Home Bioedilizia Tubature congelate in casa? Ecco come intervenire efficacemente

Tubature congelate in casa? Ecco come intervenire efficacemente

797
0
CONDIVIDI
tubature congelate

Arriva il gelo: come scongiurare il problema delle tubature congelate in casa? Ecco cosa fare e come intervenire nel breve e nel lungo periodo.

Siamo in inverno! E anche se in molte regioni del centro-sud non si direbbe (le temperature sono state finora decisamente sopra la media), il gelo potrebbe presto affacciarsi sulle nostre città. Con tutti i problemi relativi che ben conosciamo: strade bloccate dalla neve, auto ghiacciate che non partono, tubature congelate in casa.

Proprio nel prossimo fine settimana è previsto, almeno nelle regioni settentrionali, un brusco calo termico, con temperature che cominceranno ad arrivare vicine allo zero anche in pianura.

Oggi ci occuperemo proprio del problema del congelamento delle tubature di casa: come intervenire per prevenire il problema e cosa fare in caso di necessità immediata.

Cosa fare prima di una gelata? Come prevenire le tubature congelate

Prima che sia troppo tardi e il freddo arrivi dalle parti di casa vostra è bene prepararsi. Ecco alcuni step che possono aiutarci a prevenire problemi più gravi quando le tubature sono ormai congelate.

  1. Individua la valvola generale dell’acqua. Se non sai dov’è, trova la valvola che chiude l’approvvigionamento di acqua al tuo appartamento, casa, scala e così via. In caso di guasti e buchi nelle tubature congelate potrai individuarla velocemente, per chiuderla.
  2. La prima cosa da fare quando arriva il gelo è chiudere eventuali rubinetti esterni, presenti magari in giardino o su eventuali terrazzi: il freddo li fa espandere e potrebbe quindi danneggiare le tubature, provocando allagamenti. Alcuni vecchi modelli potrebbero avere una valvola interna da chiudere, per scongiurare problemi.
  3. Occhio a quello che avete nei mobili posizionati sotto i lavandini: se ci sono prodotti per la pulizia dannosi e chimici, è meglio rimuoverli.
  4. Dal punto più basso della casa, aprite un rubinetto su freddo e lasciatelo scorrere al minimo: se l’acqua si muove, infatti, non congela. Abbiate però l’accortezza di non sprecare l’acqua che scorre: prendete recipienti belli grandi e riutilizzate l’acqua raccolta.

Tubature congelate: come individuare il problema

Abbiamo visto finora come prepararsi all’arrivo di una gelata. Ma cosa fare, invece, quando abbiamo le tubature congelate? Il primo step, in questo caso è capire dove e con che estensione si presenta il problema.

Come fare? In genere ci rendiamo conto del congelamento dei tubi quando l’acqua dal rubinetto rallenta visibilmente oppure non scorre affatto. Se la carenza d’acqua è localizzata su un unico rubinetto, allora probabilmente il problema è circoscritto a poche tubature. Diversamente il problema potrebbe riguardare tutto o gran parte dell’impianto.

Come intervenire

Il consiglio è, in linea di massima, sempre quello di rivolgersi a un esperto. Ma se siete abituati a fare lavoretti in casa e avete qualche nozione di idraulica, alcuni rimedi possono aiutarvi a tamponare il problema delle temperature congelate finché non arriva il vostro professionista di fiducia.

I rimedi segnalati hanno diversi gradi di efficacia (ma anche di pericolosità). Il rimedio più semplice, quando almeno uno dei rubinetti funziona ancora, è di prendere un asciugamano, bagnarla completamente in acqua calda e avvolgerla intorno al tubo congelato.

Altri rimedi, che però risultano più rischiosi perché prevedono l’utilizzo di dispositivi elettronici, possono essere:

  1. Usare il getto di un asciugacapelli
  2. Usare una pistola termica
  3. Usare una lampada a infrarossi

Uno di questi tre dispositivi, direzionato verso il tubo congelato, dovrebbe servire a far scorrere di nuovo l’acqua.

Cosa fare in caso di guasto a un tubo

La prima cosa da fare in caso di un tubo rotto a causa dell’espansione dovuta al gelo è chiudere la valvola generale dell’acqua. Successivamente, occorre aprire alcuni dei rubinetti in casa, per allentare la pressione generale nelle tubature.

Fatto questo, non resta che contattare il proprio idraulico di fiducia e attendere il suo intervento. Se non si hanno nozioni ed esperienza in questo genere di lavori è infatti meglio non intervenire, per evitare di peggiorare ulteriormente la situazione.

Come prevenire il problema delle tubature congelate nel lungo periodo

Il consiglio generale è quello di isolare attentamente l’abitazione, in modo tale da prevenire eccessivo raffreddamento e dispersioni di calore. Abbiamo visto in diverse occasioni come fare, anche con il fai-da-te. Ecco alcuni spunti per approfondire il tema:

  1. Scopri come la fibra di legno isola la tua casa in modo naturale – Come isolare le tubazioni
  2. Risparmio energetico: come isolare le finestre col fai-da-te e pagare meno nella bolletta
  3. Risparmio energetico: con i pannelli termoriflettenti più calore e meno costi

Vediamo altri consigli su come prevenire il problema nello specifico:

  1. Occhio al posizionamento delle tubature: mai lasciarle nelle pareti esterne della casa. Evitare anche di installare i lavandini in corrispondenza delle pareti esterne.
  2. Se una tubazione, in particolare, è particolarmente soggetta a congelamento, prova ad avvolgerla con del materiale isolante, richiudendo il tutto con nastro isolante.
  3. Occhio alle tubature vecchie: se la tua casa è soggetta a questo tipo di problemi, meglio provare a rimodernare l’impianto, visto che i nuovi materiali impiegati sono meno soggetti del rame (utilizzato anni fa) al congelamento.

I consigli sono stati tratti da Lloyd Alter, che contribuisce a TreeHugger.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here