Home Orto e Giardino Afidi: i migliori rimedi naturali per sbarazzarsene

Afidi: i migliori rimedi naturali per sbarazzarsene

6119
0
CONDIVIDI

Come riconoscere un’infestazione da afidi e quali rimedi naturali potete adoperare per proteggere le vostre piante.

Conosciuti anche come pidocchi delle piante, gli afidi sono un gruppo di insetti appartenenti alla famiglia dei rincoti. Ne esistono diverse specie, il corpo, in genere, è piccolo e ovale. Possono essere con o senza ali.

Sono uno dei flagelli per le piante: con il loro apparato boccale, sono capaci di perforare la superficie delle foglie, di piccoli rami e germogli, dai quali risucchiano la linfa. Si sviluppano su diversi tipi di vegetali: da quelli presenti nell’orto, alle piante ornamentali. Si moltiplicano molto rapidamente, ma si spostano lentamente e questo rende più semplice il processo di rimozione.

Come identificarli

Gli afidi sono veramente molto piccoli e spesso invisibili all’occhio umano, possono però essere identificati da alcuni segni che lasciano sulle piante. Come abbiamo visto, ad esempio, l’aspetto delle foglie può rivelarci veramente tanto sulla salute dell’intera pianta.

Deformazioni o foglie colore giallastro, ad esempio, possono essere sintomo della presenza di afidi. In quel caso, conviene controllare nella parte inferiore, più tenera: i parassiti potrebbero nascondersi lì.

Steli o foglie ricoperti da una sostanza appiccicosa possono essere un altro segnale.

Un’altra cosa che dovete cercare per capire se le vostre piante sono infestate dagli afidi è la melata. La melata è una secrezione zuccherina emessa dalla maggior parte dei Rincoti. È essa stessa un danno per le piante, intanto perché può indurre un deprezzamento del prodotto, che diventa appiccicoso e poco presentabile, e poi perché favorisce l’insediamento dei funghi agenti della fumaggine.

Rimedi naturali contro gli afidi

Esistono diversi rimedi naturali utili a sbarazzarsi degli afidi. Abbiamo già visto, ad esempio, come realizzare degli antiparassitari naturali utilizzando peperoncino, aglio e pomodoro, oggi arricchiremo il nostro elenco.

Olio di Neem

L’olio di Neem è un rimedio naturale ampiamente usato nella cura di pelle e capelli, ma anche come repellente contro gli insetti.

Non solo l’olio di neem è utile contro gli afidi, ma respinge anche le cocciniglie, i coleotteri, i vermi del cavolo, le formiche, i bruchi. Potete unire 2 cucchiai di olio di Neem a uno di sapone di Marsiglia, mettere dentro un flaconcino e, se necessario, aggiungere acqua e agitare bene. Spruzzate sulle piante all’occorrenza.




Rimuovere fisicamente gli afidi

Se avete notato che i danni sono limitati e l’infestazione ridotta, potete pensare anche di rimuovere fisicamente gli afidi. Per farlo, avrete bisogno di un paio di guanti da giardinaggio e di una spazzola.

Utilizzate la spazzola per raschiare via gli insetti le foglie. Assicuratevi però di eliminare gli afidi in un secchio di acqua riempito con della saponata.

Acqua e sapone

Acqua calda e sapone potrebbero essere una soluzione per liberarvi dalle infestazioni leggere di afidi.

Gli afidi hanno un rivestimento protettivo che si scioglie per azione dell’acqua saponata. In questo modo gli insetti si disidratano e muoiono, senza danni alla pianta. Possono bastare due cucchiai di sapone di Marsiglia in un secchio d’acqua. Una volta diluita, la soluzione va passata dentro un flaconcino spray, con cui spruzzare le foglie.

Attenzione però, perché l’acqua e sapone, come l’olio di neem, possono uccidere gli insetti utili per le piante.

Sale di Epsom

Il sale di Epsom può avere diverse applicazioni nel giardino o nell’orto, tra cui anche quello di aiutarvi a mandar via gli afidi.

È possibile aggiungere qualche cucchiaio di sale Epsom in acqua per creare una miscela da spruzzare sulla pianta, compresa la parte inferiore delle foglie, nel tardo pomeriggio o prima serata. La mattina dopo sciacquate le cime delle foglie per evitare scottature del sole. Questo rimedio può essere adoperato su rose, arance, va e anche pomodori.

Insetti benefici

Se non volete trattare le piante, potete proteggerle con l’aiuto di alcuni insetti.

Le coccinelle, ad esempio, sono le più efficaci nella battaglia contro gli afidi. Per attrarle naturalmente nel vostro giardino, piantate del finocchio, cumino o prezzemolo.

In alternativa, potete farvi aiutare dalle capinere e dalle cince, che si nutrono di questi insetti fastidiosi. Piantate ortensie e arbusti con fogliame fitto nelle vicinanze, per favorire la loro presenza.

Concimi biologici

Gli afidi sono attratti dalle piante con livelli elevati di azoto, causati spesso da un uso eccessivo di concimi. I fertilizzanti organici sono i migliori da usare perché rilasciano le sostanze nutritive lentamente.

(Foto: Scot Nelson)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here