Home Alimentazione Biologica 4 spezie per combattere la cellulite

4 spezie per combattere la cellulite

3451
0
CONDIVIDI

Abbiamo già parlato dell’importanza delle spezie per il controllo del peso: aiutano il metabolismo a bruciare i grassi e, quelle più piccanti, hanno un effetto termogenico che consente di aumentare il livello di calorie bruciate dal nostro organismo.

Oggi vogliamo vedere nello specifico l’azione di alcune spezie molto importanti per combattere la cellulite.

Questi preziosi aiuti offerti dalla natura non si usano solo in cucina, infatti, ma anche come dei fantastici ed economici rimedi per uso topico.

Ad esempio, sappiamo che la natura calda degli estratti di zenzero e cannella è molto utile a riattivare la circolazione e smuovere le concentrazioni di tessuti adiposi. Conoscere l’azione delle diverse spezie ci consente di usarle per creare scrub, impacchi o creme fatte in casa.

Una cattiva circolazione è tra le cause maggiori della comparsa della fastidiosa buccia d’arancia, perché il rallentamento del flusso di ritorno venoso genera ritenzione idrica e di conseguenza la difficoltà per l’organismo di liberarsi delle tossine e delle scorie in eccesso.

I principi attivi delle spezie aiutano a riattivare la circolazione e quindi a facilitare una riduzione dei gonfiori localizzati. In cucina, i loro sapori e le loro caratteristiche ci aiutano a smuovere i liquidi, ci riempiono di energia e ci aiutano a stare meglio. Localmente, riattivano la circolazione, riscaldano la parte e rendono la pelle più tonica ed elastica.

PEPE NERO

Il pepe nero, ad esempio, ha un buon effetto sul nostro corpo, perché innanzitutto vanta delle proprietà termogeniche che favoriscono il dimagrimento e il controllo del peso, stimolando il metabolismo corporeo. Utilizzarlo in cucina, quindi, è un buon passo per consentire di bruciare più velocemente i tessuti adiposi. C’è anche chi lo utilizza sottoforma di olio essenziale da frizionare sulla parte per stimolare l’apparato circolatorio. Sembra comunque che per uso topico non sia tra i migliori, più efficace il suo utilizzo in cucina.

CANNELLA

Una delle spezie migliori da utilizzare per limitare e smaltire i ristagni di liquidi presenti nel nostro corpo è la cannella. La cannella è una spezia molto antica ed ha un forte potere antiossidante. Contro la cellulite può essere utilizzata per impacchi o bendaggi, ma anche sottoforma di olio essenziale da frizionare sulla parte interessata, favorendo la circolazione periferica. Inoltre, il suo utilizzo in cucina permette di evitare l’uso eccessivo di zucchero.

Ecco un buon metodo per creare dell’olio da usare dopo il bagno o la doccia. Procuriamoci innanzitutto un contenitore di vetro con un buon tappo ermetico. Ci serviranno poi mezzo litro di olio di sesamo e della cannella in polvere. Andrà bene anche dell’olio essenziale di cannella. Mescolate gli ingredienti e travasateli nel barattolo, dove verranno lasciati a macerare per una settimana. Agitate il barattolo una volta al giorno. Passato il tempo stabilito, avrete a disposizione un olio da usare ogni giorno dopo la doccia, con massaggi circolari fatti partendo dal basso verso l’alto.

ZENZERO

Anche lo zenzero è tra le spezie più utilizzate per combattere la cellulite. È molto conosciuto, ad esempio, nella medicina ayurvedica perché ricco di proprietà. Tra queste, la sua capacità di contribuire alla riduzione della cellulite e dei grassi stagnanti. Se ne può mangiare un pezzettino di radice fresca al giorno, o usufruire di questa ricetta per creare un impacco da utilizzare localmente.


Servono 2 cucchiai di zenzero in polvere o fresco grattugiato, mezzo litro d’acqua, una garza e delle pezzuole di spugna. Confezionate con la garza un sacchettino nel quale avrete inserito lo zenzero. Riscaldate l’acqua in una pentola e, prima che inizi a bollire, immergete il sacchetto contenente la spezia. Dopo 20 minuti, strizzatelo e quando l’acqua si sarà colorata di giallo immergete la pezzuola, strizzatela e applicatela sui punti critici. Ripetete l’operazione.

CUMINO

Il cumino è invece una pianta nota fin dall’antichità per la sua capacità di stimolare la circolazione periferica. È un ottimo rimedio contro la fragilità capillare, la circolazione e la cellulite. In particolare, l’olio essenziale di cumino viene utilizzato per effettuare dei massaggi circolari nelle zone interessate, per smuovere i tessuti adiposi ed eliminare il senso di pesantezza alle gambe.

Una possibile ricetta per un impacco da applicare sulle parti critiche del nostro corpo è creata utilizzando 100 ml di olio di germe di grano e 20 gocce di olio essenziale di cumino.

(Foto: Andrea Rinaldi)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here