Che li possiamo contrastare con dei semplici esercizi di ginnastica facciale. Ecco come!

È considerata un lifting naturale economico e sempre più persone si affidano a lei nella lotta alle rughe: stiamo parlando della ginnastica facciale.

Pratica che affonda le sue radici lontano nel tempo (sembra che addirittura venisse adoperata già dagli egizi), nel corso degli anni la ginnastica facciale si è evoluta, arricchendosi di nuove tecniche ed esercizi e rappresentando una prima e naturale soluzione ai segni dovuti all’avanzare dell’età.

Ma perché il tempo che passa determina un cedimento così visibile sul nostro volto?

Piccoli “errori” quotidiani

Una prima risposta a questa domanda viene fornita da Petra Miklus, insegnante di yoga facciale in Friuli Venezia Giulia, ad Adnkronos Salute.

Secondo l’esperta, “l’aspetto del viso dipende certo dal processo biologico, dagli stili di vita e non sfugge alla forza di gravità, ma è anche conseguenza dei tanti piccoli movimenti che compiamo quotidianamente”.

Proviamo a pensare, ad esempio, a quante volte durante il giorno corrughiamo la fronte, strizziamo gli occhi, alziamo le sopracciglia. Gesti di espressione che non ci accorgiamo nemmeno di compiere ma che, con il passare del tempo, lasciano inevitabilmente il loro segno sulla nostra pelle.

Come possiamo rimediare

Questo non significa, ovviamente, che non possiamo porvi rimedio. È necessario imparare a tendere bene la pelle, renderla più elastica e compatta, migliorarne la circolazione, attraverso piccoli gesti quotidiani e buone abitudini.

Innanzitutto è opportuno adottare stili di vita corretti, evitando cosmetici aggressivi, coccolando il nostro viso con prodotti idratanti e nutrienti, bevendo molta acqua ed evitando cibi che amplificano l’azione dei radicali liberi. E, naturalmente, praticare alcuni semplici e veloci esercizi che consentano la contrazione dei muscoli facciali, stimolandone il microcircolo.

Ci vuole allenamento

Un microcircolo efficiente comporta la corretta ossigenazione dei tessuti che, a sua volta, dona al viso un colorito più luminoso e un aspetto più sano.

Non esistono particolari controindicazioni alla ginnastica facciale: può essere praticata da tutti, in qualsiasi momento e ovunque.

Loading...

La ginnastica facciale permette di allenare quei muscoli del viso che, solitamente, non vengono usati.

Petra Miklus consiglia di armarsi di buona volontà, soprattutto all’inizio: “Il primo mese – afferma – è importante esercitarsi tutti i giorni, per una decina di minuti: ci vogliono 4 settimane, infatti, per allenare i muscoli e conformare il viso. Per mantenere la forma guadagnata, poi, basta fare gli esercizi 3 volte a settimana, sempre per dieci minuti”.

Non si tratta semplicemente di tirare la pelle, ma di allenare i muscoli sottostanti, facendoli diventare più tonici e luminosi.

Alcuni esercizi…

Ma vediamo adesso alcuni semplici esercizi che possono aiutarci a contrastare le prime rughe e i primi cedimenti del nostro viso.

  • Per tonificare i muscoli facciali: aprite bene la bocca al massimo che potete, senza però forzare troppo. Adesso muovete soltanto le labbra, cercando di pronunciare una “O” molto rotonda e tenendo le labbra leggermente in dentro. Mentre eseguite l’esercizio, mettetevi davanti a uno specchio: vi permetterà di controllare i movimenti. In questa fase, infatti, dovrete evitare di formare rughe intorno alla bocca. Mantenete questa posizione per 20 secondi e ripetetela 3 volte. Serve per allenare un po’ tutti i muscoli del volto.
  • Per stirare le labbra: tenete le labbra strette tra i denti. Potete aiutarvi con le dita, premendo con le punte sugli angoli della bocca. Stendete le labbra e, con un movimento ritmico, cercate di liberarle dalla presa dei denti mentre, contemporaneamente, le trattenete con un leggero morso.
  • Per levigare la fronte: aggrottate la fronte cercando di contrarre tutti i muscoli chiamati in causa, dopo, spalancate gli occhi e alzate l’arcata delle sopracciglia con le dita, cercando di stendere i muscoli. Ripetete circa 20 volte.
  • Per guance toniche: riempite la bocca di aria quanto più potete, gonfiando le guance. Trattenete l’aria per alcuni secondi ed espirate. Ripetete 5 volte.
  • Palpebre cadenti: con entrambi gli occhi guardate a destra e a sinistra, in alto e in basso ripetendo 5 volte. Dopo, sollevate le sopracciglia e mantenetele in questa posizione più che potete. Ripetete da capo altre due volte.

Conoscete altri esercizi? Condivideteli con noi!

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.