Home Rimedi Naturali Antibiotici naturali: olio essenziale di origano contro febbre e raffreddori

Antibiotici naturali: olio essenziale di origano contro febbre e raffreddori

10004
0
CONDIVIDI

Spesso abbiamo visto come alcune delle spezie comuni nella nostra cucina possano, con nostra meraviglia, racchiudere incredibili proprietà. Pensiamo alla curcuma o al peperoncino. O anche all’origano.

Conosciuto sin dall’antichità per il suo forte aroma ma anche per le sue proprietà medicinali, l’origano è stato utilizzato per secoli in un’area vasta del Mediterraneo.

Abbiamo già visto come adoperarlo per la nostra salute, sotto forma di infuso e tisana. Oggi, vogliamo approfondire l’importante ruolo ricoperto dall’olio essenziale di origano.

L’olio essenziale di origano, estratto dalle sue foglie, ha una valenza antibatterica molto forte. Non solo, è al tempo stesso un antivirale e un antinfiammatorio. Questo lo rende un rimedio naturale tra i più completi, che di sicuro possono star bene nella nostra cassetta di pronto soccorso naturale. Sembra che il più potente antisettico tra tutti gli oli finora conosciuti, capace di uccidere quasi la totalità di batteri più comuni, come lo stafilococco.

origano_ antibiotico naturale

Per questa ragione, è molto utilizzato per i problemi inerenti l’apparato respiratorio, per febbri, bronchiti, ma anche asma, reumatismi e mal di denti.

È un ottimo antibiotico naturale. Come tale, per stimolare le difese immunitarie, può essere utilizzato nella quantità di una goccia, unita a mezzo cucchiaino di miele alimentare. Questa soluzione va assunta la mattina a digiuno, per non più di 10 giorni. Per uso interno, meglio affidarsi a oli essenziali biologici e sicuri.

Tra gli usi più comuni dell’olio essenziale di origano troviamo la preparazione di suffumigi utili ad alleviare i sintomi del raffreddore e decongestionare le vie respiratorie. In questo caso, va utilizzato nella quantità di tre gocce, versate in una pentola d’acqua bollente, a cui potete decidere di aggiungere o meno un cucchiaino di bicarbonato di sodio.

Il vapore va così inalato, dopo aver coperto la testa con un asciugamano.

Contro il mal di denti o i dolori reumatici, l’olio essenziale di rosmarino va riscaldato e applicato direttamente sulla parte con dei leggeri massaggi.


Opportunamente diluito con un olio vettore, come olio di mandorle dolci o olio di jojoba, può essere impiegato per trattare il piede d’atleta, un’affezione fungina che colpisce il piede.

Questo particolare olio essenziale è molto utile come antibiotico naturale, antinfiammatorio e antisettico, ma non è privo di controindicazioni. Il suo uso, infatti, è sconsigliato sui bambini, sulle donne in gravidanza e durante l’allattamento. Sulla pelle, poi, è meglio utilizzarlo diluito con dell’olio vettore, dell’olio vegetale come olio di mandorle o di olive. Infine, può causare reazioni allergiche in soggetti particolarmente sensibili o che sono allergici ad altre spezie come il timo, alla menta, al basilico o alla salvia.

(Foto in evidenza: cdn.shopify; foto interna: balanseihverdagen)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.