Home Casa Bio Piante da appartamento: quali tenere in bagno

Piante da appartamento: quali tenere in bagno

1177
0
CONDIVIDI

Piante da appartamento: quali sono quelle che resistono meglio in un ambiente umido e buio come quello del bagno.

Ogni angolo della casa può essere impreziosito da bellissime piante da appartamento. Come abbiamo visto, aggiungere un tocco green nelle nostre abitazioni può rivelarsi una scelta vincente, utile rallegrarci, a mantenere vivo il nostro contatto con la natura e soprattutto a purificare l’aria.

Ogni stanza ha le sue piante da appartamento specifiche, la cucina, la stanza da letto e … sì, anche il bagno!

Il vantaggio di avere una pianta in bagno è che, scegliendo il tipo giusto, possiamo favorire l’afflusso di energia positiva e ampliare la sensazione di relax.

Vediamo subito quali sono quelle più adatte a questa stanza spesso trascurata.

  1. Bambù

I bagni sono di solito dei luoghi dove è presente poca luce naturale, perché non hanno finestre o ne hanno una molto piccola. Per questo, è necessario scegliere piante che non abbiano bisogno di molta luce del sole per crescere.  Il bambù è una di queste e, secondo il Feng Shui, va collocato in un posto che consenta alla sua immagine di riflettersi allo specchio.

  1. Filodendro

Secondo il Feng Shui, il filodendro può aiutare a regolare la perdita di energia causata dal drenaggio dell’acqua dello scarico. Si tratta di una pianta che richiede pochissima cura e che cresce in ambienti umidi. Quale ambiente è più umido e adatto del bagno allora?

  1. Spatifillo

Lo spatifillo è dotato di un bel fiore bianco che può crescere con poca cura. Una soluzione che ci consente di avere dei fiori, anche in un luogo in cui sembra impossibile. In più, sembra che sia ottimo nel purificare l’aria dall’energia negativa.




  1. Sansevieria

Questa pianta è un altro esempio di vegetale che resiste perfettamente alle condizioni di umidità e scarsa illuminazione di un bagno.  Purifica l’aria, quindi permette di avere anche un ambiente più sano.

  1. Pothos

Il pothos è una pianta sempreverde comunemente utilizzata per ornamento grazie alla sua notevole capacità di adattamento. Non è un amico del buio, ma può adattarsi a un bagno dove è presente almeno un po’ di luce naturale.  Si presta anche alla coltura idroponica.

  1. Felci

Tutte le piante da appartamento che crescono bene in condizioni di scarsa luminosità, in generale, possono essere adattate al bagno. Felci, edera e altre piante rampicanti sono l’ideale se si dispone di un ottimo spazio. La loro presenza darà colore e vitalità all’ambiente.

  1. Orchidee

Le orchidee sono fiori molto esotici. Potrebbe sembrare una cattiva idea coltivarli in bagno, vista la loro delicatezza, tuttavia provengono da ambienti umidi, caldi e relativamente scuri quindi, scegliendo naturalmente il tipo più opportuno, potrete provare a farlo crescere in bagno, dando un tocco inusuale di stile e di colore.

(Foto)