Home Casa Bio Giardino verticale: il più alto del mondo è a Bogotà, in Colombia

Giardino verticale: il più alto del mondo è a Bogotà, in Colombia

3629
0
CONDIVIDI

Un palazzo di 9 piani è il giardino verticale più alto al mondo: si trova a Bogotà, in Colombia.

Più ossigeno, aria più pulita, isolamento naturale dagli agenti atmosferici: questi e altri sono i vantaggi di avere un giardino verticale sull’edificio dove si vive e lavora.

Lo sanno bene a Bogotà, capitale della Colombia, dove hanno realizzato il più alto giardino verticale al mondo. Si estende su pareti e tetto di un palazzo di 9 piani. Ha richiesto 8 mesi per la realizzazione. Un mini-documentario ne racconta la creazione.

In un video il giardino verticale più alto al mondo

Il palazzo si chiama Santalaia, è un edificio destinato a uso residenziale, per le famiglie di Bogotà. Si estende per più di 3mila metri quadrati, ha 9 piani in altezza e 2 interrati.

Il creatore dell’opera è il biologo e botanico Ignacio Solano, della Paisajismo Urbano, in collaborazione con Groncol, azienda specializzata nel design di tetti green.

All’interno del giardino verticale sono presenti 115mila piante di 10 specie diverse. Troviamo mini Hebe, asparagi, rosmarino, vinca e spatafillo. Come è evidente dal video, i giardini occupano quasi tutta la superficie esterna e il tetto del Santalaia.

Per riuscirci, Solano e il suo team hanno prima raccolto dei campioni delle piante dalla costa occidentale della Colombia. Li hanno poi coltivati e inseriti nel complesso residenziale. Per mantenere in vita questo speciale giardino, hanno utilizzato il sistema brevettato “F+P”, che sfrutta la coltivazione idroponica. 42 stazioni di irrigazione sono necessarie per innaffiare e alimentare le piante. Il consumo d’acqua è però mantenuto al minimo indispensabile: l’edificio riutilizza infatti i liquidi di scarto dagli appartamenti e incorpora l’umidità dell’aria.

Il palazzo “vivente”

Il Santalaia viene definito come il living building, il palazzo che vive. E infatti è proprio come se “respirasse”. Assorbe infatti la carbon footprint di 700 persone, producendo abbastanza ossigeno per circa 3mila persone. Il giardino filtra inoltre le emissioni di particolato atmosferico prodotte da circa 745 automobili.

L’intento dell’architetto era di produrre uno strato di verde uniforme, utilizzando piante vive. Il palazzo dovrebbe migliorare il comfort e il benessere dei suoi abitanti. Il designer voleva dare loro la sensazione di essere circondati dalle piante. In questo modo, dovrebbe essere ridotto il peso psicologico di vivere in un ambiente urbano troppo denso, come quelli che abbiamo a Bogotà”, spiega Pablo Atuesta, il general manager di Groncol.

 

I vantaggi del giardino verticale

I vantaggi di costruire giardini verticali in città – e di costruirne tanti – sono moltissimi. Alcuni li abbiamo accennati: riducono l’inquinamento atmosferico, la CO2 nell’aria che respiriamo e aumentano l’ossigeno disponibile.




Fungono da isolanti contro i raggi ultravioletti, migliorano l’efficienza energetica, aumentano l’ombra naturale e riducono il rumore esterno.

Per scoprire tutti i vantaggi, puoi leggere anche: 13 vantaggi del coltivare giardini verticali

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here