Home Alimentazione Biologica 7 rimedi naturali contro i talloni screpolati

7 rimedi naturali contro i talloni screpolati

3259
0
CONDIVIDI

I talloni screpolati sono un problema cutaneo molto comune. Possono avere diverse cause, rapportabili ad abitudini sbagliate, utilizzo di calzature non idonee, aria troppo secca o una pelle particolarmente arida.

Il fastidio non è dovuto soltanto alla ruvidità della parte, ma anche alla presenza di tagli dolorosi più o meno profondi.

I talloni screpolati, alcune volte, possono indicare anche la presenza di carenze alimentari o di malattie metaboliche. Per questo, è sempre bene riuscire a comprendere a fondo l’origine del problema.

Nel primo caso, per prevenire i fastidi, potrebbe essere utile consumare cibi ricchi di vitamina E e di minerali come ferro e zinco.

Vediamo insieme alcuni rimedi naturali per alleviare il dolore e risolvere il problema dei talloni screpolati.

OLI VEGETALI

Esiste una grande varietà di oli vegetali che possono essere utilizzati per trattare e prevenire il problema dei talloni screpolati: olio d’oliva, olio di sesamo, olio di cocco.

La soluzione migliore è applicare l’olio dopo aver lavato e asciugato i piedi, in modo tale che la pelle possa essere più “ricettiva”. La parte trattata verrà lasciata ad asciugare per qualche minuto, indossando delle calze per evitare che l’olio macchi le scarpe, il pavimento o i tessuti.

Per una maggiore efficacia, è consigliabile applicare questo rimedio per qualche giorno di seguito, prima di andare a dormire. Prima, potete “ripulire” la parte, utilizzando la pietra pomice e lavando i talloni accuratamente. Poi applicate l’olio vegetale, coprite con dei calzini e andate a dormire: la mattina seguente la pelle dei vostri piedi sarà molto più morbida e idratata.

BANANE

Le banane sono un frutto non solo buonissimo da mangiare, ma anche utile per molti rimedi naturali. Uno di questi sono proprio i talloni screpolati. Basta applicare un po’ di polpa di banana matura sulla zona da trattare e lasciare agire per circa 10-15 minuti. Questo accelererà il processo di guarigione e consentirà di avere una pelle più nutrita e liscia. Si può pensare di aggiungere alla polpa della banana anche avocado e cocco che, grazie ai loro nutrienti, possono aiutare nella prevenzione dei talloni screpolati.

FARINA DI RISO

La farina di riso può essere utilizzata come ottimo esfoliante per la pelle dei piedi: aiuterà a eliminare la pelle secca e morta nella zona vicino alle screpolature. Basta mescolare insieme un pugno di farina di riso con 2 cucchiai di miele e aceto di mele. Se le screpolature dei talloni sono tante e dure, aggiungete al composto un cucchiaio di olio di oliva o di mandorle dolci.

Mettete i piedi a bagno in acqua tiepida per 10 minuti e poi delicatamente lavorate la parte con lo scrub di farina di riso.

AVOCADO

Come abbiamo accennato, quando abbiamo parlato della banana, l’avocado è ricco di vitamine ed è un toccasana per la pelle. Per questo, si può pensare di mescolare della polpa di avocado con un po’ di olio di cocco, per formare una pasta cremosa da applicare sulla pelle dei talloni screpolati. Questa soluzione ammorbidirà la parte e allevierà il dolore.

LIMONE

Il succo di limone è un altro rimedio per ridurre il problema dei talloni screpolati. Si può decidere di applicare il succo direttamente sulla pelle (solo se le lesioni non sono troppo profonde) o di spremere il succo di un limone in un bacinella piena di acqua tiepida, dove i piedi saranno lasciati a bagno per 10-15 minuti. Evitando però l’utilizzo di acqua troppo calda. La struttura acida dei limoni agirà sulla pelle ruvida, riducendo il problema.

PAPAYA

Abbiamo avuto già modo di parlare delle proprietà e dei diversi usi che si possono fare della papaya: tra questi c’è anche un rimedio contro i talloni screpolati. Basterà applicare sulla parte interessata, per circa mezz’ora, la polpa schiacciata del frutto. Aiuterà la cicatrizzazione della pelle e allevierà il dolore.

BURRO DI KARITÈ

Il burro di karitè può in questo caso essere utilizzato puro, massaggiandolo accuratamente sulla parte dopo un buon pediluvio, o mescolato con olio di mandorle e di oliva, in uguali percentuali. Questo migliorerà la circolazione sanguigna e idraterà a fondo la pelle, alleviando il dolore anche nei punti più duri. Due volte a settimana, si può anche decidere di utilizzare il composto per fare degli impacchi idratanti, da lasciare in posa per 20 minuti.

(Foto: OUCHcharley)