Home Rimedi Naturali 3 erbe che aiutano a eliminare il grasso addominale (e non solo)

3 erbe che aiutano a eliminare il grasso addominale (e non solo)

12726
2
CONDIVIDI

Parlare ancora di prova costume, a estate inoltrata, forse è un po’ fuori luogo; ma non è mai troppo tardi per rimettersi in forma e perdere qualche chilo di troppo, soprattutto quelli accumulati sulla pancia.

Inutile dire che non esistono rimedi miracolosi, che ci permettono di eliminare il grasso addominale e accelerare il metabolismo senza qualche piccolo sacrificio, ma la natura viene in nostro soccorso, aiutandoci con erbe e piante che possono facilitarci nel compito. Ecco allora una piccola selezione di piante che possono aiutarci a perdere peso, accelerando il nostro metabolismo.

Tè verde

Dopo l’attività fisica, in casa o in palestra, bere una tazza di tè verde potrebbe essere la scelta giusta per accelerare il metabolismo e favorire l’eliminazione del grasso in eccesso. Il tè verde, infatti, è una bevanda che limita la formazione di depositi di grassi nel nostro corpo.

A dimostrarlo, ci hanno pensato i ricercatori della Pennsylvania State University, che hanno condotto uno studio sul metabolismo dei roditori: “L’aspetto significativo di questa ricerca”, ha spiegato Joshua Lambert, ricercatore a capo del progetto, “è che per la prima volta abbiamo riportato che l’esercizio volontario, combinato agli estratti di tè verde, riduce i sintomi della sindrome metabolica e dell’obesità indotta dall’alimentazione nei topi”.

Sembra, inoltre, che le foglie di tè verde, migliorino la sensibilità all’insulina e la tolleranza al glucosio, aiutando quindi l’organismo a liberarsi dal grasso in eccesso.

Agrifoglio

L’estratto di agrifoglio, il mate (yerba maté), è un altro dei possibili rimedi naturali che hanno dimostrato di poter influire sul nostro processo di dimagrimento. Perché funzioni, naturalmente, è necessario che il consumo della bevanda venga associato a un piano alimentare sano. L’erba mate viene generalmente assunta tramite infusione in acqua calda.

A tal proposito, esiste uno studio pubblicato sulla rivista scientifica “Obesity” che ha indagato le proprietà e gli effetti dell’agrifoglio su perdita di peso, parametri biochimici correlati all’obesità e regolazione genetica dei tessuti adiposi.

“Abbiamo scoperto”, riportano i ricercatori nelle conclusioni della ricerca, “che i topi obesi trattati con yerba maté mostravano una marcata attenuazione dell’aumento di peso e dell’adiposità”, oltreché il ripristino dei livelli di “colesterolo, trigliceridi, colesterolo LDL e glucosio”.

Alghe

Alghe e piante marine, che possono essere consumate in zuppe, insalate o vari piatti della cucina orientale, hanno dimostrato di avere effetti benefici sul dimagrimento e sul benessere generale dell’organismo. In particolare, le alghe Kombu, Kelp, Hiziki e Wakame aiuterebbero a combattere il colesterolo e a smaltire il grasso in eccesso.

L’alga Kelp è stata oggetto di una ricerca dell’Università di Newcastle, pubblicata sulla rivista “Food Chemistry”. Lo studio ha dimostrato come l’algina presente nell’alga possa ridurre la quantità di grasso assorbita dal corpo: piccole quantità assunte dalle persone coinvolte nell’esperimento, insieme al pane, hanno dimostrato una riduzione di un terzo, nell’assimilazione dei grassi.

Naturalmente, queste sono solo tre delle possibili erbe che, assunte sotto forma di infusi o inserite all’interno dei nostri piatti, possono aiutarci a eliminare il grasso addominale e diversi disturbi collegati a obesità e alimentazione scorretta. Se volete approfondire l’argomento, e siete amanti degli aromi, al link trovate 7 preziose spezie che accelerano il nostro metabolismo, aiutandoci a bruciare i grassi in eccesso: http://ambientebio.it/7-spezie-brucia-grassi/

(Foto: servingjoy.com)

2 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here