Home Orto e Giardino Cosa piantare a ottobre: mini-guida per il tuo orto fai da te

Cosa piantare a ottobre: mini-guida per il tuo orto fai da te

10652
0
CONDIVIDI
cosa piantare a ottobre

Avete un orto casalingo? Ecco cosa seminare a ottobre! Facendo attenzione a possibili gelate e maltempo, è ancora possibile in autunno seminare e impiantare ortaggi e verdure. Una piccola guida per aiutarvi nella scelta…

Scopriamo insieme cosa piantare a ottobre sia nei nostri orti casalinghi che in terra. Dopo una lunga estate di siccità e caldo torrido, comincia ad arrivare il primo freddo e le prime piogge.

Già nel mese di settembre, abbiamo visto violenti nubifragi abbattersi su diverse regioni, causando non pochi danni. A ottobre, anche nelle regioni più calde dovrebbero arrivare le prime gelate. Questo non vuol dire che i nostri orti moriranno, anzi! 

Ricordandoci di fare particolare attenzione al meteo e alle fasi lunari, possiamo ottenere spezie, verdure e ortaggi in salute e benefici per il nostro organismo!

Cosa piantare a ottobre: spezie e ortaggi a ciclo breve

Il primo consiglio è quello di seminare gli ortaggi con un ciclo colturale breve, in modo tale da poterne raccogliere i ‘frutti’ prima che arrivi l’inverno. Parliamo quindi di spinaci, cime di rapa, rape, barbabietole, broccoletti e ravanelli. Ci sono poi le insalate, altrettanti veloci e sane. Ricordiamo per esempio le lattughe, l’indivia, la scarola, la rucola, la valerianella e la cicoria da taglio.

Abbiamo accennato a possibili gelate: nelle regioni più settentrionali del Paese, meglio coprire i terreni seminati con mini tunnel o coperture di tessuto. La semina in pieno campo, poi, è consigliata solo al Sud e nelle aree più calde. Per tutte le altre regioni, meglio procedere in vaso o nell’orto rialzato. Il semenzaio è particolarmente consigliato per rucola, valerianella, spinaci, lattuga e lattughino.

Nella seconda metà del mese possiamo poi avviare la coltivazione di fave e piselli: non solo ottimi legumi, pieni di proprietà benefiche, ma anche alleati dei nostri terreni, grazie al loro ‘trasferimento’ di azoto nei nostri orti. Se c’è spazio, in questo periodo è anche possibile seminare carote, verza e finocchi.

Ottobre è anche tempo di raccolta di tante ottime spezie di cui far scorta! Il basilico arriva durante questo mese al termine del proprio ciclo vegetativo, mentre è possibile raccogliere: alloro, origano, prezzemolo, rosmarino, salvia e timo. Per ottimizzarne la conservazione, meglio riporre le foglie di queste piante e predisporle all’essiccazione.

Leggi anche: Frutta e verdura di stagione: cosa acquistare a ottobre

Cosa piantare a ottobre: la messa a dimora

Dopo aver visto cosa piantare a ottobre in pieno campo o in vaso, proviamo a capire quali piantine possiamo mettere a dimora. In questo caso, piuttosto che gettare il seme nel terreno, trapianteremo direttamente la piantina già sviluppata nei mesi precedenti. Ecco un elenco:

  • Aglio
  • Alloro
  • Asparago
  • Bieta a coste
  • Borragine
  • Carciofo
  • Cavolo cappuccio
  • Cipolle precoci
  • Erba cipollina
  • Menta piperita

Sapevate poi che è possibile iniziare a ottobre anche la coltivazione delle fragole? Qui abbiamo due possibilità. Se volete coltivarle verso la fine del mese, oppure a inizio novembre, dovrete scegliere una fragola a radice nuda. In questo caso, alla messa a dimora fate seguire la pacciamatura delle radici con paglia o stoffa.




Alcune varietà di fragole unifere amano in modo particolare il freddo: per questo tipo particolare di frutto è possibile eseguire anche la semina, ma solo a inizio ottobre.

Orto a ottobre: alcuni lavori da compiere

Dopo aver scoperto cosa piantare a ottobre, proviamo ora a dare uno sguardo veloce sui lavori di “manutenzione” richiesti dal nostro orto. In questa fase è importante fare attenzione al ciclo lunare.

Quando la luna è calante, infatti, dobbiamo partire con la rimozione delle erbacce. Facciamo anche un lavoro di pulizia, eliminando tutte le piante che a ottobre arriveranno alla fine della loro vita. Sempre in fase calante, è possibile rinnovare il terreno con il compost.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.