Home Eventi La lunga Notte Verde del Nord Est

La lunga Notte Verde del Nord Est

143
0
CONDIVIDI

Il 5 maggio prenderà il via una lunga notte nel segno della sostenibilità che metterà in connessione città e quartieri dell’area metropolitana tra Veneto, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia.

Questa iniziativa rappresenta per la prima

volta in assoluto che dimostra come un’area così vasta si possa mobilitare in qualcosa in cui si crede, in qualcosa che è e sta diventando una delle principali leve di sviluppo economico e sociale, una zona dove è presente una concentrazione di esperienze all’avanguardia in tema di ambiente e sostenibilità, un laboratorio diffuso sul fronte imprenditoriale, culturale ed istituzionale.

La Notte Verde del Nordest si pone l’obiettivo di radunare grandi città e piccoli centri del Nordest, coinvolgendo cittadiniimprese, istituzioni pubbliche e private, fornendo informazioni, creando punti di confronto e ponendo il punto su quanto sia fondamentale in questo frangente creare delle manifestazioni che possano far crescere un’economia e una società ormai in stallo, facilitando l’avvicinamento con l’ambiente e tutto ciò che può tutelarlo, a beneficio di noi stessi del nostro stile di vista e della nostra salute.

Il comitato scientifico del Festival delle Città Impresa, presieduto dal prof. Enzo Rullani, autore di Modernità Sostenibile. Idee, filiere e servizi per uscire dalla crisi (Marsilio), coordina il progetto Notte Verde. All’interno del progetto, ogni centro, ente, impresa o associazione che partecipa, ha l’opportunità di valorizzare i propri progetti e i traguardi già ottenuti, ma soprattutto di proporre nuove idee green, da attivare insieme ai protagonisti del territorio. Per condividere e raccontare un progetto diffuso:quello di una metropoli che aspirando al titolo di Capitale Europea della Cultura 2019, accoglie la sfida di creare un nuovo modello di sviluppo sostenibile.

A sostegno dell’occupazione, della produttività e della coesione sociale, l’Unione Europea ha elaborato la strategia Europa 2020, che mira a raggiungere una crescita intelligente, attraverso lo sviluppo delle conoscenze e dell’innovazione, sostenibile,basata su un’economia più efficiente nelle risorse e più competitiva, inclusiva, volta a promuovere l’occupazione, la coesione sociale e territoriale. La sostenibilità non è più solo sinonimo di tutela ambientale, ma incrocia con sempre maggiore intensità i temi della ricerca scientifica, della competitività delle imprese che devono fare i conti con i costi dell’energia e una nuova sensibilità di cittadini e clienti, con gli indicatori di ricchezza e benessere che tentano di andare oltre il Pil.

 

La Notte Verde ci potrà aiutare a dare uno sguardo al futuro con più ottimismo.

 

 

Agnese Tondelli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here