Home Alimentazione Biologica Cibi contaminati da metalli pesanti

Cibi contaminati da metalli pesanti

600
0
CONDIVIDI

Lo studio e la notizia non sono comunque nuovi, se ne è parlato più volte di cibi contaminati da sostanze estranee, come più volte è emersa la notizia di questo studio che evidenzia la presenza di particelle metalliche pesanti altamente cancerogene in prodotti alimentari venduti regolarmente in Italia e nel mondo.

Queste microparticelle sono molto più pericolose delle macroparticelle dei gas di scarico delle auto, (le quali si depositano nei polmoni e comportano tosse e asma) perchè entrano nel nostro sangue e si annidano negli organi rimanendovi per sempre e provocando purtroppo gravi forme di cancro. Esse provengono dal fumo dei termovalorizzatori, altrimenti detto inceneritore di rifiuti.

Come al solito, in questi dibattiti, si dice tutto e il suo contrario. In questo caso però i due scienziati modenesi, che hanno svolto lo studio, sono pronti a giurare sulle loro scoperte e ci informano di aver comunicato alle aziende interessate i risultati delle loro analisi. Le aziende hanno preferito non rispondere.  Qui di seguito inseriamo un elenco dei prodotti controllati, ogni lettore in ogni caso prenderà poi le dovute precauzioni e informazioni.

1. PANE PANEM

2. CORNETTO SANSON

3. BISCOTTO MARACHELLA SANSON

4. OMOGENEIZZATI PLASMON AL MANZO/ AL PROSCIUTTO E VITELLO

5. CACAO IN POLVERE LINDT

6. TORTELLINI FINI

7. HAMBURGER MC DONALD

8. MOZZARELLA GRANAROLO

9. CHEWINGUM DAYGUM PROTEX PERFETTI

10. INTEGRATORI FORMULA 1 E 2 HERBALIFE

11. PANDORO MOTTA

12. SALATINI TINY ROLD (USA)

13. BISCOTTI OFFELLE BISTEFANI

14. BISCOTTI GALLETTI/GRANETTI/MACINE/NASTRINE DE MULINO BIANCO BARILLA

15. BAULETTO COOP

16. PLUMCAKE

17. GIORLETTO BISCOTTI

18. BISCOTTI RINGO PAVESI

19. PANE CARASAU I GRANAI DI QUI SARDEGNA

20. PANE CIABATTA ESSELUNGA

21. PANE MORBIDO MULINO BIANCO BARILLA

22. PANE ANGELI CAMEO

Lo studio è stato condotto dal dott. Stefano Montanari e la moglie dott. Antonietta Gatti.  A noi sorprende che la lista possa essere così corta, infatti i metalli pesanti sono dappertutto nell’aria, nell’acqua, nelle pentole (in alluminio, acciaio con nichel, etc) nei cibi e addirittura nei farmaci (ad esempio gli antiacidi contenenti idrossido di alluminio come il MAALOX), nei vaccini e nei cosmetici. Ogni giorno, ogni giorno accumuliamo e accumuliamo sempre di più metalli pesanti nel corpo che bloccano l´attività di numerosi complessi enzimatici, mentre l´eliminazione avviene solo in minima parte, per salivazione, traspirazione, allattamento (!!), ecc. I metalli si concentrano, danneggiandoli, in particolare in alcuni organi ( come cervello, fegato e reni) e nelle ossa, e sono spesso un fattore aggravante, quando non determinante, in numerose malattie croniche.

Per controllare la presenza di minerali pesanti possiamo effettuare il test mineralogramma, il quale fornisce un accurato test bio-chimico.

Per eliminare in parte i metalli pesanti è consigliata l’Alga Clorella, una microalga verde, unicellulare, che vive in acqua dolce. E’ un’alga ricchissima di clorofilla, ne contiene da 10 a 100 volte in più rispetto ai vegetali a foglia verde. La molecola della clorofilla differisce dalla molecola dell’emoglobina per la presenza di un atomo di magnesio al posto dell’atomo di ferro. Ciò fa sì che tale molecola nel nostro organismo possa svolgere efficacemente un’azione disintossicante, favorendo l’eliminazione di scorie metaboliche, inquinanti ambientali e metalli pesanti. L’eliminazione di tossine dannose per l’organismo determina anche una prevenzione e una notevole riduzione dei fenomeni di infiammazioni ed allergie, dei quali soffre ormai una grossa fetta della popolazione mondiale.

 

Fonti “Informarexresistere

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here