Home Orto e Giardino Orto fai da te: quando e cosa piantare a settembre

Orto fai da te: quando e cosa piantare a settembre

10419
0
CONDIVIDI

Settembre è il mese che segna il passaggio tra la stagione estiva e quella autunnale. In questo periodo, chi cura il proprio orto sa che devono essere presi tutta una serie di accorgimenti per preparare le coltivazioni alla primavera che arriverà.

Certo, molto dipende dalla zona climatica in cui si vive, le cui temperature influenzano i tempi di crescita delle coltivazioni, ma si può dire che esistono delle regole generali a cui ci si può attenere, per avere un buon raccolto.

Un esempio è tenere conto delle fasi lunari per decidere quali piante seminare e soprattutto quando farlo.

Le piante che andranno coltivate all’aperto sono: cime di rapa, carote, indivie, lattughe, scarola, spinaci. All’aperto e con l’uso di un semenzaio andranno coltivati cavoli cappuccio e cipolle, ricordando che dovranno poi essere trapiantati tra novembre e dicembre.

A settembre continuerete a raccogliere i frutti e gli ortaggi estivi che ancora continuano a crescere. In questo modo, man mano che le vostre colture termineranno il loro ciclo vitale, potrete decidere se estirparle dal terreno.

Se nell’orto non c’è più nulla da raccogliere, dovrete ripulire il terreno e prepararlo alla vangatura.

semina orto

Ricordate: la sera prima di piantare i vostri semi, volgete lo sguardo al cielo e controllate in che fase lunare vi trovate. Le vecchie usanze contadine, infatti, vogliono che con la luna crescente vadano coltivate tutte le piante da taglio, per il maggior sviluppo vegetativo della stesse, fatta eccezione delle leguminose (fagioli, cornetti, piselli) che possono essere seminate in entrambe le lune; con luna calante è meglio seminare e trapiantare ortaggi da radice e quelli che si sviluppano sotto terra, come cipolle e carote.

Durante la luna crescente

Le attività che potrete svolgere durante le fasi di luna crescente di settembre sono:

  • trapiantare finocchi e cicoria invernale,
  • raccogliere i frutti settembrini,
  • piantare all’aperto le fragole
  • seminare cavoli invernali e cavolini di Bruxelles.

Durante la luna piena, potrete fermarvi e riposare.

Durante la luna calante

Le attività che potete compiere durante i giorni di luna calante sono:

  • seminare, prezzemolo, basilico ed erbe aromatiche,
  • seminare le piante a dimora o in semenzaio: in particolare, barbabietola, ravanello, carote, cime di rapa, fave, radicchio, spinaci, lattuga, radicchio e in semenzaio all’aperto la cipolla bianca,
  • potare pomodori, peperoni e altre verdure di fine estate
  • raccogliere le verdure da conservare.



Naturalmente, se non siete esperti, potete sempre affidarvi ai consigli che sono riportati sul retro delle confezioni dei semi. Lì dovreste trovare anche un calendario per la semina che può differire in base alla varietà scelta.

Non sottovalutate inoltre il valore del semenzaio, uno strumento molto utile per chi vuole un raccolto naturale. Potete trovarne alcuni già costruiti in commercio, o realizzarlo da soli a casa. Sul web, ci sono spunti interessanti, come ad esempio crearlo riutilizzando un contenitore delle uova o altri materiali da riciclicare.

Per quanto riguarda i semi, ce ne sono alcuni, a costo zero, che potete trovare a casa, nel vostro frigorifero. Andate al link se volete saperne di più: http://ambientebio.it/13-semi-a-costo-zero-per-il-nostro-orto-disponibili-nella-nostra-casa/

Se invece volete conoscere qualche soluzione naturale contro i parassiti che infestano le vostre piante, potete leggere il nostro articolo: http://ambientebio.it/consigli-utili-per-lorto-antiparassitari-naturali/

(Foto in evidenza: vanhoutte.com; foto interna: carnondowns-garden-centre)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here