Home Eventi Pedaliamo con Greenpeace per salvare l’Artico

Pedaliamo con Greenpeace per salvare l’Artico

210
0
CONDIVIDI

L’artico è in pericolo. Le trivellazioni petrolifere guidate dalla Shell stanno per iniziare. Gli orsi polari rischiano di perdere la loro casa. Ferma con noi la corsa all’oro nero. Unisciti anche tu alla pedalata polare per salvare l’artico.

Questo è il messaggio lanciato da Greenpeace salvare l’Artico.

Più di 25 paesi e di 75 città di tutto il mondo ospiteranno il prossimo 15 settembre la pedalata polare, l’iniziativa creata da Greenpeace a sostegno dell’iniziativa Save the Artic attraverso la quale, da oltre un’anno, l’organizzazione ambientalista si batte contro le trivellazioni nell’artico.

Una terra, in cima al mondo, lontana dagli occhi di tutti ma che, nella sua remota distanza svolge l’importante funzione di regolare il clima dell’intero pianeta. Il candido colore bianco del ghiaccio riflette i raggi del sole, raffreddando il pianeta, mentre le acque dell’oceano artico li assorbono. Lasciare questo frigorifero aperto agli sfruttamenti industriali, significa permettere che più ghiaccio si sciolga e che gli effetti del riscaldamento globale si accelerino.

L’Artico è un tesoro ecologico inestimabile, che accoglie specie animali e piante uniche sul pianeta. Diverse comunità locali vi abitano da millenni e dipendono da questa regione per la loro sopravvivenza. 

In questi mesi Greenpeace è riuscita a raccogliere più di 3 milioni di firme a sostegno della propria petizione per tenere le compagnie petrolifere (in particolare la Shell) lontane dalle calotte polari: iniziare attività di ricerca del petrolio in quelle regioni significa non solo mettere a serio rischio il fragile ecosistema, ma anche accelerare il processo di scioglimento dei ghiacci che potrebbe portare a enormi sconvolgimenti climatici in tutto il pianeta.

Insieme a Shell, altri giganti petroliferi sono pronti a rischiare una devastante marea nera di petrolio nelle acque dell’Artico.
I rischi connessi alla fame di oro nero continuano a minacciare anche il nostro territorio. Shell ha progetti di trivellazione dal Canale di Sicilia al Mar Ionio al Golfo di Taranto ed Eni continua a minacciare il nostro Mediterraneo.
Non è tardi per mettere fine a questa corsa all’oro nero. Per questo motivo abbiamo bisogno del vostro aiuto per una pedalata globale per salvare l’Artico!

L’evento in Italia coinvolgere le città di Catania, Bari, Milano, Roma, Napoli e Verona.
Partecipiamo numerosi a questo evento, per avere maggiori informazioni cliccate su http://www.greenpeace.it/pedalatapolare/
Salviamo l’Artico!!!