secchezza vaginale

5 vitamine che possono aiutare con la secchezza vaginale

La secchezza vaginale è un problema comune che può colpire le donne a qualsiasi età.

Tuttavia, è particolarmente diffuso durante la menopausa ed è spesso causato da una diminuzione dei livelli di estrogeni.

Stress, ansia, diminuzione del flusso sanguigno e disidratazione sono alcuni altri fattori che possono contribuire alla diminuzione della lubrificazione.

Fortunatamente, diversi integratori hanno dimostrato di aiutare a prevenire la secchezza vaginale e migliorare la lubrificazione.

Ecco 6 vitamine e integratori che possono aiutare ad aumentare la lubrificazione femminile.

Vitamina E

La vitamina E è una vitamina liposolubile che funge anche da antiossidante che combatte le malattie. Alcune ricerche suggeriscono che potrebbe anche essere utile per aumentare la lubrificazione e ridurre la secchezza vaginale.

Secondo uno studio su 52 donne, è stato riscontrato che l’uso di una supposta di vitamina E per 12 settimane migliora i sintomi dell’atrofia vaginale , una condizione caratterizzata dall’assottigliamento e dalla secchezza delle pareti vaginali.

Altri studi hanno scoperto che le supposte contenenti vitamina E, insieme ad altri ingredienti come l’acido ialuronico, la vitamina A e la vitamina D, potrebbero migliorare i sintomi dell’atrofia vaginale nelle donne sottoposte a trattamenti contro il cancro.

Vitamina D

A volte indicata come la vitamina del sole, la vitamina D viene prodotta nelle cellule della pelle a seguito dell’esposizione al sole. Sebbene la vitamina D sia più nota per il suo ruolo nella salute delle ossa, gli studi dimostrano che potrebbe anche aiutare ad aumentare la lubrificazione femminile. Infatti, una revisione di sei studi ha concluso che sia gli integratori orali di vitamina D che le supposte potrebbero ridurre la secchezza e migliorare la salute vaginale durante la menopausa.

Inoltre, uno studio su 200 donne anziane ha anche dimostrato che l’aumento dei livelli di vitamina D nel sangue era associato a miglioramenti dell’umidità e della consistenza vaginale.

Olio di olivello spinoso

L’olio di olivello spinoso è un integratore naturale derivato dalle foglie, dai semi e dalle bacche della pianta dell’olivello spinoso.

È ricco di acidi grassi essenziali come l’acido linolico, che possono rafforzare la barriera della pelle e proteggere dalla perdita di acqua.

In uno studio su 116 donne in postmenopausa con secchezza vaginale , il consumo di 3 grammi di olio di olivello spinoso al giorno per 3 mesi è stato collegato a miglioramenti significativi dell’integrità del tessuto vaginale.

Le donne che hanno usato l’olio di olivello spinoso hanno anche sperimentato miglioramenti nell’elasticità e nell’umidità vaginale rispetto a quelle che hanno usato un placebo, sebbene questo non fosse statisticamente significativo.

L’olio di olivello spinoso svolge anche un ruolo chiave in altri aspetti della salute della pelle. Può aiutare a migliorare la guarigione delle ferite, stimolare la rigenerazione dei tessuti e aumentare la produzione di collagene, una proteina strutturale che dona forza ed elasticità alla pelle.

Acido Ialuronico

L’acido ialuronico è una molecola prodotta dall’organismo ed è nota per il suo ruolo nella salute e nell’invecchiamento della pelle.

Sebbene sia più comunemente usato nei cosmetici, l’acido ialuronico è disponibile anche da banco sotto forma di integratore.

Secondo uno studio precedente, l’assunzione di 5 mg di sale sodico di acido ialuronico per 8 settimane ha migliorato i sintomi in 42 donne in postmenopausa con atrofia vaginale.

Un altro studio di 2 mesi su 28 giovani donne ha mostrato un integratore contenente una combinazione di acido ialuronico e altri ingredienti come glucosamina solfato, acido alfa-lipoico e vitamine A, C ed E hanno migliorato la secchezza vaginale.

Gel topici e supposte contenenti acido ialuronico hanno anche dimostrato di aumentare la lubrificazione vaginale se usati da soli o in combinazione con altri ingredienti come la vitamina A e la vitamina E.

Dhea

Il deidroepiandrosterone (DHEA) è un tipo di ormone steroideo coinvolto nella produzione di estrogeni.

Poiché la produzione di DHEA diminuisce naturalmente con l’avanzare dell’età, a volte viene utilizzato come integratore per aiutare a bilanciare i livelli ormonali e alleviare i sintomi associati alla menopausa.

Diversi studi hanno anche scoperto che la somministrazione vaginale di DHEA potrebbe migliorare significativamente la lubrificazione femminile, ridurre la secchezza e aumentare i livelli di estrogeni nelle donne in postmenopausa.

Sebbene la ricerca sull’efficacia degli integratori orali di DHEA sia ancora minima, alcuni studi precedenti hanno scoperto che potrebbe aumentare i livelli di estrogeni e migliorare la funzione sessuale.

Cause di secchezza vaginale

La diminuzione dei livelli di estrogeni è la causa principale della secchezza vaginale. Le donne iniziano a produrre meno estrogeni con l’avanzare dell’età. Questo porta alla fine delle mestruazioni durante un periodo chiamato perimenopausa.

Tuttavia, la menopausa non è l’unica condizione che causa una diminuzione della produzione di estrogeni. Altre cause includono:

  • l’allattamento al seno
  • fumare sigarette
  • depressione
  • stress eccessivo
  • disturbi del sistema immunitario, come la sindrome di Sjögren
  • parto
  • esercizio rigoroso
  • alcuni trattamenti contro il cancro, come le radiazioni al bacino, la terapia ormonale o la chemioterapia
  • rimozione chirurgica delle ovaie

Alcuni farmaci possono anche ridurre le secrezioni nel corpo. L’asciugatura può anche causare secchezza e irritazione, così come alcune creme e lozioni che vengono applicate sulla zona vaginale.

menopausa, Secchezza vaginale


Gino Favola

Laureato in Scienze Politiche, da sempre sono stato appassionato dai temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità. Da sempre convinto che l'economia debba essere ricondotta sotto le leggi della società civile, mi sono interessato a letture come quelle di Tiziano Terzani, Simone Perotti, Michael Pollan. Mi occupo nello specifico della sezione " ecoreati" per dare uno strumento in più, una sentinella attiva nel territorio, che da voce a tutte le segnalazioni dei nostri lettori che condividono con noi la sensibilità per la difesa dell'ambiente e della natura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente Bio è una risorsa informativa che affronta le tematiche relative a uno stile di vita sano e virtuoso in ogni senso.

Contattaci: [email protected]

Iscrizione Newsletter
Per favore inserisci un indirizzo email valido
Questo indirizzo è già in uso
The security code entered was incorrect
Grazie per esserti iscritto