motivare i bambini a studiare

12 strategie per motivare i bambini a studiare ed imparare

La maggior parte degli studenti buoni non sono nati buoni studenti. Sì, la personalità individuale gioca un ruolo importante nell’attitudine dei bambini a studiare ed apprendere e nella loro disposizione generale quando si tratta di istruzione; ma la maggior parte dei bambini che sono ora bravi studenti ad un certo punto hanno dovuto diventare bravi studenti. Ancora più importante, qualsiasi studente, che possiede l’attitudine di base e riceve la giusta motivazione, può diventare un buon discente.

Uno dei più grandi errori che insegnanti e genitori possono fare quando si tratta di sviluppare il rapporto tra studenti e bambini è limitare l’apprendimento solamente alla classe. Mentre l’aula sarà probabilmente la principale fonte di istruzione, la crescita intellettuale, sociale e accademica dovrebbe estendersi oltre le mura dell’aula – se si desidera migliorare davvero il desiderio e la capacità di apprendimento di un bambino.

Di seguito sono riportati suggerimenti e strategie comprovate che motiveranno il tuo bambino ad imparare. Applicali correttamente e vedrai tuo figlio o studente scoprire la gioia di apprendere.

1. Sviluppare la voglia di lettura

Alcune persone sostengono che leggere è la chiave del successo nella vita. Sicuramente sosterremmo che la lettura di base è la chiave del successo nell’apprendimento. I bambini che sviluppano l’amore per la lettura, sviluppano l’amore per l’apprendimento. I bambini che lottano con la lettura, lottano con l’apprendimento.

La lettura non solo aiuta i bambini a sviluppare un vocabolario molto più ricco, ma aiuta il loro cervello a imparare come elaborare concetti e la comunicazione formale. E le abilità acquisite dalla lettura vanno ben oltre l’incremento delle prestazioni nelle lezioni di arte della lingua. Gli studenti che leggono bene sperimentano una maggiore capacità di apprendere in tutte le materie, comprese materie tecniche come matematica e scienze.

Aiuta il tuo bambino a sviluppare le capacità di lettura e l’amore per la lettura riempiendo il suo mondo di lettura. Leggi di frequente a tuo figlio. Fai sentire tuo figlio ad alta voce. Crea un tempo di lettura familiare in cui tutti si concentrano sulla lettura per 20 minuti al giorno. Attraverso il tuo esempio di lettura e riempiendo la tua classe e / o casa di materiali di lettura (romanzi, poster, giornali, riviste, ecc.) Creerai un’atmosfera di lettura che dimostrerà a tuo figlio (o studenti) come la lettura è importante.

Una chiave per lo sviluppo di buoni lettori, per rendere divertente la lettura, non frustrante. Se un bambino decide che la lettura è noiosa o frustrante, non vorrà leggere e la sua capacità di apprendimento sarà ridotta. Consenti ai bambini di scegliere i propri libri da leggere, aiutarli a leggere e creare attività per loro che rendono divertente la lettura.

2. Metti tuo figlio sotto controllo il meno possibile

Quando si tratta di istruzione, tutta l’esperienza di alcuni bambini è controllo, controllo, controllo. Quando un bambino si sente controllato o fuori controllo quando si tratta della propria istruzione, spesso si ritira dall’apprendimento. È importante guidare i bambini attraverso il processo di apprendimento, ma è altrettanto importante consentire ai bambini di avere il controllo della propria esperienza di apprendimento

A casa o in classe, dai ai bambini la possibilità di avere un input diretto nelle loro scelte di apprendimento. Un buon modo per farlo è fornire opzioni ai bambini. Ad esempio, quando si assegna un progetto di scrittura, consentire ai bambini di scegliere il proprio argomento di cui scrivere.

Raccomandiamo inoltre di consentire ai bambini di scegliere le proprie attività extrascolastiche. Più controllo e input sei in grado di fornire a un bambino, rispetto al suo ambiente di apprendimento, alle sue attività e al suo stile, più un bambino sarà impegnato e motivato a imparare.

3. Incoraggiare una comunicazione aperta e sincera

Incoraggia tuo figlio o studente a esprimere la sua opinione su ciò che sta succedendo con la sua educazione e ad avere un suo parere su ciò che impara. Crea un’atmosfera aperta in cui si sente a proprio agio nell’esprimere le sue simpatie, antipatie o preoccupazioniQuando condivide la sua opinione, assicurati di convalidare i suoi sentimenti, anche se non sei d’accordo.

Quando i bambini sentono che la loro opinione non ha importanza o sono bloccati, è probabile che si stacchino dal processo di apprendimento. I bravi studenti sanno che la loro opinione è importante e si sentono rassicurati sul fatto che possono essere aperti sulla loro esperienza educativa senza essere giudicati, sminuiti, scoraggiati o ignorati.

4. Concentrati sugli interessi di tuo figlio

Quando l’apprendimento coinvolge i bambini nelle aree e nelle materie di interesse, l’apprendimento diventa divertente e i bambini si impegnano nell’apprendimento. Se vuoi davvero aiutare tuo figlio a diventare un buon discente, incoraggialo a esplorare argomenti e argomenti che lo affascinano. Se gli piacciono i dinosauri, aiutalo a trovare libri e storie interessanti e interessanti sui dinosauri. Quindi sfidalo a identificare i suoi cinque dinosauri preferiti e spiega perché ha scelto ognuno di essi.

5. Introdurre e incoraggiare diversi stili di apprendimento

Ogni bambino ha preferenze e stili di apprendimento più adatti al proprio modo di apprendere. Alcuni bambini hanno uno stile di apprendimento dominante , mentre altri preferiscono imparare usando un mix di stili di apprendimento. Non esiste necessariamente uno stile di apprendimento giusto o sbagliato o un mix di stili di apprendimento.

Tuttavia, aiutando tuo figlio a scoprire i suoi stili di apprendimento preferiti, puoi utilizzare tecniche che miglioreranno il suo tasso e la qualità dell’apprendimento.

Esistono sette stili di apprendimento fondamentali:

  • visivo
  • uditivo
  • verbale
  • fisico
  • logico (matematico)
  • sociale
  • solitario

Ad esempio, i bambini che apprendono visivamente imparano meglio vedendo come funzionano le cose. Al contrario, i bambini che sono studenti uditivi apprendono meglio ascoltando le cose che vengono spiegate. Per i bambini più piccoli, è utile esplorare e utilizzare diversi tipi di stili di apprendimento.

6. Condividi il tuo entusiasmo per l’apprendimento

L’entusiasmo svanisce, soprattutto quando si tratta di imparare cose nuove. Se tuo figlio o uno studente vede che sei sinceramente entusiasta dell’apprendimento, è probabile che diventerà entusiasta dell’apprendimento. 

Che si tratti di storia, scienza, lettura, scrittura o persino matematica, aiutalo a capire che l’apprendimento è un viaggio di nuove interessanti scoperte. Cogli ogni opportunità – senza essere travolgente o prepotente – per scoprire nuove informazioni con lui. Quando tuo figlio vede la gioia e l’eccitazione che l’apprendimento porta alla tua vita, inizierà a condividere anche il tuo entusiasmo per l’apprendimento di cose nuove.

7. L’apprendimento basato sul gioco

L’apprendimento basato sul gioco non è un nuovo concetto. È in circolazione da molto tempo. L’apprendimento basato sul gioco può essere molto vantaggioso per molte ragioni. L’uso dei giochi come strumento educativo non solo offre opportunità per l’apprendimento più profondo e lo sviluppo di abilità non cognitive, ma aiuta anche a motivare i bambini a voler imparare. 

Quando un bambino è attivamente impegnato in un gioco, la sua mente prova il piacere di apprendere un nuovo sistema. I giochi divertenti offrono l’ulteriore vantaggio di motivare i bambini a voler impegnarsi nel processo di apprendimento e vogliono saperne di più.

L’apprendimento basato sul gioco è anche una motivazione efficace per l’apprendimento basato sul gruppo, che può essere particolarmente utile per i bambini in classe. Gli studenti in genere si sforzano di più nei giochi di quanto non facciano nei corsi didattici.

I giochi sono più coinvolgenti. C’è anche l’aspetto competitivo nei giochi. Gli studenti stanno cercando di competere o vincere, per conto di se stessi o della propria squadra. Possono sforzarsi di portarsi ad un livello più alto di impegno nel tentativo di guadagnare più punti per la loro squadra o perché vogliono l’opportunità di giocare.

L’apprendimento basato sul gioco è un ottimo modo per genitori e insegnanti di introdurre nuove idee, grammatica, concetti e conoscenze in un modo che motiva i bambini ad apprendere.

LEGGI ANCHE:

Smartphone per i bambini: causano la stessa dipendenza della cocaina

Rivoluzione digitale: web, dipendenze e nuove generazioni

8. Concentrati su ciò che sta imparando, non sulla sua performance

Invece di chiedere a tuo figlio come ha fatto il suo test di matematica non appena torna a casa da scuola, chiedigli di insegnarti cosa ha imparato in matematica oggi. Concentrati su ciò che tuo figlio sta imparando, al contrario di come sono i suoi risultati didattici. 

Sebbene le prestazioni siano importanti, concentrarsi sulla sua esperienza di apprendimento comunicherà a tuo figlio che l’apprendimento effettivo è più importante dei voti dei test, e che i risultati non sono la cosa più importante. Concentrandoti sulla sua esperienza di apprendimento quel giorno, gli darai l’opportunità di mettere in parole le sue lezioni e consolidare ciò che ha imparato.

motivare i bambini a studiare

9. Aiuta tuo figlio a organizzarsi

Aiutare il bambino ad organizzare i suoi documenti, libri e compiti contribuirà molto ad aiutarlo a sentirsi motivato ad apprendere. La disorganizzazione è tipica tra i giovani in età scolare, ma può anche portare alla sensazione di essere sopraffatti. 

I bambini sopraffatti trascorrono più tempo e fatica a essere frustrati e preoccupati di quanto non imparino. Sii paziente, ma coerente, nell’aiutare il tuo bambino a organizzare i suoi strumenti e compiti scolastici. Questo lo aiuterà a sentirsi in controllo, meno sopraffatto e più motivato ad apprendere.

10. Riconoscere e festeggiare i risultati

Non importa quanto piccoli possano essere, è importante riconoscere e festeggiare i risultati di tuo figlio. Ciò è particolarmente importante per i bambini delle scuole primarie che richiedono un costante rinforzo positivo per mantenerli motivati ​​ad apprendere e sfidare se stessi a fare meglio.

Non stiamo suggerendo di lodare la mediocrità, ma di offrire riconoscimento e celebrare i risultati di tuo figlio. Il completamento di un progetto difficile merita un trattamento speciale; fare bene un test di matematica potrebbe richiedere una passeggiata per gustare un gelato. Usa sempre il rinforzo positivo come strumento per motivare l’apprendimento con tuo figlio.

11. Concentrati sui punti di forza

Concentrarsi sui punti di forza può essere difficile quando c’è così tanto che il bambino lotta a livello accademico. Tuttavia, concentrarsi sui punti di forza di tuo figlio è vitale per un sano sviluppo e progresso emotivo e accademico. Concentrarsi sui punti di forza di tuo figlio è un’altra forma di rinforzo positivo che lo motiverà a continuare a studiare.

Al contrario, concentrarsi sulle debolezze di tuo figlio non fa altro che causare scoraggiamento, angoscia e mancanza di desiderio di imparare. Luca ha fallito il suo test di matematica? Bene, quindi, oltre a procurargli un piccolo aiuto extra con la sua matematica, assicurati di congratularti con lui per quanto sta andando bene in classe di scienze.

12. Rendi ogni giorno un giorno di apprendimento

Trasformare ogni giorno in un giorno di apprendimento può sembrare un po ‘troppo, ma in realtà non lo è, se lo fai nel modo giusto. Quando possibile, incoraggia tuo figlio a esplorare il mondo che lo circonda, a porre domande e stabilire connessioni.

Aiutalo ad analizzare, classificare e pensare criticamente a ciò che vede e sperimenta. Trasformare ogni giorno in una giornata di apprendimento aiuterà tuo figlio a sviluppare la motivazione interna per apprendere in classe, a casa o ovunque si trovi.


Gino Favola

Laureato in Scienze Politiche, da sempre sono stato appassionato dai temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità. Da sempre convinto che l'economia debba essere ricondotta sotto le leggi della società civile, mi sono interessato a letture come quelle di Tiziano Terzani, Simone Perotti, Michael Pollan. Mi occupo nello specifico della sezione " ecoreati" per dare uno strumento in più, una sentinella attiva nel territorio, che da voce a tutte le segnalazioni dei nostri lettori che condividono con noi la sensibilità per la difesa dell'ambiente e della natura.

Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.