Home Alimentazione Biologica Cellulite: come combatterla con gli oli essenziali

Cellulite: come combatterla con gli oli essenziali

802
0
CONDIVIDI

La cellulite è un problema comune, che colpisce una grande percentuale di donne e non solo. Può interessare diverse parti del corpo, anche se in genere si concentra sull’addome, sulle gambe e sui glutei.

Le cause che portano alla sua formazione possono essere le più varie: dalla ritenzione idrica, alla cattiva circolazione, a squilibri ormonali, accumuli di tossine, fino ad abitudini alimentari e stili di vita sbagliati.

Trattare la cellulite non è semplice, perché le tossine presenti nell’organismo bloccano la corretta crescita ed ossigenazione delle cellule, favorendo l’accumulo di grassi e liquidi.

Eppure, soprattutto se presa in tempo nel suo primo stadio, la cellulite può essere combattuta. Abbiamo visto infatti come si può intervenire attraverso l’alimentazione, come possano essere d’aiuto alcuni impacchi naturali e anche come le spezie possano supportare il nostro organismo a liberarsi di questi inestetismi.

Oggi vedremo invece quali sono gli oli essenziali utili al nostro scopo. Un massaggio effettuato con questi oli, infatti, ci può aiutare a riattivare la circolazione e favorire un’espulsione più rapida delle tossine.

Olio essenziale di pompelmo

Quest’olio, oltre a essere apprezzato per il suo profumo, è molto utile per riattivare il metabolismo. Sembra inoltre che riduca l’appetito, aiutando il raggiungimento degli obiettivi durante le diete. Non solo, il geraniolo in esso contenuto aiuta a rassodare la pelle e il mix dei suoi costituenti principali, invece, favorisce un supporto nel normale processo di eliminazione delle tossine dai tessuti.

Olio essenziale di geranio

Anche in quest’olio, naturalmente, è presente il geraniolo. Altri principi attivi sono il citronellolo, il linalolo e il terpineolo.

È un olio astringente, che aiuta a rendere i tessuti più elastici e a contrastare le smagliature. Stimola inoltre la circolazione sanguigna, essenziale per ridurre i ristagni liquidi presenti nel corpo.

come eliminare la cellulite

Olio essenziale di ginepro

Ha un profumo molto forte ed è efficacissimo per favorire la circolazione e intervenire in casi di varici, emorroidi e stasi circolatoria. Agisce sia se usato come massaggio drenante, che tramite inalazione, vista la corposità della sua essenza.

Olio essenziale di cipresso

Estratto dai rametti, dalla corteccia e dai falsi frutti dell’albero, l’olio essenziale di cipresso ha al suo interno numerose sostanze benefiche che aiutano a ristabilire il corretto equilibrio psico-fisico. Non solo, ha ottime proprietà drenanti, diuretiche, antireumatiche ed è un vasocostrittore. È indicato per effettuare massaggi utili a riattivare il microcircolo e contrastare le vene varicose.

Olio essenziale di rosmarino

Utile a stimolare il microcircolo, l’olio essenziale di rosmarino è ampiamente utilizzato nel trattamento della cellulite. Molti lo adoperano anche sul cuoio capelluto, per migliorare la ricrescita dei capelli.

Non solo, aiuta la risposta dell’organismo allo stress, stimolando le ghiandole surrenali. Il suo uso è sconsigliato in gravidanza.

Olio essenziale di mandarino

Anche l’olio essenziale di mandarino è utilizzato per migliorare la circolazione. La sua azione elasticizzante dei tessuti funge come prevenzione alla formazione delle smagliature; inoltre, il cedimento dei tessuti amplifica l’effetto antiestetico della cellulite.

Olio essenziale di limone

È usato nel trattamento delle vene varicose, per migliorare il sistema circolatorio, ma anche quello linfatico. Utile anche in casi di mal di testa e problemi di digestione.

Olio essenziale di lavanda

La lavanda ha un effetto calmante e curativo se applicato sulla pelle. Nel caso della cellulite, può essere usato con un olio vettore per favorire il drenaggio dei liquidi e la tensione dei tessuti.

Questi oli essenziali che abbiamo appena descritto, per essere usati, devono essere combinati con alcuni oli vettori che non solo arricchiscono la soluzione creata con i nutrienti che contengono, ma rendono più semplice l’applicazione sulla pelle.

Alcuni degli oli vettori maggiormente utilizzati sono quello di avocado, utile in caso di pelle secca o visibilmente invecchiata; di semi di uva, astringente ed efficace per la riparazione della pelle; di rosa canina, ricco di acido gamma linoleico, efficace anche in casi di smagliature e di jojoba, che è anche emolliente e idratante.

Gli oli essenziali, per essere utilizzati, devono essere mescolati in questo modo: 10 gocce di essenza in 2 o 3 cucchiai di olio base. Si mescola il tutto per preparare un’emulsione omogenea e si aggiunge il composto nell’acqua della vasca. I massaggi vanno effettuati con una spugna vegetale. Al limite, possono anche essere messe 15 gocce di olio essenziale dentro una massimo di 50 ml di olio. Il composto va poi trasferito in un barattolino e usato all’occorrenza per effettuare massaggi circolari di almeno 15 minuti.

(Foto in evidenza: popular-weight-loss-products; foto interna: All Kinds of New)