Home Eventi Evento green del centro Italia: Fa La Cosa Giusta – Umbria

Evento green del centro Italia: Fa La Cosa Giusta – Umbria

381
0
CONDIVIDI

Un evento sicuramente degno della partecipazione e di un seguito di successo è “ Fa la Cosa Giusta “ nella sua edizione umbra, avvenuto quest’anno il 3-4-5 Ottobre.

Nel folto panorama degli appuntamenti formativi come convegni ed eventi, segnaliamo “Italia, Bellezza, Futuro”, dove attraverso le parole del fondatore Jacopo Fo, si è messo in evidenza il progetto, ormai una realtà, chiamato Alcatraz. Una cooperativa di servizio per i gruppi di acquisto, che basa la sua esperienza sul cohousing come nuovo modello di abitare.

Grazie alla particolare sensibilità del territorio per le prerogative ambientali ( Perugia infatti risulta essere la prima provincia in italia per case autocostruite  ) il gruppo si è posto l’obiettivo di una città verde, attraverso la costruzione di case a bolletta energetica 0, e un sistema di coworking che sia anche un nuovo sistema di condivisione e di relazione, un punto d’incontro di una rete dove al momento sono collegate circa trenta attività che possono scambiare i servizi prima che il denaro.

Il collante non consiste in nessun vincolo contrattuale o impositivo, verso una nuova consapevolezza di una cooperazione libera e non autoritaria, per una ricostruzione di un tipo di socialità che si sta definitivamente perdendo. Mentre infatti molte persone accolgono dentro di se valori contrari al mondo post-moderno, manca concretamente una mancanza di unità di intenti attraverso un consumo critico fino in fondo, cosa che si riflette ad esempio nell’impossibilità di unirsi in gruppi di acquisto significativi. L’ecovillaggio di Alcatraz vuole essere una risposta a questa esigenza di tante persone che vogliono trovare una nuova collocazione, più a misura d’uomo e meno alienante, nel complesso mondo di oggi Www.ecovillaggiosolare.it

Ricordiamo anche, all’interno dello stesso evento, l’esperienza dell’azienda Microntel, un gruppo industriale con sede a Torino,Milano e Ivrea, esposta da Michele Bernardi. L’azienda vanta un background mittle europeo e una serie di collaborazioni prestigiose come quella con il comune di Londra. Specializzata in elettronica e domotica, porta in risalto un dispositivo per l’analisi e la gestione di tutti i consumi della casa. La domotica infatti si prefigge non solo la comodità e la fruibilità, ma anche l’ottimizzazione e il risparmio energetico. Bernardi ha insistito sulla necessità di un cambio di passo della produzione italiana e del made in Italy, che deve riscoprire il proprio senza voler a tutti i costi scendere nella guerra dei prezzi scatenata dai prezzi fuori mercato dell’elettronica cinese, spesso a discapito della qualità.

Abbiamo conosciuto anche un’altra realtà significativa nel panorama della sostenibilità italiana: Ecocongress – www.ecocongress.it , grazie alle parole del Responsabile per la Comunicazione Claudio Severi.

EcoCongress ha lo scopo di organizzare eventi, meeting e congressi che mirino a ridurre l’impatto ambientale sul territorio e veicolare l’impegno per la sostenibilità, contribuendo a generare benefici economici, sociali e ambientali per le location e per gli attori coinvolti nei nostri progetti. Queste le sue parole: “Per noi l’organizzazione di eventi sostenibili (o eco-eventi) non è una moda, ma una necessità innovativa che consente, in virtù del contenimento dell’impatto ambientale generato da un evento, di fare qualcosa di concreto per il mondo in cui viviamo”.


Il bello dell’evento è proprio la moltitudine di aziende e realtà diverse unite dal comun denominatore della sostenibilità ambientale. Il tutto è stato accompagnato da eventi e appuntamenti molto istruttivi; un programma di attività di approfondimento, momenti leggeri e culturali, dimostrazioni pratiche e degustazioni. Ma anche animazione musicale e teatrale, danza, e tante attività per il benessere psico fisico. Tanti i cooking show in programma: dalla cucina tradizionale con ingredienti “poveri”, alla cucina naturale e alla dieta antitumorale, degustazioni di vino e olio.

Test drive di mezzi elettrici e tanti laboratori su cibo, cosmesi e autocostruzione. Per vedere tutto il programma completo: http://www.falacosagiustaumbria.it/programma

C’è stato anche tanto spazio per i prodotti ortofrutticoli della vendita diretta; tra questi molto interessante La Terra di Gaia: una passione per la terra manifestata attraverso l’utilizzo di risorse naturali recuperando abilità antiche.

Da questi principi ha preso forma La Terra di Gaia come un’officina bucolica, un luogo in cui è possibile valorizzare anche l’identità territoriale nei suoi prodotti e nei suoi manufatti.Il primo progetto che abbiamo attivato è un impianto di lombricoltura per produrre HUMUS, una sostanza organica arricchita dalla lenta e preziosa opera dei lombrichi, capace di migliorare la fertilità del terreno attraverso un processo naturale.Per maggiori informazioni www.laterradigaia.it

Tra gli altri amici con cui abbiamo avuto modo di confrontarci ci piace ricordare Silvia Argenti con le sue realizzazioni in Ecoprint: la stampa ecologica che nasce dall’unione di Arte e Natura. Foglie , cortecce, bacche e altre componenti vegetali si imprimono su stoffa e feltro pregiati. Questa lavorazione, tramandata da culture remote, rivisitata, diventa piacevolmente innovativa. La natura rilascia il suo pigmento sul tessuto tramite cottura, rivelando un lato di sé, segreto metafisico che lascia immaginare ben oltre la forma sensibile.

argenti silvia

Altra azienda interessante che abbiamo conosciuto è H-earth una linea di biancheria intima composta da materie prime innovative, totalmente ecologiche, di origine vegetale proveniente da fonti rinnovabili. Fra le materie utilizzate per l’intimo, troviamo l’amido vegetale e la fibra di bambù, inoltre la loro linea presenta colori con effetti vintage, versatili e accattivanti, privi di cuciture che aderiscono perfettamente al corpo, regalando freschezza e confort.

Per la mobilità sostenibile abbiamo avuto un incontro interessante con  BlaBlaCar, la quale ha creato una piattoforma online che mette in contatto automobilisti con posti liberi e persone che cercano un passaggio verso la stessa destinazione. Un servizio serio e affidabile, infatti più di tre milioni di persone in tutta Europa si sono già iscritte al sito e ogni mese vengono condivisi centinaia di migliaia di viaggi.

Si tratta di seguire la logica semplicissima consistente nel mettere in contatto persone che condividono una stessa esigenza: viaggiare riducendo nello stesso tempo le proprie spese, insieme alla soddisfazione di ridurre anche sprechi e inquinamento. Un modo di viaggiare intelligente e responsabile.

Sempre di servizi online di occupa Envinet:t è una rete ambientale, un vero e proprio social network green. Iscrivendosi sarà possibile dare un contributo diretto alla tutela dell’ambiente e all’affermazione dello sviluppo sostenibile; potete cliccare su www.envinet.ning.com.

Altra azienda che vale la pena di menzionare è Mineral Test, il primo studio italiano ad effettuare l’analisi minerale tissutale, tramite il quale è possibile stabilire quanti e quali minerali o metalli sono presenti nel nostro organismo. Lo sapevate che secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità il 25% del malattie sono causate dai metalli tossici? Ne abbiamo più volte parlato nei nostri articoli e anche di quanto sia importante la disintossicazione. Ecco con questo esame che studia il capello abbiamo la possibilità di sapere quali metalli intossicano il nostro organismo.

Parco energia R

Infine, impossibile non imbattersi nel circuito di kart a emissioni zero del PeR  (http://www.per.umbria.it/) al di fuori dei padiglioni. Un luogo di divertimento per i più piccoli e non,  ma anche un luogo di inclusione: infatti anche i ragazzi down o diversamente abili sono riusciti a girare nel circuito perché non serve equilibrio per guidare i veicoli; ecco dove l’evento è stato sinonimo di integrazione, utile anche a regalare un sorriso anche a chi è meno fortunato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here