Home Permacultura Vernice: 2 alternative naturali per dipingere il legno

Vernice: 2 alternative naturali per dipingere il legno

2455
0
CONDIVIDI
Ecco due ricette per realizzare una vernice naturale per il legno

La vernice che troviamo abitualmente in commercio può contenere sostanze molto tossiche. Ecco due alternative completamente naturali per la pittura del legno.

La vernice che troviamo abitualmente in commercio contiene spesso agenti chimici che possono provocare disturbi e malattie, anche gravi. Abbiamo visto, per esempio, come il piombo presente in queste sostanze, può provocare autismo, problemi cognitivi e disturbi dell’attenzione nei bambini. Senza contare, poi, gli effetti sull’ambiente una volta che le superfici dipinte vengono buttate via.

Ecco perché oggi vedremo come verniciare il legno con una pittura fai da te. Tre ricette.

Latte

La vernice al latte non deve sorprendere. È infatti utilizzati sin dalla preistoria: le prime pitture rupestri asiatiche usavano proprio questo elemento. Ed è stato utilizzato per lunghi secoli, addirittura fino al Rinascimento.

Questo tipo di pittura è particolarmente indicato per oggetti in legno o in terracotta. Può essere usato anche per le pareti di casa. Alla vista, darà un’aria di antico.

Ingredienti:

– 8 parti di latte scremato
– 1 limone
– 75 ml di acqua
– 1 parte di calce
– 2 parti di olio di lino
– 1 pigmento




Passiamo alla preparazione della vernice al latte. Innanzitutto dovremo ricavare il caglio. Prendete almeno 75 ml di latte (le quantità dipendono dalle vostre necessità) e lasciatelo a riposare in un luogo molto caldo e riparato. Aggiungetevi il succo di un limone. Lasciate a riposare. Dopo 12 ore vedrete formarsi il caglio, ovvero una parte solida, separata dal liquido. Passata la mezza giornata, aggiungete dell’acqua calda in parti uguali al latte.

Al composto andremo poi ad aggiungere gli altri ingredienti, tra cui un pigmento del colore che preferiamo.

Ma come regolarsi con le quantità per pitturare casa? Bisogna fare un po’ di conti. Per una superficie di circa 30 mq serviranno: 225 g di caglio, 75 ml di acqua calda, 150 ml di calce e 75 ml di pigmenti.

Caffè o tè

Un altro metodo, più semplice, per preparare la vernice naturale è sfruttando i colori di tè e caffè.

In questo caso utilizzeremo questi due elementi proprio come se volessimo prepararne una tazza da bere. Però dobbiamo moltiplicare la concentrazione per 4. Per esempio: in genere utilizziamo una bustina di tè per prepararne una tazza (circa 240 ml). Per ottenere 240 ml di prodotto, dobbiamo quindi aggiungere 4 bustine di tè all’equivalente acqua in ebollizione. Per ottenere invece un litro di vernice, dobbiamo ricorrere a 16 bustine di tè.

Possiamo utilizzare questa vernice dopo averlo filtrato e lasciato il composto a raffreddare.

 

Se state cercando invece consigli su come pitturare casa e ricette per una vernice naturale adatta alle pareti, vi consigliamo la lettura di questo articolo di qualche tempo fa: http://ambientebio.it/imbiancare-casa-senza-inquinare-ecco-2-ricette-per-vernici-naturali-fai-da-te/

FOTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.