Home Permacultura Asciugamani morbidi e profumati con soli 3 ingredienti naturali

Asciugamani morbidi e profumati con soli 3 ingredienti naturali

27921
0
CONDIVIDI

Asciugamani morbidi e profumati con poca spesa? È possibile e soprattutto è sostenibile!

Sono diversi in effetti i rimedi della nonna che possono aiutarci nelle pulizie domestiche senza inquinare e soprattutto senza adoperare sostanze nocive per la salute.

Già in un’altra occasione abbiamo visto una serie di ammorbidenti naturali da adoperare per il nostro bucato. Oggi, vedremo più da vicino quali ingredienti utilizzare per far tornare morbidi i nostri asciugamani ed evitare che puzzino. Eh già, perché non è raro che, dopo diversi lavaggi, i nostri teli per il bagno abbiano un odore poco gradevole o siano ruvidi, poco assorbenti. In alcuni casi, il cattivo odore dipende dalla presenza di batteri che comuni detersivi non riescono a eliminare. Per fortuna che ci sono i rimedi naturali!

Come dicevamo, il cattivo odore degli asciugamani è dovuto alla presenza di batteri che proliferano in un ambiente umido. Una volta utilizzati, quindi, i nostri teli dovrebbero essere riposti in luoghi ventilati dove possono asciugarsi velocemente. Se ci fate caso, ad esempio, questo problema si verifica molto spesso con gli asciugamani che portate in palestra.

Esistono però anche degli ingredienti naturali che eliminano la presenza dei fastidiosi batteri, senza inquinare. La cosa positiva? Che sono presenti in tutte le case e costano davvero poco.

Stiamo parlando dell’aceto bianco e del bicarbonato di sodio.

Per poter risolvere il vostro problema, dovete effettuare un lavaggio in lavatrice utilizzando il bicarbonato di sodio e, in un secondo momento, l’aceto bianco. Il bicarbonato di sodio e l’aceto sono infatti due ingredienti perfetti per eliminare i batteri e quindi i cattivi odori, ma non vanno uniti né tra di loro, né con il detersivo.




L’aceto è un ottimo ammorbidente naturale, quindi potete inserirlo direttamente nella vaschetta dell’ammorbidente, nella stessa quantità che adoperate di solito.

Una volta terminato il lavaggio, il bucato va steso all’aria e anche se inizialmente si sente l’odore dell’aceto, quando si sarà asciugato non si sentirà più.

Abbiamo parlato di asciugamani morbide e profumate. Bicarbonato e aceto aiutano sicuramente a eliminare i cattivi odori, i batteri, a igienizzare i tessuti e ammorbidirli. Se però volete dare un tocco ancora più profumato ai vostri teli, potete aggiungere degli oli essenziali. Se aggiunti direttamente nella bottiglia di aceto, potete versare circa 30 o 50 gocce, in base ai gusti e alla quantità di liquido.

Prima di versare l’aceto nella vaschetta, però, agitate bene la bottiglia, perché gli oli essenziali non sono solubili, quindi rimangono a galla. In alternativa, potete mettere di volta in volta aceto e oli essenziali direttamente nella vaschetta. In questo caso, accompagnate la dose normale di aceto con 10 gocce dell’olio che preferite. Potete scegliere delle fragranze agrumate, che danno anche un senso di freschezza ai tessuti.

Al limite, potete anche aromatizzare l’aceto con fiori o rametti, come lavanda o petali di rose. Per un litro di aceto, aggiungete 100gr di petali di rosa profumati. Sciacquate delicatamente i petali in abbondante acqua. Allargateli su un telo ad asciugare bene. In un vaso pulito ed asciutto, mettete i petali a macerare in aceto. Chiudere bene e riponete il vaso in un luogo fresco e buio per 15 giorni. Trascorso questo periodo filtrate attraverso una garza o un colino molto fitto. Travasate l’aceto in una bottiglia.

Ricordate di fare in modo che dopo il lavaggio i capi si asciughino sempre perfettamente in modo da eliminare l’umidità.

(Foto)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here