Home Ambiente Arrivano i mozziconi di sigaretta che si trasformano in piante

Arrivano i mozziconi di sigaretta che si trasformano in piante

635
0
CONDIVIDI

Il fumo è un’abitudine più comune di quanto si pensi. Nonostante i numerosi tentativi per sensibilizzare l’opinione pubblica in merito a salute e problemi ambientali, in Italia, più di 11 milioni di persone non rinunciano al loro appuntamento quotidiano con la sigaretta.

Secondo alcune stime attuali, all’anno, sarebbero 70 miliardi le sigarette fumate nel nostro Paese  e molte cicche vengono gettate per terra e sparse nell’ambiente. Mozziconi che contengono oltre 4mila sostanze chimiche, alcune delle quali hanno effetto mutageno e cancerogeno.

Due sigarette anche solo alla distanza di cinque metri producono livelli di idrocarburi policlinici aromatici, cioè di polveri sottili, più che doppi rispetto alla media che si registra in una strada cittadina trafficata. Inoltre le cicche sono realizzate in acetato di cellulosa, sostanza non facilmente biodegradabile e quindi fonte di inquinamentoambientale”, spiega la prof.ssa Silvia Novello, presidente dell’associazione “WomenagainstLungCancer in Europe” (WALCE)

Fermo restando che la soluzione migliore, per la salute e l’ambiente, è rinunciare completamente alle sigarette, alcune aziende, nel corso degli anni, hanno inventato dei filtri biodegradabili, dai quali far nascere delle piantine.

Un esempio è Greenbutts , frutto dell’idea di un’azienda americana con sede a San Diego, che ha inventato dei filtri naturali che una volta gettati via si trasformano in fiori. All’interno dei mozziconi, infatti, ci sono semi di fiori selvatici.


L’azienda ha investito in ricerca e sviluppo per testare la miscela ottimale dei materiali non sintetici per raggiungere un livello di qualità analogo ai filtri standard.

Come riportato da alcuni organi di stampa, la soluzione è stata sviluppata per essere integrata alle attuali pratiche di produzione delle sigarette. Sia nel Maryland che in California sono state avanzate proposte di legge per vietare la vendita di sigarette con filtri non biodegradabili.

Un’altra soluzione proposta prende il nome di CiggSeeds: anche in questo caso si tratta di una serie di sigarette, dotate di filtri biodegradabili contenenti semi di fiori selvatici.

Il fumo è un’abitudine sempre più diffusa tra giovanissimi e donne.

I packaging sostenibili possono aiutare, in qualche modo, a ridurre l’impatto che i mozziconi possono avere sull’ambiente, ma non eliminano naturalmente i rischi per la salute correlata al fumo e, soprattutto, non consentono di comprendere quanto è importante seguire stili di vita sani.

L’idea di mozziconi di sigarette che possono essere piantati per dar vita a fiori è simpatica e utile ma, ribadiamo, la soluzione migliore è smettere di fumare. Per se stessi, per chi ci circonda e per l’ambiente.

(Foto: s3.amazonaws.com)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here