Home Rimedi Naturali 7 buone ragioni per utilizzare l’olio essenziale di menta

7 buone ragioni per utilizzare l’olio essenziale di menta

1762
0
CONDIVIDI

L’olio essenziale di menta è uno degli oli essenziali maggiormente indicati contro stress, affezioni delle vie respiratorie, affaticamento e come antibatterico.

Questo particolare olio è estratto dalla Mentha piperita, una delle principali varietà di menta, differente dalle altre per il suo elevato grado di aromaticità e per le sue spiccate proprietà curative.

Esistono diversi disturbi che possono essere placati attraverso l’uso dell’olio essenziale di menta. Vediamone alcuni.

1 Per combattere lo stress. Può essere diffuso nell’ambiente o aggiunto a dell’olio vettore, come olio di mandorle dolci, per effettuare dei massaggi rilassanti. L’olio essenziale di menta viene adoperato con successo per favorire la concentrazione di chi studia o lavora. Grazie alla sua azione tonificante, è utile per combattere stress e stanchezza, oltre a casi di affaticamento psico-fisico.

olio essenziale_menta piperita

2 Come antibatterico. La menta piperita è nota per la sua capacità di contrastare batteri e funghi. In genere viene adoperata per questo scopo sotto forma di olio essenziale, infuso o preparato erboristico. Sembra addirittura che siano stati dimostrati particolari benefici anche contro diversi ceppi di batteri, come quelli responsabili del tifo e della tubercolosi.

3 Contro l’alitosi. L’olio essenziale di menta è rinfrescante e svolge un’azione disinfettante del cavo orale. Grazie al suo profumo intenso e alle sue proprietà antibatteriche, può essere adoperato contro l’alitosi. Basta mettere una goccia di olio essenziale sul dentifricio prima di lavare i denti o mescolare 3 gocce in un bicchiere d’acqua per fare degli sciacqui.

4 Come digestivo. Una goccia di olio di menta in mezzo cucchiaino di miele sembra che faciliti la digestione. Una soluzione che è utile anche nei casi di meteorismo e di diversi altri disturbi legati all’apparato digerente.

5 Contro il raffreddore. Quest’olio è tra i migliori utilizzati per liberare le vie respiratorie e combattere il raffreddore. Si può decidere di diluire qualche goccia nell’acqua del bagno, o diffondere la sua fragranza nell’ambiente, grazie agli appositi diffusori.

6 Come antinfiammatorio. Se unito a dell’olio vettore, l’olio essenziale di menta piperita può essere utile sia a lenire dolori muscolari e reumatismi. Non solo: secondo uno studio tedesco, sembra chela menta piperita possa ottenere una riduzione del dolore di oltre il 40%, agendo soprattutto sulla componente muscolo-tensiva del mal di testa. Vanno strofinate alcune gocce di olio diluito sulla fronte, le tempie e la parte posteriore del collo ai primi segni di mal di testa.

Per placare nausea e vomito. Grazie alle sue proprietà calmanti, quest’olio può diminuire il senso di nausea. Da tenere sempre in borsa durante i viaggi.


Come utilizzarlo

Quest’olio essenziale può essere impiegato in diversi modi, a seconda delle ragioni che ci portano al suo uso. Poche gocce in un litro di acqua bollente possono essere utili per preparare dei suffumigi contro il raffreddore.

Diluito in olio da massaggi può essere utile a combattere i reumatismi e lo stress.

Diffuso nell’ambiente può aiutare a purificare l’aria, ad aumentare la concentrazione e ad alleviare lo stress di chi è presente nella stanza.

Contro il mal d’auto, invece, va versato nella misura di poche gocce su un batuffolo di cotone o su un fazzoletto e annusato di tanto in tanto.

Ricordate che non va applicato sulla pelle dei bambini e va usato preferibilmente mescolato a un altro olio vegetale se adoperato per massaggi.

(Foto in evidenza: besthealthyoils; foto interna: media2.onsugar)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here