ItHouse la casa green che si adatta all’ambiente

Una casa green che si integra nell’ambiente in cui è costruita senza far danni o inquinare. Una soluzione di continuità tra abitazione, ambiente e vita quotidiana. 

Si chiama itHouse ed è un’idea partorita dallo studio di architettura Taalman & Koch di Los Angeles, nata dal desiderio di innovare e trasformare la vita delle persone.

Si tratta di una casa green personalizzabile, realizzata con materiali sostenibili e di elevata qualità, che vengono pre-fabbricati off-site e poi assemblati in loco.

Foto: tkithouse.com

La casa green si presenta come una struttura altamente raffinata, che vuole migliorare il rapporto visivo e fisico con l’ambiente naturale. La giustapposizione di pareti di vetro e pannelli divisori istituisce un quadro visivo dinamico e flessibile, che rivoluziona il modo in cui viene vissuto l’ambiente in cui la casa è costruita.

La casa ecologica che vi viene impacchettata e spedita

Il sistema utilizza una serie di componenti prefabbricati che semplificano il processo di costruzione, pur mantenendo degli standard di qualità alti e riducendo al minimo l’impatto sul sito naturale in cui va a inserirsi.

I materiali utilizzati, alluminio, acciaio e vetro, rendono la costruzione leggera. Questo permette che venga montanta anche su quei siti più difficili, su cui solitamente si evita la costruzione di abitazioni. E fa sì che la casa possa essere spedita in un imballo.

Foto: tkithouse.com

All’interno del pacchetto troviamo gli elementi dell’involucro perimetrale, leggeri e di piccole dimensioni, insieme agli elementi di interior e alle chiusure esterne. Il tetto coibentato nasconde l’impianto elettrico e di condizionamento. Le pareti attrezzate dividono le stanze, e gli interni dagli esterni.

Il sistema di montaggio è alla portata di tutti. Bastano due persone e non serve ricorrere a gru, scavatrici o autotreni, ma attrezzi che sappiamo usare tutti.

Foto: tkithouse.com

Autosufficiente, zero rifiuti e materiali completamente riciclabili

La casa green è dotata di pannelli fotovoltaici che le permettono la totale autosufficienza energetica. Inoltre, sfrutta un sistema di riscaldamento e raffreddamento passivi grazie a una ventilazione trasversale e a pannelli termici.

Foto: tkithouse.com

Infine i materiali sono tutti altamente riciclabili e il processo di montaggio genera davvero una quantità esigua di rifiuti, quasi non lascia traccia sul paesaggio, e consente di conservare le caratteristiche naturali del sito.

Peccato che per ora la casa ecologica sia un prodotto disponibile solo sul mercato americano, ma si spera che presto anche l’Italia offra soluzioni green di tal genere.

Foto: tkithouse.com

 

LEGGI ANCHE: Vivere di sole rinnovabili? È possibile: ecco le 11 isole che ce l’hanno fatta

casa ecologica, fotovoltaico, impatto ambientale


Gino Favola

Laureato in Scienze Politiche, da sempre sono stato appassionato dai temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità. Da sempre convinto che l'economia debba essere ricondotta sotto le leggi della società civile, mi sono interessato a letture come quelle di Tiziano Terzani, Simone Perotti, Michael Pollan. Mi occupo nello specifico della sezione " ecoreati" per dare uno strumento in più, una sentinella attiva nel territorio, che da voce a tutte le segnalazioni dei nostri lettori che condividono con noi la sensibilità per la difesa dell'ambiente e della natura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente Bio è una risorsa informativa che affronta le tematiche relative a uno stile di vita sano e virtuoso in ogni senso.

Contattaci: [email protected]

Iscrizione Newsletter

[newsletter_signup_form id=1]