stress post-traumatico

Connessione tra disturbo da stress post-traumatico e alimentazione

  • Le persone che mangiano due o più fonti di fibre al giorno hanno meno probabilità di avere un disturbo da stress post-traumatico (PTSD) rispetto a quelle che mangiano meno fibre.
  • Esiste una correlazione tra il consumo di cioccolato e una maggiore incidenza di PTSD.
  • Il disturbo da stress post-traumatico è più comune tra le persone che vivono in povertà e tra le donne.
  • Le persone migranti e non bianche hanno il 50% di probabilità in più di soffrire di disturbo da stress post-traumatico rispetto ad altre persone.

Una nuova analisi dei dati del Canadian Longitudinal Study on Aging (CLSA) trova associazioni statistiche tra vari fattori di salute e stress post-traumatico (PTSD).

Secondo gli autori del nuovo studio, che appare su Social Psychiatry and Psychiatric Epidemiology , la ricerca non stabilisce che questi fattori causino effettivamente PTSD e potrebbe essere vero il contrario. Tuttavia, la loro identificazione può comunque informare ulteriori ricerche.

In alcuni casi, gli autori ipotizzano che possano essere in gioco meccanismi fisiologici sottostanti.

Salute nutrizionale e PTSD

Il CLSA è un ampio studio a lungo termine sulla popolazione canadese in corso da più di 20 anni. I ricercatori dietro il nuovo studio hanno esaminato i dati di 27.211 individui di età compresa tra 45 e 85 anni. Di queste persone, 1.323 avevano PTSD.

Lo studio ha scoperto che le persone che mangiano due o tre fonti di fibre al giorno hanno meno probabilità di sperimentare episodi di PTSD rispetto a quelle che mangiano meno fibre.

L’autore Karen Davison, direttore del Informatics Group Nutrition Research e scienza della salute docente programma a Kwantlen Polytechnic University di Surrey, British Columbia, suggerisce una ragione di questo risultato: “E ‘possibile che i livelli ottimali di fibra alimentare hanno qualche tipo di mentale effetto protettivo correlato alla salute . “

Davison dice che questo potrebbe avere a che fare con gli acidi grassi a catena corta (SCFA), che hanno origine nell’intestino. “Le molecole SCFA possono comunicare con le cellule e possono influenzare la funzione cerebrale”, spiega.

I ricercatori hanno anche collegato il consumo di altri alimenti a una maggiore incidenza di stress post-traumatico(PTSD). Questi alimenti includevano cioccolato, pasticcini, noci e legumi .

La coautrice Christina Hyland, studentessa di dottorato presso l’Università di Toronto (U of T), definisce la scoperta inaspettata.

Lei avverte, tuttavia, che l’inclusione di noci nell’elenco potrebbe riflettere l’inclusione di burro di arachidi, ma non più salutari opzioni di noci, tra le scelte alimentari nella CLSA.

Povertà e PTSD

Quando hanno esaminato i fattori non fondamentali, i ricercatori hanno trovato una forte associazione tra povertà e PTSD. Degli individui con un reddito familiare annuo inferiore a $ 20.000 canadesi, 1 su 7 ha sperimentato il disturbo.

Leggi anche—> Alimentazione sana e dieta corretta vengono annullate dallo stress: lo studio

L’autore senior, il Prof. Esme Fuller-Thomson, direttore dell’Institute for Life Course & Aging e professore presso la U of T, afferma che questo è uno di quei collegamenti in cui la causa e l’effetto non sono chiari.

“Sfortunatamente, non sappiamo se i sintomi del disturbo da stress post-traumatico da stress abbiano minato la capacità di un individuo di lavorare, che ha portato alla povertà, o se lo stress associato alla povertà abbia esacerbato i sintomi di disturbo da stress post-traumatico negli intervistati”, osserva il prof. Fuller-Thomson.

Stress post-traumatico (PTSD), donne ed età

I risultati hanno mostrato che il 6,9% delle donne e il 3,9% degli uomini soffrivano di disturbo da stress post-traumatico, il che significa che colpiva le donne quasi il doppio degli uomini.

Tra le donne, l’8,8% di coloro che erano divorziati o vedovi avevano PTSD rispetto al 4,4% delle donne attualmente sposate o delle donne con un partner di diritto comune.

L’analisi dello studio supporta ricerche precedenti che dimostrano che uomini e donne hanno maggiori probabilità di soffrire di disturbo da stress post-traumatico in determinati momenti della loro vita.

Gli uomini hanno maggiori probabilità di soffrire di disturbo da stress post-traumatico nei primi anni ’40, mentre le donne lo sperimentano più spesso nei primi anni ’50.

Condizioni di salute croniche e stress post-traumatico(PTSD)

L’analisi ha rivelato collegamenti tra PTSD e dolore cronico e fumo. Meghan West, una studentessa di lavoro sociale presso la U of T, osserva: “Ciò è coerente con i risultati di altri studi, che hanno rilevato un aumento dei rischi di condizioni cardiovascolari, metaboliche e muscolo-scheletriche tra le persone con PTSD”.

“Questi collegamenti possono essere dovuti ad alterazioni dell’asse ipotalamo-ipofisi-surrene (asse HPA), infiammazioni del sistema nervoso simpatico o comportamenti di salute che aumentano il rischio di cattiva salute fisica”, aggiunge.

alimentazione, benessere psicologico, stress, stress post-traumatico


Gino Favola

Laureato in Scienze Politiche, da sempre sono stato appassionato dai temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità. Da sempre convinto che l'economia debba essere ricondotta sotto le leggi della società civile, mi sono interessato a letture come quelle di Tiziano Terzani, Simone Perotti, Michael Pollan. Mi occupo nello specifico della sezione " ecoreati" per dare uno strumento in più, una sentinella attiva nel territorio, che da voce a tutte le segnalazioni dei nostri lettori che condividono con noi la sensibilità per la difesa dell'ambiente e della natura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente Bio è una risorsa informativa che affronta le tematiche relative a uno stile di vita sano e virtuoso in ogni senso.

Contattaci: [email protected]

Iscrizione Newsletter
Per favore inserisci un indirizzo email valido
Questo indirizzo è già in uso
The security code entered was incorrect
Grazie per esserti iscritto