Home Prodotti naturali Allergie primaverili: come dare sollievo immediato agli occhi gonfi e arrossati

Allergie primaverili: come dare sollievo immediato agli occhi gonfi e arrossati

2558
0
CONDIVIDI

Allergie primaverili: bruciore, prurito, lacrimazione, occhi rossi sono alcuni dei segnali.

Siamo in primavera e, oltre ai profumi e ai colori tipici di questa stagione, c’è chi già soffre per i sintomi causati dalle allergie primaverili e altre sostanze volatili presenti nell’aria primaverile. Uno di questi è la congiuntivite allergica.

Per avere un po’ di sollievo da questi sintomi, esistono diversi rimedi naturali immediati.

Uno di questi, ad esempio, è bagnare con dell’acqua fredda gli occhi chiusi, lanciando l’acqua a una distanza di 5-6 cm, due-tre volte al giorno. Questa soluzione allevia le sofferenze e disinfiamma le palpebre.

Utilizzare degli impacchi di argilla

Con un cucchiaino di argilla ventilata mescolata in un bicchiere con acqua di meliloto (acqua bollita con foglie di meliloto e limone). Questo rimedio è utile soprattutto in caso di blefarite, l’infiammazione dei bordi delle palpebre dovuta a fattori irritativi esterni o a congiuntiviti, tipiche delle allergie primaverili. Va messo 1 cucchiaio di argilla ventilata in un bicchiere di acqua di meliloto. L’acqua di meliloto si ottiene facendo bollire per 5 minuti in un bicchiere di acqua 5 grammi di foglie di meliloto. Dopo di che, si filtra e si aggiunge il succo di mezzo limone. Nell’applicazione, proteggete bene gli occhi, tenendoli ben chiusi.

allergie primavera

I rimedi naturali contro la congiuntivite collegata alle allergie primaverili possono essere un ottimo strumento di difesa contro l’irritazione e l’arrossamento degli occhi.

I disturbi più comuni che possono interessare gli occhi, durante le allergie stagionali sono:

  • Lacrimazione eccessiva
  • Forte prurito sulla parte interessata
  • Dolore
  • Difficoltà nel tenere gli occhi aperti

Alcuni dei consigli più semplici e immediati per ridurre i fastidi causati dai pollini primaverili sono:

  • lavare spesso le mani
  • applicare impacchi freddi decongestionanti
  • evitare di utilizzare le lenti a contatto
  • non strofinare gli occhi per evitare di peggiorare la situazione
  • ridurre al minimo indispensabile il trucco, scegliendo comunque prodotti ipoallergenici.

Oltre a questi consigli dettati dal buonsenso, un’altra regola per combattere e prevenire le allergie primaverili è monitorare attentamente i pollini presenti nella zona di residenza, aiutandosi anche con i bollettini pubblicati su pollinieallergia.net. Lo scopo è evitare le giornate più “intense” e i luoghi in cui è presente un maggior quantitativo di allergeni.

Cosa dice l’omeopatia?

Chi è soggetto a congiuntivite allergica legata ai pollini può far ricorso anche ad alcuni rimedi omeopatici. Tra i più consigliati ci sono l’Euphrasia 7CH, indicata per chi presenta occhi rossi, che lacrimano in continuazione, in genere accompagnati da secrezione nasale e l’ Allium cepa 7CH, se a questi sintomi si aggiunge anche la rinite allergica. Per cal­mare subito l’ infiammazione si consiglia inoltre di fare degli impacchi agli occhi (da due a più vol­te al giorno) con delle gocce di tintura madre, diluita in acqua. Per dosi e posologia, rivolgetevi a un erborista di fiducia.

Al link trovate altre soluzioni naturali per combattere le allergie primaverili: http://ambientebio.it/rinite-allergica-alimenti-da-evitare-e-rimedi-naturali-per-combatterla/

(Foto in evidenza: agoramedia; foto interna: vailranchpharmacy)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here