Home Orto e Giardino Cosa piantare a ottobre: mini-guida per il tuo orto fai da te

Cosa piantare a ottobre: mini-guida per il tuo orto fai da te

10608
0
CONDIVIDI
cosa piantare a ottobre

Avete un orto casalingo? Ecco cosa seminare a ottobre! Facendo attenzione a possibili gelate e maltempo, è ancora possibile in autunno seminare e impiantare ortaggi e verdure. Una piccola guida per aiutarvi nella scelta…

Scopriamo insieme cosa piantare a ottobre sia nei nostri orti casalinghi che in terra. Dopo una lunga estate di siccità e caldo torrido, comincia ad arrivare il primo freddo e le prime piogge.

Già nel mese di settembre, abbiamo visto violenti nubifragi abbattersi su diverse regioni, causando non pochi danni. A ottobre, anche nelle regioni più calde dovrebbero arrivare le prime gelate. Questo non vuol dire che i nostri orti moriranno, anzi! 

Ricordandoci di fare particolare attenzione al meteo e alle fasi lunari, possiamo ottenere spezie, verdure e ortaggi in salute e benefici per il nostro organismo!

Cosa piantare a ottobre: spezie e ortaggi a ciclo breve

Il primo consiglio è quello di seminare gli ortaggi con un ciclo colturale breve, in modo tale da poterne raccogliere i ‘frutti’ prima che arrivi l’inverno. Parliamo quindi di spinaci, cime di rapa, rape, barbabietole, broccoletti e ravanelli. Ci sono poi le insalate, altrettanti veloci e sane. Ricordiamo per esempio le lattughe, l’indivia, la scarola, la rucola, la valerianella e la cicoria da taglio.

Abbiamo accennato a possibili gelate: nelle regioni più settentrionali del Paese, meglio coprire i terreni seminati con mini tunnel o coperture di tessuto. La semina in pieno campo, poi, è consigliata solo al Sud e nelle aree più calde. Per tutte le altre regioni, meglio procedere in vaso o nell’orto rialzato. Il semenzaio è particolarmente consigliato per rucola, valerianella, spinaci, lattuga e lattughino.

Nella seconda metà del mese possiamo poi avviare la coltivazione di fave e piselli: non solo ottimi legumi, pieni di proprietà benefiche, ma anche alleati dei nostri terreni, grazie al loro ‘trasferimento’ di azoto nei nostri orti. Se c’è spazio, in questo periodo è anche possibile seminare carote, verza e finocchi.

Ottobre è anche tempo di raccolta di tante ottime spezie di cui far scorta! Il basilico arriva durante questo mese al termine del proprio ciclo vegetativo, mentre è possibile raccogliere: alloro, origano, prezzemolo, rosmarino, salvia e timo. Per ottimizzarne la conservazione, meglio riporre le foglie di queste piante e predisporle all’essiccazione.

Leggi anche: Frutta e verdura di stagione: cosa acquistare a ottobre

Cosa piantare a ottobre: la messa a dimora

Dopo aver visto cosa piantare a ottobre in pieno campo o in vaso, proviamo a capire quali piantine possiamo mettere a dimora. In questo caso, piuttosto che gettare il seme nel terreno, trapianteremo direttamente la piantina già sviluppata nei mesi precedenti. Ecco un elenco:

  • Aglio
  • Alloro
  • Asparago
  • Bieta a coste
  • Borragine
  • Carciofo
  • Cavolo cappuccio
  • Cipolle precoci
  • Erba cipollina
  • Menta piperita

Sapevate poi che è possibile iniziare a ottobre anche la coltivazione delle fragole? Qui abbiamo due possibilità. Se volete coltivarle verso la fine del mese, oppure a inizio novembre, dovrete scegliere una fragola a radice nuda. In questo caso, alla messa a dimora fate seguire la pacciamatura delle radici con paglia o stoffa.




Alcune varietà di fragole unifere amano in modo particolare il freddo: per questo tipo particolare di frutto è possibile eseguire anche la semina, ma solo a inizio ottobre.

Orto a ottobre: alcuni lavori da compiere

Dopo aver scoperto cosa piantare a ottobre, proviamo ora a dare uno sguardo veloce sui lavori di “manutenzione” richiesti dal nostro orto. In questa fase è importante fare attenzione al ciclo lunare.

Quando la luna è calante, infatti, dobbiamo partire con la rimozione delle erbacce. Facciamo anche un lavoro di pulizia, eliminando tutte le piante che a ottobre arriveranno alla fine della loro vita. Sempre in fase calante, è possibile rinnovare il terreno con il compost.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here