Home Permacultura Cattivi odori in casa: 5 rimedi naturali per rendere migliore la convivenza...

Cattivi odori in casa: 5 rimedi naturali per rendere migliore la convivenza con fido

716
0
CONDIVIDI

Chi possiede un animale sa quanta gioia e affetto esso possa ricevere e donare. Cani e gatti, però, possono anche portare con sé una serie di problemi di cui dobbiamo tener conto: uno di questi è rappresentato dai cattivi odori. Che siano dovuti alla sporcizia o alla cattiva abitudine di fare i bisogni in casa, molti animali domestici portano con sé questa peculiarità. Naturalmente, il primo passo importante è prendersi cura dell’igiene dei nostri amici a 4 zampe, avendo l’attenzione di adoperare prodotti non aggressivi e naturali.

Per le nostre case, poi, esistono tutta una serie di rimedi naturali per combattere i cattivi odori, senza ricorrere a deodoranti nocivi o detersivi tossici. Ecco qualche suggerimento utile!

Aceto

L’aceto può essere un prezioso alleato, soprattutto quando i nostri animali non hanno ancora imparato a fare i loro bisogni fuori casa: a quanto pare, infatti, il suo forte odore spingerebbe i nostri piccoli amici a tenersi a distanza, evitando di lasciare “ricordini” solidi o liquidi vicino a tappeti, porte o altri luoghi della nostra casa.

Questo elemento, poi, ci aiuta a tenere pulite le superfici: come abbiamo visto qualche tempo fa, l’aceto è particolarmente indicato come disinfettante, in grado eliminare batteri anche molto pericolosi. L’aceto di mele è il prodotto considerato più adatto contro i cattivi odori.

Aceto e bicarbonato

Diluire l’aceto e il bicarbonato in acqua, utilizzando il composto in uno spruzzino, può essere molto utile per eliminare i cattivi odori presenti in casa, come abbiamo visto anche in altre occasioni. Questi due elementi combinati insieme possono aiutarci anche a purificare l’aria di casa dalla puzza di spazzatura e dei cattivi odori in bagno, nonché come sgrassatori e disinfettanti. Per qualche consiglio su quantità e modalità d’uso, potete approfondire qui.


Lavanda

Tutti i fiori profumati possono essere degli ottimi alleati contro i cattivi odori degli animali. Tra l’altro, sembra che abituarsi a prendersi cura delle piante abbia forti caratteristiche terapeutiche, anche dal punto di vista psicologico. Tra tutte, quella che viene maggiormente in nostro soccorso è la lavanda. Oltre ad adoperarla secca, conservata in sacchettini, o semplicemente tenerla in vaso, come pianta decorativa, con questo fiore è possibile preparare un ottimo infuso, che sembra essere particolarmente indicato come antiodore per la casa. Ecco gli ingredienti:

  • 1 litro d’acqua bollente;
  • 1 cucchiaio di basilico tritato;
  • 1 cucchiaio di origano;
  • 1 cucchiaio di foglie di menta tritate;
  • 1 cucchiaio di fiori di lavanda.

Lasciate gli ingredienti in infusione per circa 15/20 minuti, in modo che si raffreddi. Filtrate e trasferite l’acqua in uno spruzzino. Adoperate all’occorrenza, vaporizzando nell’aria.

Anche l’olio essenziale di lavanda può essere un alleato per combattere gli odori, da adoperare negli appositi diffusori; tra l’altro, possiede anche riconosciute capacità disinfettanti.

Bucce della frutta

Nella nostra battaglia contro gli odori molesti, ci viene in contro anche il riuso! Le bucce della frutta sono un ottimo rimedio per tenere profumati gli ambienti di casa. Le bucce di arancia e mandarino, essiccate in forno a bassa temperatura, possono essere infilate in sacchetti di garza forati. Ma proviamo a scatenare la fantasia, scegliendo combinazioni e fragranze nuove: bucce di mela, noccioli di pesche e albicocche, altri agrumi che abbiamo in casa…

Limone

Non è un caso che questo ingrediente venga utilizzato spesso per i detersivi chimici: il limone è uno sgrassatore formidabile, oltre che un antiodore dalla riprovata efficacia. Ma invece di utilizzarlo all’interno di composti nocivi per noi e i nostri amici pelosi, possiamo applicarlo direttamente sulle parti interessate, anche da cattivi odori, sia come succo, sia sfruttando solamente la buccia. In più, il limone è anche un formidabile antibatterico.

(Foto: LuAnn Snawder Photography)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here