Dal 13 al 15 marzo, a Milano, torna “Fa’ la cosa giusta!” La fiera nazionale per imparare a vivere green

Dal 13 al 15 marzo, presso i padiglioni 2 e 4 di Fieramilanocity si terrà la dodicesima edizione di “Fa’ la cosa giusta!”, la fiera nazionale sul consumo critico e gli stili di vita sostenibili.

Nata nel 2004 a Milano, da un progetto della casa editrice Terre di mezzo, l’iniziativa ha nel corso degli anni incontrato un sempre maggiore interesse, da parte di visitatori ed espositori, confermandosi come uno dei principali punti di riferimento per il settore dell’economia solidale e sostenibile.

Solo lo scorso marzo, l’appuntamento ha registrato 70 mila visitatori, oltre 700 espositori, 3.800 studenti, 600 giornalisti e 29 mila metri quadrati di padiglioni espositivi. Una piccola città, in cui apprendere i segreti e le “buone pratiche” di produzione e consumo.

Uno spazio di incontro, in cui scambiare e condividere sapere, partecipare a laboratori, spettacoli e incontri, e in cui trovare preziosi suggerimenti per vivere in maniera green e a basso impatto ambientale.

fa la cosa giusta 2015

Saranno previsti spazi per laboratori sull’autoproduzione di detergenti e detersivi ecologici per la pulizia della casa, per la creazione deodoranti, prodotti per la cura della persona e per i nostri amici a 4 zampe.

Le due parole che accompagneranno i visitatori attraverso gli stand presenti nella fiera saranno “innovazione” e “artigianalità”, due punti di partenza con cui guardare al futuro. Accanto alle tematiche tradizionali, come alimentazione biologica, moda etica, prodotti del commercio equo e solidale e delle cooperative no profit, saranno affiancate tematiche calde, come sharing economy, autoproduzione, welfare comunitario e pace. Temi che mai come adesso possono gettare le basi per un cambiamento importante che possa garantire la sopravvivenza dell’ambiente in cui viviamo e dei suoi abitanti.

Un’altra interessante iniziativa di questa edizione è l’inclusione di progetti e iniziative dedicate all’accessibilità e all’inclusione sociale. Grazie alla collaborazione con Unione Italiana Ciechi, saranno previsti dei laboratori di cucina al buio, guidati da una cuoca turca. L’associazione Ortica, che lavora per l’inserimento di ragazzi affetti da autismo, proporrà sperimentazioni di tessitura.


Un nuovo modo di vedere e concepire il viaggio, l’autoproduzione e tutti gli altri aspetti della realtà verde sarà reso possibile grazie alla partecipazione a laboratori ed esperienze pensate in maniera attenta e volta a favorire integrazione e accessibilità a tutti.

Un appuntamento a cui non mancare, soprattutto se si pensa che l’Economia Solidale, il sistema di relazioni economiche e sociali che pone l’uomo e l’ambiente al centro, in un percorso impreziosito da parole come equità, solidarietà e risparmio sia la soluzione giusta per un nuovo mondo. Un mondo consapevole e attento agli altri e alla natura che ci circonda.

Per ulteriori informazioni sull’iniziativa, sulle modalità di iscrizione e sulle varie convenzioni, potete visitare il sito: http://falacosagiusta.terre.it/

Fa la cosa giusta, fa la cosa giusta 2015, fieramilanocity, sostenibilità


Agnese Tondelli

La mia passione è sempre stata l'arte di creare con poco, e di riutilizzare le risorse per formare oggetti di nuova utilità. Per questo troverete numerosi articoli che riguardano il riciclo creativo e piccoli tutorial su come svolgere piccoli e grandi lavori domestici. Sono anche una mamma premurosa e mi piace dare dei consigli per vivere questo aspetto della nostra vita nel modo più naturale e sicuro possibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente Bio è una risorsa informativa che affronta le tematiche relative a uno stile di vita sano e virtuoso in ogni senso.

Contattaci: [email protected]

Iscrizione Newsletter

[newsletter_signup_form id=1]