Come rendere la vostra casa ecologica in pochi passi

Una casa ecologica è un’abitazione fatta con materiali naturali, che non arrecano danno all’ambiente e alla salute di chi ci abita. Ma casa ecologica non è solo questo: è anche l’insieme delle azioni compiute seguendo un orientamento che sia il quanto più possibile sostenibile.

A tal proposito, Ermesambiente Emilia Romagna ha stilato una guida contenente una serie di consigli utili a trasformare la propria abitazione in una casa ecologica, diminuendo il proprio impatto sull’ambiente.

Nel documento, non sono inserite solamente delle linee guida per la costruzione delle proprie abitazioni, ma anche una serie di azioni concrete che, senza bisogno di grossi lavori o grosse spese, possono aiutarci a rendere ecocompatibile gli ambienti in cui viviamo.

A partire dai materiali naturali con cui sono costruiti, alla scelta e utilizzo di elettrodomestici, fino ai prodotti utilizzati per la pulizia quotidiana. Ad esempio, si consiglia l’utilizzo di pannelli di sughero sui muri, per limitare fastidiosi rumori e l’applicazione di infissi di legno massello e doppi vetri, per limitare le dispersioni di calore.

Fondamentale è innanzitutto l’eliminazione o la riduzione ai minimi termini delle fonti di inquinamento interno che modificano la qualità dell’aria. Un esempio in tal senso è la pittura utilizzata per le pareti e che, a causa di umidità, luce e usura, può liberare sostanze chimiche tossiche.

casa_sostenibile

In commercio esiste ormai un’ampia gamma di pitture ecologiche, realizzate con ingredienti naturali, resistenti all’acqua e con colori più brillanti e intensi rispetto alle vernici tradizionali. I più portati per il fai da te possono anche dedicarsi all’autoproduzione. Al link trovate alcuni consigli su come realizzare in casa delle pitture ecologiche http://www.ambientebio.it/imbiancare-casa-senza-inquinare-ecco-2-ricette-per-vernici-naturali-fai-da-te/.

Si continua poi con alcuni consigli su come ridurre gli sprechi interni, come quello dell’acqua, per il quale si consiglia di applicare degli opportuni riduttori di flusso al rubinetto della doccia e del lavandino; o lo spreco di elettricità, evitando di lasciare in stand-by televisori e altri dispositivi. Meglio le lampadine a fluorescenza o a led, che quelle a incandescenza.

Ancora: la scelta di elettrodomestici che garantiscono bassi consumi, di classe A, A+ o ancora meglio A++.

Per quanto riguarda invece i riscaldamenti autonomi, secondo la guida, è meglio mettere a punto la caldaia richiedendo l’intervento di un tecnico autorizzato e prestare attenzione al termostato: ogni grado in meno contribuisce a ridurre le emissioni. Se è giunta l’ora di cambiarla, poi, meglio sostituire la vecchia caldaia con una che funzioni attraverso la combustione di biomasse, come i pellet.

Visto che il massimo consumo della lavatrice è connesso con il riscaldamento dell’acqua, meglio optare per lavaggi a freddo o comunque a temperature non troppo elevate (comprese tra 30 e 60°) e a pieno carico. Se è possibile, orientare la propria scelta verso modelli di lavatrice provvisti di doppio attacco per l’acqua, che possono essere alimentati direttamente dall’acqua già riscaldata da caldaia a gas o da collettori solari. Questa soluzione non solo consente di dimezzare i consumi, ma anche di ridurre il tempo di lavaggio.


Per la pulizia del legno, meglio evitare l’utilizzo di prodotti a base chimica. Contro i tarli, si suggerisce di tappare i buchi con la cera e allontanare gli insetti attraverso l’utilizzo di aria calda (potete trovate altri suggerimenti utili per combattere gli insetti del legno qui ).

Per la pulizia dei bagni si possono utilizzare disincrostanti naturali a base di acidi organici, citrico, acetico, lattico. Una soluzione molto efficace è utilizzare l’aceto diluito in acqua calda.

Aceto anche come ammorbidente e, infine, purificare l’aria della casa con l’uso di particolari piante, evitando deodoranti e altri prodotti chimici. Al link trovate alcuni consigli su come purificare l’aria della vostra casa, in modo naturale: http://www.ambientebio.it/6-passi-per-purificare-laria-della-vostra-casa/

(Foto in evidenza: ecoaware; foto interna: essenceprojetos)

casa ecologica, case ecologiche, Ermesambiente, qualità dell'aria


Agnese Tondelli

La mia passione è sempre stata l'arte di creare con poco, e di riutilizzare le risorse per formare oggetti di nuova utilità. Per questo troverete numerosi articoli che riguardano il riciclo creativo e piccoli tutorial su come svolgere piccoli e grandi lavori domestici. Sono anche una mamma premurosa e mi piace dare dei consigli per vivere questo aspetto della nostra vita nel modo più naturale e sicuro possibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente Bio è una risorsa informativa che affronta le tematiche relative a uno stile di vita sano e virtuoso in ogni senso.

Contattaci: [email protected]

Iscrizione Newsletter
Per favore inserisci un indirizzo email valido
Questo indirizzo è già in uso
The security code entered was incorrect
Grazie per esserti iscritto