Home Alimentazione Biologica Come rimuovere la muffa con rimedi naturali

Come rimuovere la muffa con rimedi naturali

24740
3
CONDIVIDI

Quello della muffa è un problema che molti sottovalutano. Abbiamo già visto, ad esempio, come le persone presentino molto spesso dei sintomi particolari che non sanno essere direttamente collegati a questo problema, come cambiamenti di umore e amnesie o ancora tosse, raffreddore e sfoghi cutanei.

Per poter risolvere i fastidiosi disturbi collegati alla presenza della muffa in casa, si può intervenire affidandoci ad alcuni rimedi naturali. Ecco i più usati.

Fase 1: eliminiamo l’umidità

L’umidità è una delle cause principali nella formazione della muffa nelle nostre case. La cosa migliore da fare è controllare sempre che non siano presenti delle perdite nelle tubature delle nostre abitazioni e cercare tutti i punti dove si creano delle infiltrazioni di acqua, intervenendo con delle operazioni di manutenzione.

Le stanze maggiormente a rischio restano, comunque, la cucina e il bagno, dove il vapore generato dalle docce e dalla cottura degli alimenti si propaga sui muri e gli angoli, facilitando la formazione della muffa. Per limitare i danni, sarebbe opportuno installare una ventola in bagno o aprire le finestre, dopo essere usciti dalla doccia. Esistono anche delle piante tropicali che assorbono l’umidità.

Fase 2: rimozione della muffa

Se nelle nostre case si è già formata la muffa, dobbiamo assolutamente intervenire avendo cura di non trascurare nemmeno un angolo: è proprio lì che i funghi si annidano maggiormente.

Ecco 4 rimedi che possono fare al caso vostro.

Aceto Bianco

La prima soluzione proposta è creare una soluzione composta da un litro e mezzo di acqua bollente e due tazze di aceto bianco. Applicate la vostra soluzione sulla parte da trattare (magari aiutandovi con uno spruzzino) e lasciate agire per circa 15 minuti. Trascorso il tempo necessario affinché il liquido faccia effetto, risciacquate e, muniti di uno spazzolino, togliete ogni traccia di muffa. Prestate particolare attenzione tra una mattonella e l’altra, nel caso del bagno e della cucina.

Tea tree oil

Naturalmente, il tea tree oil non può essere utilizzato nelle stesse quantità dell’aceto bianco, anche solo per il suo costo. Combinate insieme 2 cucchiaini di tea tree oil con due tazze di acqua. Mettete il tutto in un flacone spray, agitate e spruzzate. Non risciacquate. Potete conservare la soluzione per molto tempo.

Semi di pompelmo

Anche l’estratto di semi di pompelmo è un ottimo rimedio per eliminare la muffa dalle nostre case. Questa soluzione è più aggressiva rispetto a quella precedente. L’estratto è disponibile in erboristeria o nei negozi di prodotti biologici; basta preparare una miscela composta da due tazzine colme di acqua nelle quali andrete a sciogliere 20 gocce di estratto di pompelmo da applicare, poi, direttamente sulla muffa. In questo caso, evitate di sfregare sulla parte panni o spugnette che creerebbero una dispersione delle spore della muffa.


Detersivo antimuffa fai da te

Ecco adesso la ricetta di un ottimo detersivo fai da te, utile anche contro la muffa più ostinata. Vi serviranno:

  • 700 ml di acqua
  • 2 cucchiai di acqua ossigenata
  • 2 cucchiai di bicarbonato di sodio
  • 2 cucchiai di sale fino

In una bottiglietta, magari dotata di uno spruzzino, versate l’acqua nella quale andrete a sciogliere accuratamente il bicarbonato e il sale. Aggiungete adesso l’acqua ossigenata e agitate con energia.

Utilizzate la soluzione sulla parete da trattare, grattando con un vecchio spazzolino.

Muffa su tessuti e vestiti

Abbiamo visto come eliminare la muffa da muri e mattonelle. Spesso, però, la muffa può depositarsi anche sui vestiti o le tende, determinando la formazione di fastidiose macchie. Potete eliminare le macchie dai vestiti utilizzando una soluzione fatta di succo di limone e sale. Nel caso di tappezzeria e tende, invece, potete utilizzare una soluzione creata unendo mezzo litro di alcol denaturato allungato con una tazza di acqua. Immergete nella soluzione un panno e strofinate con cura la parte da trattare.

Potreste scegliere di aggiungere a questi rimedi naturali anche un deumidificatore fai da te che vi aiuterà a prevenire la formazione della muffa.

(Foto: Infrogmation)

3 COMMENTI

  1. anche l’argilla è un buon anti fungino. Proverei,anche, con micro polvere di osso di seppia, sciolta in succhi di pompelmo .

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here