Home Rimedi Naturali Come eliminare le verruche con rimedi naturali

Come eliminare le verruche con rimedi naturali

79490
2
CONDIVIDI
come eliminare le verruche

La nostra pelle è spesso soggetta alla comparsa di diversi problemi: dagli eritemi, alle screpolature, fino ad arrivare a calli e anche strane escrescenze. Alcune delle escrescenze più fastidiose sono le verruche.

Quando si è colpiti da questi problemi, la cosa migliore da fare è intervenire subito, per evitare che l’infezione si propaghi ad altre parti del corpo.In questo articolo vi spiegheremo come eliminare le verruche con i rimedi naturali.

Le verruche sono infatti delle neoformazioni superficiali, causate da un’infezione virale del papilloma umano (HPV) e si trasmettono per contatto o per autoinoculazione.

Le verruche possono comparire in diverse parti del corpo, prevalentemente sulle mani e sui piedi.

Esistono ben cinque tipologie differenti di queste escrescenze e modalità differenti per curare le verruche.

  • comuni: appaiono generalmente su dita, mani, ginocchia e gomiti. Hanno la forma di piccole escrescenze ruvide, di forma arrotondata e di colore bianco/grigio;
  • piane: lisce e della grandezza della testa di uno spillo, possono avere un colore che va dal rosa al giallastro. Possono comparire sul viso, ma anche sulle braccia e le ginocchia, o sulle mani, dove si presentano a grappoli;
  • plantari: compaiono sulle piante dei piedi e sono quelle più fastidiose, perché recano dolore quando ci si cammina di sopra;
  • filiformi: hanno una forma allungata e sono dello stesso colore della pelle, si formano in genere sul viso, vicino alla bocca o agli occhi;
  • genitali: sono delle escrescenze trasmissibili, molto comuni ma non pericolose.

verruche

Fino a qualche anno fa, la pratica più utilizzata per liberarsi delle verruche era quella di bruciarle. Quindi, come eliminare le verruche?

Oggi, si preferisce ricorrere ad altri rimedi, come la crioterapia, cioè il congelamento della verruca con l’azoto liquido, o farmaci a base di acido lattico, acido salicino. Alcuni casi di successo possono avvenire con particolari pomate per verruche. Esistono però anche alcuni rimedi naturali che possono aiutarci ad accelerare la scomparsa di questo fastidioso e antiestetico problema, soprattutto per quanto riguarda le verruche comuni.

Verruche rimedi naturali – come eliminare le verruche

  • Aglio. Questo rimedio richiede un po’ più di pazienza rispetto ai trattamenti tradizionali, ma è molto efficace. È sufficiente prendere dell’aglio, schiacciarlo e aggiungerci qualche goccia di olio di oliva. La pasta ottenuta dovrà essere spalmata sulla verruca e coperta con un cerotto, ripetendo l’operazione ogni volta che il composto si secca.
  • Buccia di banana. Mettete la buccia di banana, dalla parte interna, sulla verruca. Applicatela costantemente, tenendola ferma con un bendaggio e cambiandola due volte al giorno: velocizzerete il processo di guarigione dell’escrescenza.
  • Aloe vera. Un’altra delle qualità dell’aloe vera è proprio questa: dissolvere le verruche. Dovrete applicare del succo di aloe vera direttamente sulla parte, una volta al giorno.
  • Betulla. Potete applicare della corteccia di betulla sulla zona da trattare, o creare con l’aiuto della polvere che trovate in erboristeria una tisana. Potete bere il tè e applicarne una parte, con l’aiuto di alcune garze inumidite, tenendola sulla parte per circa 10 minuti al giorno.
  • Pomodoro crudo. Dieci minuti al giorno per favorire il processo di guarigione.
  • Olio di ricino. L’olio di ricino modifica la struttura e la consistenza delle escrescenze, favorendone la scomparsa. Dopo averne riscaldato una piccola quantità, va applicato su un pezzo di garza, con il quale andrete a massaggiare la parte per una mezz’oretta, due volte al giorno.


  • Succo d’uva. Tra i rimedi della nonna, soprattutto per le verruche comuni, c’è anche il succo d’uva fresco. Sembra che spremuto sull’escrescenza per 3-4 volte al giorno, si favorisca una scomparsa più veloce del problema. Anche in questo caso la parte va bendata.
  • Limone. Si può decidere di applicare la parte bianca e carnosa sotto la buccia, o massaggiare la verruca con uno spicchio di limone fresco, fino a quando l’escrescenza non sarà scomparsa.
  • Tea tree oil. Da applicare direttamente sulla parte per almeno 10 giorni.
  • Fieno greco. Il fieno greco ha innumerevoli proprietà. In questo caso, andrà messo un cucchiaino di semi in una tazza d’acqua, lasciandoli in frigo per circa due giorni. La miscela assumerà un aspetto simile a quello di un unguento, applicatela una volta al giorno sulla parte, lasciandola fino a quando non si sarà seccata.

Sicuramente non sono un problema allarmante, tuttavia possono arrecare fastidi e disagi, per questo è bene avere un ventaglio di soluzioni su come eliminare le verruche. È sempre bene intervenire in tempo, prima che inizino a diffondersi ad altre parti del corpo.

(Foto in evidenza: grodt1987; foto interna: wartrolremoval)

2 COMMENTI

  1. Confermo su di me che con l’aglio è infallibile al 100% e non provoca dolore se non un piccolo bruciore. Efficace anche in casi gravi.
    APPLICAZIONE: tagliare una fettina di aglio spessa 1 mm ed applicarla sulla verruca (o verruche) con nastro di carta ben stretto (ma non troppo). Effettuare il cambio della fetta di aglio fresco almeno ogni giorno e ogni 3/4 rimuovere senza timori con una lametta la pelle secca. Effettuare tale operazione fino a scomparsa. I tempi sono lunghi (da 1 a 3 mesi a seconda della gravità / espansione) ma l’utilizzo dell’aglio bonifica completamente l’area infetta non permettendo al virus di ripresentarsi in futuro, cosa che invece interventi distruttivi come la crioterapia o il laser non garantiscono. Provare per credere.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here