Home Eventi Donne: la salute attraverso l’alimentazione. Al via il ciclo di incontri promosso...

Donne: la salute attraverso l’alimentazione. Al via il ciclo di incontri promosso da SmartFood

438
0
CONDIVIDI

Il ruolo dell’alimentazione nella salute di uomini e donne è ormai risaputo. Ma esistono delle differenze nel modo di reagire dei due generi ai cibi? A quanto pare sì e di questo e, in particolare, del ruolo dell’alimentazione collegato alla salute delle donne si parlerà durante i 6 incontri previsti all’interno dell’iniziativa “La donna al centro”.

L’iniziativa, promossa da “SmartFood” ha preso il via con il suo primo incontro giovedì 12 febbraio, presso l’Istituto europeo di oncologia di Milano, e si protrarrà fino a tutto aprile.

“SmartFood” è un progetto supportato dalla Fondazione Ieo-Centro cardiologico Monzino, che impegna medici, nutrizionisti e ricercatori nello studio dei cibi protettivi per la salute e nella divulgazione dei risultati.

Dieta più sostenibile, di sicuro, ma anche più sana. È questo il messaggio di base dell’iniziativa. Come sottolinea Pier Giuseppe Pelicci, direttore della Ricerca Ieo e responsabile di SmartFood “Oggi sappiamo che durata della vita e l’incidenza delle malattie sono fortemente influenzati da alcuni geni, su cui il cibo può agire”.

smartfood_alimentazione

Attraverso una dieta equilibrata l’organismo, oltre a ricevere i nutrienti necessari per il suo funzionamento, assorbe anche delle sostanze particolari che svolgono un ruolo protettivo o preventivo nei confronti di malattie cronico-degenerative e dell’obesità. Che sono a loro volta fattori di rischio per lo sviluppo di patologie cardiovascolari, tumori e diabete.

Ma perché proprio le donne?

Perché, secondo gli ultimi dati diffusi dal ministero della Salute, è vero che le aspettative di vita delle donne nel nostro Parse sono maggiori di quelle degli uomini (84,4 anni contro 79,2), ma è anche vero che i maschi stanno meglio e hanno meno malattie croniche del gentil sesso: “in Italia il 23,7% delle donne soffre di 2 o più patologie croniche, contro il 16% degli uomini. Da qui l’importanza di promuovere una maggiore consapevolezza sociale e individuale”.

Il ciclo di incontri prevede due seminari al mese, da febbraio ad aprile. Ad ogni appuntamento sarà fornito ai partecipanti un menu giornaliero in accordo alla tematica sviluppata, raccomandazioni per un’alimentazione preventiva e una ricetta.


Come spiegato da Lucilla Titta, coordinatrice di SmartFood: “Nulla come il cibo sembra indicare il legame profondo che esiste tra salute e sostenibilità. Le evidenze scientifiche suggeriscono chiaramente che la dieta più protettiva per la salute è anche la più sostenibile: gli alimenti di origine vegetale preservano meglio la nostra salute e quella del pianeta, e sono anche i più economici. La promozione di un’alimentazione più ricca di frutta, verdura, cereali e legumi può essere quindi una risposta utile non solo a far fronte all’incalzante aumento di patologie croniche ma anche al sempre più attuale problema del consumo di risorse della Terra”.

Il prossimo incontro si terrà il 26 febbraio e avrà come titolo “Le fasi della vita della donna: cambiamenti fisiologici, esigenze nutrizionali e loro impatto sulla salute”.

Trovate il calendario degli incontri e maggiori informazioni nel sito ufficiale Ieo a questo indirizzo: http://www.ieo.it/smartfood/

(Foto: Ieo)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here