Home Rimedi Naturali 6 suoni per guarire i vostri organi e le vostre emozioni

6 suoni per guarire i vostri organi e le vostre emozioni

5300
0
CONDIVIDI

Le emozioni influenzano il nostro corpo e i nostri organi vitali. In un precedente articolo abbiamo visto come rabbia, stress, noia, apatia incidano sul funzionamento del nostro organismo, determinando l’insorgere di malesseri e vere e proprie malattie.

Ma è possibile influenzare gli organi e le nostre emozioni attraverso la musica?

Le emozioni negative indeboliscono il nostro corpo, incidendo sul sistema immunitario, ma anche sulla nostra energia vitale. Quando non riusciamo a espellere tutta la rabbia, ad esempio, o il rammarico, o l’ansia, questi sentimenti si trasformano in abitudine, innescando un circolo vizioso in cui è ancora più facile arrabbiarsi, intristirsi o avere paura.

Secondo alcune teorie taoiste, la tecnica dei suoni curativi può rappresentare una soluzione utile a riequilibrare le emozioni e, di conseguenza, il funzionamento degli organi interni.

Concentrarsi su un suono ed emetterlo, focalizzando l’organo che si vuole trattare, aiuta a
riequilibrare l’energia interna, a prevenire le malattie e a potenziare la propria salute. Un pratica che aiuta non solo a rilassarsi, ma funge come prevenzione a malattie e stati emotivi negativi.

Vediamo quali sono i sei suoni curativi e a quale parte del nostro corpo  corrispondono.

suoni curativi

Polmoni

Il suono collegato ai polmoni è un suono sibilante, pronunciato sottovoce mettendo la lingua dietro i denti. Emetterlo sembra aiuti ad alleviare la tristezza e la depressione, collegate in questa parte del corpo a problemi come raffreddore,influenza, asma.

Da seduti, con la schiena dritta, portate le mani a livello delle costole più basse. Inspirate e pronunciate SSSSSSSS. Visualizzate e percepite l’eccesso di calore e i sentimenti negativi che saranno espulsi attraverso questo suono. Respirate normalmente e visualizzate i vostri polmoni come ripuliti, chiari, positivi. Ogni volta che respirate ed emettete il suono, immaginate lo scambio di energia tra dentro e fuori: entra energia positiva, esce quella negativa. Ripetete da un minimo di 3 a un massimo di 24 volte, fin quando non vi sentirete meglio.

Reni

Nei reni risiedono sentimenti negativi come la paura, che porta a stanchezza, vertigini, mal di schiena. Il suono collegato a questa parte del nostro corpo è CHOOOOOO, pronunciato disponendo le labbra come se si soffiasse su una candela.

Sedetevi e portate le mani nella parte bassa della schiena, in corrispondenza dei reni. Inspirate e mentre espirate producete il suono, immaginando di espellere i sentimenti negativi.

Anche in questo caso, visualizzate lo scambio di energia e ripetete tra 3 e 24 volte.

Fegato

Anche al fegato è associato un suono sibilante, utile a liberare quest’organo da sentimenti forti come la rabbia. Chi è molto arrabbiato, in genere, sente un sapore aspro e amaro in bocca, di un fegato “intossicato”.

Seduti, con la schiena dritta, mettete le mani all’altezza del fegato, appena sotto le costole della parte destra dell’addome. Mentre espirate emettete il suono SHHHHHH, come quando si chiede di fare silenzio e effettuate lo scambio di energia come nei passaggi precedenti, visualizzando prima l’organo livido dalla rabbia e poi man mano più calmo, tendente al verde smeraldo.

Cuore

Nel cuore risiede l’amore, ma anche la tristezza di un’instabilità affettiva, l’astio, la crudeltà di un sentimento non corrisposto. Dove non c’è amore, infatti, c’è impazienza, negatività.

Mal di gola, tachicardie, sono collegate a questi sentimenti negativi. Il suono collegato a questo organo è HAAAAAWWWWW pronunciato con la bocca aperta e arrotondata. Inspirate e mentre espirate pronunciate il suono liberandovi di tutta la negatività e l’astio che vi riempie.




Milza

Il suono collegato a quest’organo è un suono gutturale WHOOOOOOO e il sentimento negativo da espellere è la preoccupazione. La pratica del Suono della Milza aiuta a eliminare problemi come indigestione, nausea e diarrea.

Anche in questo caso, state seduti con la schiena diritta, portando le mani nella parte sinistra dell’addome subito sotto il diaframma, proprio dov’è la milza.

Respirate e mentre espirate emettete il suono, “raffreddando” il vostro organo.

Il suono del Triplo Scaldino

Riguarda i tre centri energetici presenti nel nostro corpo: superiore (cervello, cuore e polmoni) dalla temperatura elevata, bollente; mediano (fegato, reni, stomaco, pancreas, milza) caldo; inferiore (intestino crasso e tenue, vescica e apparato genito-urinario) freddo.

Il suono collegato, “HEEEEEEE”, equilibra le temperature dei tre livelli, invertendole.

Sdraiatevi sulla schiena con le braccia lungo i fianchi e i palmi delle mani rivolti verso l’alto. Chiudete gli occhi e iniziate a respirare piano, immaginando di essere pervasi dall’aria che attraversa il vostro corpo. Mentre inspirate, alzate le spalle, gonfiate il petto e lo stomaco e fate salire la temperatura, dal basso verso l’alto.

Emettete sottovoce il suono espirando e “sgonfiandovi” dall’alto verso il basso, facendo scendere e invertire le temperature. Il caldo del cuore passa così nella parte inferiore. Ripetete 6 volte.

Ogni suono e ogni organo è collegato a un colore diverso che dovrete visualizzare nel processo di purificazione dai sentimenti negativi: i polmoni sono bianchi, i reni blu scuro, il fegato verde, il cuore rosso e la milza gialla.

(Foto interna; Foto in evidenza)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here