come fare la pasta di sale

Come fare la pasta di sale facile e veloce fai da te

Fare la pasta di sale è un’attività davvero divertente e facile per i bambini e gli ingredienti per realizzarla saranno già tutti a disposizione, in quanto sono di uso comune.

I bambini adorano usare la propria immaginazione per creare tutti i tipi di oggetti interessanti e questa alternativa home made sarà sicuramente stimolante e atossica.

Come fare la pasta di sale

Ingredienti e metodo di lavorazione

Per realizzare una semplice pasta di sale sono necessari i seguenti ingredienti, per creare un impasto base:

  • 250gr di farina bianca semplice
  • 125 gr di sale fino
  • 125ml di acqua tiepida

Su una ciotola capiente versate la farina, il sale e mentre iniziate a mescolare, lentamente versate anche l’acqua. Se il vostro sale non è eccessivamente fine, l’impasto potrebbe risultare non perfettamente liscio, vi consigliamo pertanto di polverizzarlo ulteriormente magari con un macinino.

Didò bimbyPasta di sale: preparazione base

Una volta ottenuto l’impasto potete decidere se colorare le vostre composizioni in un secondo momento, oppure potreste creare alla base della pasta di sale colorata.

Pasta di sale colorata

Il procedimento per fare della pasta già colorata prima della realizzazione degli oggetti può essere fatta in due modi:

  • colorante naturale in polvere
  • colorante liquido estratto da vegetali

Nel primo caso si può partire dall’impasto base già realizzato e dividerlo in più pezzi, in base a quanti colori abbiamo intenzione di utilizzare.

Pasta di sale colorata
Colorazioni naturali per la pasta da poter utilizzare anche come pongo per i bambini

Prendere i singoli pezzi e in ogni pezzo aggiungere la polvere di colorante alimentare e impastare con le mani, fino ad ottenere che il colore venga assorbito completamente e l’impasto deve risultare perfettamente colorato. Regolatevi aggiungendo più colorante se volete ottenere una colorazione più intensa.

Nel caso dei coloranti liquidi il procedimento è diverso, in quel caso, dovete usare la parte liquida vegetale estratta in sostituzione dell’acqua, rispetto all’impasto base.

Colori naturali estratti da vegetali

Quindi le dosi verranno decise in base a quanti colori vogliamo ottenere e a quanto impasto ci servirà per ogni singolo colore.

Per realizzare i vari colori vegetali possiamo, utilizzando l’estrattore ottenere i seguenti colori:

Come conservarla

La pasta può essere conservata nel caso non si voglia utilizzare subito oppure se avanza dai vari lavoretti, basta solo che venga chiusa in sacchetti ben sigillati. La potete conservare in frigo avendo l’attenzione di lasciarla stemprare un pò quando la dovrete utilizzare nuovamente.

Metodo Montessori: vivere il Natale con i tuoi bambini

Metodi di cottura

Una volta realizzato il lavoro desiderato si procede alla cottura della pasta di sale. Possiamo sfruttare i caloriferi nel caso sia inverno così avremo una pasta di sale senza cottura, oppure utilizzando il forno, lo impostiamo alla temperatura minima di 75°e si può lasciare asciugare la pasta per 2 ore. Un suggerimento per accorciare i tempi di cottura è di lasciare essiccare in un ambiente secco per 12 ore l’oggetto realizzato e successivamente infornare.

Colle naturali atossiche fai da te

Come colorare la pasta di sale dopo la cottura

Se avete optato per una pasta di sale base per decorarla con i colori in un secondo momento, allora potete decidere se colorarla prima della cottura o a fine cottura. La differenza tra le due tecniche è relativa alla resa del colore. Se volete ottenere dei colori più vivi e brillanti vi consigliamo di dipingere a fine cottura. Se invece avete necessità di ottenere una colorazione più anticata e opaca potrete optare per la colorazione prima della cottura.

Presepe fai da te: 3 idee di riciclo creativo

Pasta di sale: decorazioni natalizie
Particolare di pasta di sale decorata con brillantini e colla atossica

pasta di sale


Gino Favola

Laureato in Scienze Politiche, da sempre sono stato appassionato dai temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità. Da sempre convinto che l'economia debba essere ricondotta sotto le leggi della società civile, mi sono interessato a letture come quelle di Tiziano Terzani, Simone Perotti, Michael Pollan. Mi occupo nello specifico della sezione " ecoreati" per dare uno strumento in più, una sentinella attiva nel territorio, che da voce a tutte le segnalazioni dei nostri lettori che condividono con noi la sensibilità per la difesa dell'ambiente e della natura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente Bio è una risorsa informativa che affronta le tematiche relative a uno stile di vita sano e virtuoso in ogni senso.

Contattaci: [email protected]

[ginger_reset_cookie class="uk-button uk-button-default uk-button-small" text="Reset Cookie" redirect_url="/"]
Iscrizione Newsletter
Per favore inserisci un indirizzo email valido
Questo indirizzo è già in uso
The security code entered was incorrect
Grazie per esserti iscritto